Audio

Asus M50VM si avvale di un chip Realtek ALC663 High Definition Audio Controller integrato sul chipset, che non differisce dalla maggior parte delle soluzioni presenti sul mercato oggi giorno. A fare la differenza è invece un comparto audio particolare, costituito da una coppia di altoparlanti Altec Lansing con supporto per la tecnologia Dolby Surround, che garantiranno una esperienza denominata “cinematica” dallo stesso produttore.

La buona dotazione audio si traduce in un suono cristallino, pulito e corposo anche ad alto volume (il volume massimo è tra l'altro apprezzabile), che non decade mai in distorsioni o fastidiosi gracchiamenti.

Image

Si tratta quindi di una soluzione che pur non raggiungendo ancora il livello di una coppia di altoparlanti esterni, tuttavia offre all'utente una qualità audio superiore alla massa dei laptop consumer tradizionali.

Asus M50Vm dispone tuttavia anche di una uscita digitale S/PDIF per l'audio a 7.1 canali, supportato dal codec Realtek, e di una uscita HDMI (High Definition Audio Controller), per indirizzare il segnale video ed audio contemporaneamente a sistemi compatibili.

Image

Rientra nella categoria “Audio” anche il segnale acustico all'avvio del computer, che costituisce forse una piccola pecca: all'avvio del notebook infatti, si sente, con l'apparizione del logo Asus, un segnale acustico particolarmente penetrante, che potrebbe dare fastidio in occasioni particolari (quando ad esempio si accende il computer di notte), dal momento che il livello del volume dello stesso non ha correlazione con il volume impostato per il sistema operativo. Fortunatamente è un problema che non sussiste se si ha la minima perizia di accedere al BIOS per disabilitare l'opzione apposita.

Video

Così come il comparto audio, anche il sistema video di Asus M50Vm differisce dalla massa dei consumer da 15.4 pollici sotto diversi aspetti. Mentre la maggior parte dei computer portatili appartenenti alla categoria dispone di un pannello WXGA da 1280x800 pixels, Asus M50Vm (così come Asus M50Vn, ma al contrario di Asus M50Vc, M51Va, M51Ta che montano un display WXGA) utilizza uno schermo WSXGA+ da 1680x1050 pixel ad alta risoluzione, avente rapporto di forma di 16:10 e tecnologia Color Shine.

Image

Il pannello LCD, del quale elenchiamo di seguito le specifiche tecniche, è prodotto dalla taiwanese AU Optronics:

  • Modello: AU Optronics B154SW01 VB
  • Diagonale: 15.4"
  • Risoluzione: 1680x1050 (WSXGA+)
  • Aspect ratio: 16:10
  • Brillantezza: 200nits
  • Contrasto: 400:1
  • Tempo di risposta: 8ms tipico, 16ms max
  • Angolo di visione: orizzontale 70, verticale 60
  • Frequenza orizzontale: 30 - 83 kHz
  • Frequenza verticale: 56 - 75 Hz
  • Gamma: 2.20

Pannello RGB con profondità del colore di 262K, AU Optronics B154SW01 VB rispetta la normativa RoHS e dispone di una luminosità di 200 nits, anche se la sensazione visiva, nonostante il parametro abbia valori comuni, è molto positiva.

Si tratta difatti di un pannello che non usufruisce di un semplice trattamento lucido, ma della tecnologia “high-gloss “, che garantisce una resa delle immagini superiore, un angolo di visuale particolarmente elevato, ed un contrasto migliore, e della ben nota tecnologia Asus Splendid AI che analizza dinamicamente l'output video regolandone i parametri per un risultato ottimale per le caratteristiche dell'occhio umano.

Nello Specifico, Asus Splendid, tramite pressione del “tasto splendid”, esegue uno switch tra diversi profili cromatici (5 preset generali più 3 toni per la pelle).

Inoltre, sull'Asus M50VM è presente una tecnologia proprietaria, chiamata Asus AI Light, che consente di adattare automaticamente la brillantezza dello schermo in base alla luce ambientale, che viene percepita attraverso un sensore posizionato sul pannellino al di sopra della tastiera.

Il software in dotazione di Asus permette comunque di regolare la luminosità manualmente, anche se abbiamo constatato che la massima luminosità si può ottenere solamente disattivando l'utility preposta allo scopo.

Un aspetto di cui tener conto in fase di acquisto è proprio quello della risoluzione: con un pannello da 1680x1050 pixel, infatti, aumenta la versatilità dell'Asus M50Vm, che potràessere impiegato anche per scopi professionali, come attività di montaggio video, ritocco fotografico, videoscrittura a schermata multipla (tramite Asus MultiFrame Utility), e persino software di tipo CAD e di produzione tridimensionale, che esigono un'area di lavoro particolarmente ampia.

In abbinamento al drive Blu-Ray, lo schermo consentirà la riproduzione di contenuti HD in formato 720p, anche se non raggiungerà la definizione del formato Full HD di 1920x1080 pixel.

Il display del notebook Asus M50Vm è gestito da una scheda video Nvidia GeForce 9600M GS: si tratta di una scheda appartenente all'ultima generazione di chip grafici per sistemi mobile Nvidia, basata sul core G96M ed equipaggiata con 1024MB di memoria DDR2.

Image

Scheda video di fascia media,la GeForce 9600M GS usufruisce di un bus da 128 bit, 32 shader unificati, e supporto per le librerie DirectX 10 (Shader Model 4.0); è supportata la tecnologia CUDA, e sono presenti PureVideo HD per l'elaborazione e riproduzione dei contenuti digitali in formato HD, che alleggerisce il carico della CPU, e PowerMizer per la gestione energetica.

La Nvidia 9600M GS (M50Vn e M70Vn) è l'esponente meno performante della serie 9600M con GPU G96M: il core della GPU ha infatti frequenza di 430MHz, le memorie 400MHz e gli Shaders 1075MHz, contro i 500/400/1250 MHz della 9600M GT, e 550/400/1375 MHz della 9650M GT (utilizzata invece per Asus M50Vn e Asus M70Vn).

Secondo i primi benchmark, la GeForce 9650M GT ha prestazioni di circa il 14% superiori rispetto alla 9600M GS. La situazione cambia in maniera più consistente se consideriamo le varianti con memorie GDDR3, aventi frequenza di 800MHz, che riescono ad ottenere un incremento di performance superiore a 25% rispetto alle loro controparti con memorie DDR2 da 400MHz. Si tratta comunque di schede grafiche di categoria 'Performance', capaci di prestazioni di livello medio-alto.

Dal momento che le soluzioni standard con GPU G96M riescono già ad ottenere, nella loro forma meno entusiasmante, un discreto vantaggio rispetto alle soluzioni di passata generazione (ed in particolare rispetto alle GeForce 9500M GS, ed ATI Mobility Radeon HD3650 delle precedenti versioni di Asus M50), la scelta della GeForce 9600M GS, e della 9650M GT con memore DDR2 per i notebook Asus M50Vm ed M50Vn, ci sembra più che azzeccata, tenendo presente che le prerogative di tali macchine vanno ben oltre il mero intrattenimento multimediale.

Asus M50Vm incorpora una webcam ruotabile (di circa 180 gradi) incastonata sulla cornice superiore del pannello: si tratta di una camera interfacciata USB2.0 con sensore da 1.3 Megapixels (in questo caso una Suyin CN1314), utilizzabile per le videoconferenze, sessioni di videochat, ed anche per scattare fotografie di discreta qualità, anche se ovviamente non sono presenti funzioni di autofocus o flash. Una spia di colore azzurro acceso indicherà l'attività della webcam, impedendo eventuali violazioni della privacy indesiderate.
Per la gestione delle funzioni della webcam, Asus provvede il software proprietario LifeFrame 3, che garantisce una discreta possibilità di editing delle impostazioni e delle fotografie/filmati archiviati.

Image
  • Indietro
  • Avanti

Commenti