Home Recensioni Recensione Xiaomi Redmi 8

Recensione Xiaomi Redmi 8

Recensione Xiaomi Redmi 8In questa recensione vogliamo mostrarvi quello che assieme a Xiaomi Mi 9T è - secondo noi - lo smartphone più interessante per rapporto qualità/prezzo non solo tra quelli proposti dall'azienda cinese ma dal mercato in generale. Parliamo di Redmi 8.

Quando pensiamo ad uno smartphone economico, quasi sempre ci viene in mente un modello Xiaomi. E non è un caso: l'azienda cinese ha letteralmente occupato la fascia medio-bassa del mercato con i suoi terminali, facendo fuori qualsiasi concorrente perché non abbastanza popolare o perché non abbastanza conveniente. In sostanza, con il suo ingresso in Italia, Xiaomi ha rotto gli equilibri azzerando quasi le quote di mercato di altre aziende cinesi (alcune scomparse) e di brand storici ben più noti.

Ed è proprio questo fenomeno che ci ha spinto ad accettare la proposta di Xiaomi. Dopo aver testato i migliori top-di-gamma in circolazione, abbiamo deciso di mettere sotto torchio anche un modello entry-level dell'azienda cinese, ma non uno qualsiasi bensì uno degli smartphone più venduti in Italia (e nel mondo) per l'ottimo rapporto qualità/prezzo. Parliamo di Xiaomi Redmi 8 - attualmente in vendita su Amazon a circa 150 euro sia nella versione da 3/32GB che 4/64GB - con caratteristiche tecniche molto interessanti considerando la fascia di prezzo, alcune delle quali tipiche di categorie più alte.

Xiaomi Redmi 8

Abbiamo ricevuto un Redmi 8 con 4GB di memoria RAM e 64GB di ROM, in colorazione Sapphire Blue. Lo abbiamo testato per alcune settimane e dobbiamo ammettere che - nonostante sia uno smartphone entry-level - è riuscito a superare le nostre attese e stupirci per l'esperienza d'uso completa e le sue prestazioni. Non è certamente un fulmine e non è perfetto, ma se la cava più che bene in qualsiasi scenario di utilizzo.