Home Recensioni Recensione Xiaomi Redmi 8 - Hardware e fotocamere

Recensione Xiaomi Redmi 8 - Hardware e fotocamere

Recensione Xiaomi Redmi 8In questa recensione vogliamo mostrarvi quello che assieme a Xiaomi Mi 9T è - secondo noi - lo smartphone più interessante per rapporto qualità/prezzo non solo tra quelli proposti dall'azienda cinese ma dal mercato in generale. Parliamo di Redmi 8.


La piattaforma hardware è poi completata da un fornito set di sensori che comprende un accelerometro, un giroscopio, la bussola ed il sensore di prossimità. Anche la connettività risulta completa, avvalendosi di 4G-LTE, WiFi 802.11n, Bluetooth 4.2 con A2DP/LE, GPS/A-GPS e GLONASS ed una porta USB 2.0 Type-C. Non manca la radio FM, ma l'NFC è assente.

La batteria da 5000 mAh di Redmi 8 ci ha particolarmente stupito. Abbiamo utilizzato lo smartphone per un giorno interno - in modo intenso con 5 ore di schermo attivo e poche ore di connessione WiFi - per quasi 18 ore consecutive, arrivando a notte inoltrata con ancora il 49% di batteria residua. Siamo però riusciti a coprire due giornate intere - per un totale di circa 32 ore consecutive - in uno scenario super-stress con 4G-LTE sempre attivo, lunghe sessioni di gioco Real Racing e oltre 8 ore di schermo acceso. Davvero straordinario.

Molto buona anche la ricezione, così come il dialer di sistema che riconosce le chiamate spam. Discreto l'audio in ricezione, mentre lo speaker mono potrebbe creare qualche problema agli utenti più distratti perché - comprendo la griglia con un dito - l'audio diventa quasi impercettibile. Nessuna anomalia rilevata con cuffie e auricolari.

Xiaomi Redmi 8 fotocamere

Il comparto fotografico di Redmi 8 è composto da una dual-camera sul retro, con sensore principale da 12MP (f/1.75) coadiuvato da un sensore secondario (per l'effetto bokeh) da 2MP, che nell'insieme ci ha soddisfatto. Le fotografie hanno un'ottima qualità di giorno - anche in più scenari di utilizzo - sia nella gestione dei colori che nella qualità della risoluzione.

Anche in condizioni di difficile illuminazione con sole contrario o con chiaroscuri abbiamo ottenuto ottimi scatti in automatico e foto macro sempre ben definite con una buona velocità della messa a fuoco. Discreti anche i colori assistiti con l’intelligenza artificiale.

Siamo rimasti piacevolmente colpiti anche dai selfie, grazie al sensore da 8MP (f/2.0) che riesce a gestire molto bene la sfocatura nella modalità ritratto. Presente anche il classico effetto bellezza, che ormai Xiaomi aggiunge in tutti i suoi ultimi smartphone. Vi ricordiamo che la fotocamera frontale supporta il riconoscimento facciale per un accesso sicuro al proprio smartphone, ma al buio non funziona perfettamente e sarà necessario posizionarsi nei pressi di una fonte luminosa per consentire lo sblocco. Purtroppo, di sera la qualità fotografica decade in modo importante, ma rimane tutto sommato in linea con quanto offerto dalla concorrenza a questo prezzo.

Molto buoni anche i video per qualità dell’immagine e per velocità della messa a fuoco, che è realmente fulminea, ma manca purtroppo la stabilizzazione quindi se girati in movimento saranno abbastanza deludenti. La risoluzione massima supportata è poi solo la Full HD a 30 fps.


Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy