Realme 7 Pro ha una marcia in più rispetto a Realme 7, perché è uno smartphone mid-range che sorprende per qualità fotografica e autonomia (inclusa la ricarica rapida in 30 minuti). Lo abbiamo provato e siamo pronti ad analizzarne pregi e difetti.


Come promesso, dopo la recensione di Realme 7, passiamo alla prova del fratello maggiore: Realme 7 Pro. Questo smartphone condivide lo stesso design del modello base, ma eredita molte delle caratteristiche tecniche del suo predecessore Realme 6 Pro, aggiungendo qualche interessante novità alla dotazione. Ed è per questo che, mettendo a confronto nuova e vecchia generazione, troverete poche ma importanti differenze che ne giustificano il prezzo non solo rispetto alla versione dello scorso anno ma anche rispetto alla versione standard.

Realme 7 vs Realme 7 Pro

A differenza del Realme 7 in commercio solo da poche ore in tre configurazioni, Realme 7 Pro è disponibile in Italia da circa una decina di giorni in una sola versione da 8/128GB a 319 euro (ma potete trovarla anche su Amazon a 285 euro in questo periodo), esattamente 60 euro in più del modello base nello stesso taglio di memoria. Due le opzioni di colore: Mirror Blue e Mirror Silver. E quest'ultima è proprio quella del nostro esemplare in test.

Realme 7 Pro propone la stessa piattaforma hardware della generazione precedente, ma ne migliora i punti di forza come schermo, fotografia e tecnologia di ricarica. Il cuore del dispositivo in questo caso è un processore Qualcomm Snapdragon 720G coadiuvato da una GPU Adreno 618, 8GB di RAM LPDDR4X e 128GB di memoria UFS 2.1. Il display è un bellissimo Super AMOLED da 6.4 pollici con risoluzione Full HD (2400 x 1080 pixel), ma il resto della dotazione è comune al fratello minore, eccezion fatta per il Bluetooth 5.1 e il sensore di impronte, spostato sotto il display in questo modello. Presente poi il triplo slot con due SIM più la scheda MicroSD, così come il jack audio.

Tutte queste caratteristiche, rapportate poi al prezzo di vendita, contribuiscono a rendere Realme 7 Pro uno dei più convenienti smartphone nella sua fascia di prezzo. Non è un modello di fascia alta, ma nella categoria dei mid-range è certamente tra i più consigliati per rapporto qualità/prezzo. E non poteva essere diversamente per un brand controllato da OPPO, che sta vivendo una crescita esponenziale in Italia.

Pro

  • Fotocamera principale
  • Display Super AMOLED
  • Ricarica impressionante
  • Audio stereo

Contro

  • Refresh rate a 60Hz
  • Scocca in plastica
  • Grandangolare sottotono
  • Audio nei video
0
Uno smartphone completo e piacevole, ma occhio alla concorrenza
Design 0/10
Prestazioni 0/10
Prezzo 0/10
Materiali 0/10

  • Indietro
  • Avanti
Google News
Le notizie e le recensioni di Notebook Italia sono anche su Google News. Seguici cliccando sulla stellina

Commenti