Home Articoli Panasonic al CeBIT 2009: novità a tutto campo

Panasonic al CeBIT 2009: novità a tutto campo

Panasonic al CeBIT 2009Il colosso giapponese Panasonic presenta al CeBIT 2009 di Hannover una amplissima gamma di dispositivi rivolti al panorama professionale e non solo. La fiducia come risposta alla crisi economica mondiale.

Computer portatili, UMPC, palmari, televisori piatti al plasma, sistemi di videosorveglianza, workstation EPOS, Mobile Clinical Assistant. Questo ed altro nella ricchissima rassegna tecnologica di Panasonic alla fiera tedesca CeBIT 2009.

Notebook Panasonic al CeBIT 2009

La società di Osaka affonda un violento fendente alla crisi finanziaria che tanto ha danneggiato il settore della tecnologia negli ultimi mesi, e presenta alcune delle sue nuove proposte dedicate all'intero mercato professionale. Per quanto riguarda il segmento del computing mobile non possiamo fare a meno di soffermarci su alcuni dei modelli "Full-ruggedized" e "Semi-ruggedized" più recenti, annunciati durante il mese di febbraio e proposti puntualmente ad Hannover: Toughbook CF-52 da 13.3 pollici, e Toughbook CF-19 e CF-30 di generazione MK3, rispettivamente da 10.4 e 13.3 pollici, basati sulle più recenti piattaforme mobile fornite dal chipmaker Intel.


 

PanasonicToughbook CF-52

Panasonic Toughbook CF-52 appartiene alla classe dei notebook "Semi-ruggedized", ed è dunque conforme alle direttive MIL-STD-810F: nonostante il peso di 3.6Kg, il modello in questione è dunque immune alle cadute da un'altezza massima di 76 centimetri. Esso adopera inoltre una speciale tastiera ed un touchpad completamente impermeabili e resistenti ai versamenti di liquido.

Image

Toughbook CF-52 unisce alle sue sofisticate caratteristiche di sicurezza le performance e tecnologie della nuova piattaforma mobile Intel Centrino 2, utilizzando la versione con chip grafico integrato Intel GMA X4500HD a memoria condivisa su chipset Intel Mobile GM45 Express. Si avvale di un processore Penryn Intel Core 2 Duo P8400 da 2.26GHz, coadiuvato da 2GB di memoria RAM DDR2 ed un hard disk SATA con capienza di 160GB. Lo schermo da 13.3 pollici XGA con risoluzione di 1024x768 pixel si serve di funzionalità touchscreen ed è caratterizzato da una incredibile luminosità di 1000 nit, che lo rende estremamente visibile e confortevole in scenari di forte illuminazione solare, grazie anche allo speciale trattamento antiriflesso.

Image

Ad una vasta gamma di interfacce, composta da quattro porte USB 2.0, una porta Firewire IEEE 1394a, slot SD, Express Card e PC Card, Toughbook CF-52 unisce un ventaglio di connettività senza fili di ultima generazione: sono infatti in dotazione moduli WiFi 802.11a/b/g/n, Bluetooth 2.0, ed opzionalmente anche WWAN (HSPA), con capacità di download di 7.2Mbps. L'autonomia massima sarà infine pari ad 8 ore per singola carica, ed è garantita dalla presenza di una batteria ad elevata capienza.


 

Panasonic Toughbook CF-19 e CF-30

Panasonic Toughbook CF-19 e CF-30 in versione MK3 sono un tablet convertibile da 10.4 pollici ed un ultraportatile da 13.3 pollici "Full-ruggedized" accomunati dall'impiego della piattaforma Intel Centrino 2 in variante a basso consumo con chipset Intel Mobile GS45 Express. Essi si avvalgono rispettivamente dei processori Intel Core 2 Duo SU9300 da 1.2GHz e Core 2 Duo SL9300 da 1.6GHz, che in combinazione con i rinnovati pannelli LCD a LED garantiranno una autonomia ancora superiore rispetto ai modelli precedenti, pari ad un massimo di 9 ore consecutive.

Image
Image

Anche CF-19 e CF-30 MK3 impiegano un display da 1000 nits a luminosità elevatissima, ed un hard disk con capienza finalmente di 160GB (i modelli di passata generazione impiegavano soluzioni da 120GB). I nuovi notebook della serie MK3 rispettano gli standard MIL-STD 810F e IP54, e grazie allo speciale chassis in magnesio ed alle features di protezione dell'hard disk, sono progettati per resistere a cadute da un'altezza di 90 centimetri. Un'altra peculiarità è data dalla presenza del nuovo modulo per la connettività senza fili "Qualcomm Gobi" di ultima generazione, con supporto per le reti GSM, GPRS, Edge, 3G da 7.2Mbps HSUPA.

Image
Image
Image
Image


Altri notebook, UMPC e Mobile Clinical Assistant

Il produttore nipponico ha inoltre riproposto al pubblico del CeBIT alcune delle più importanti novità del 2008: tra di esse ricordiamo il Toughbook CF-74 da 13.3 pollici, tra i primi a sfruttare la nuova piattaforma mobile Intel Centrino 2, ma anche i recentissimi Toughbook Executive con orientamento business CF-F8 da 14.1 pollici e CF-W8, CF-T8 da 12.1 pollici, contraddistinti da una gran portabilità, comfort, e dall'esclusivo sistema di gestione energetica  Intel DPPM (Dynamic Power Performance Management).

Image
Image
Image
Image

Non manca all'appello il "Mobile Clinical Assistant" (MCA) Toughbook CF-H1, dispositivo touchscreen con display da 10.4 pollici dualtouch pensato per applicazioni nel campo sanitario, che oltre ad una ottima resistenza incorpora una serie di accessori incredibilmente vasta, comprendente un lettore RFID, una fotocamera da 2Megapixel, un lettore Smart Card, un sensore biometrico per il riconoscimento delle impronte digitali, un modulo Qualcomm Gobi, e tanti altri strumenti tipici dell'utilizzo di tipo ospedaliero.

Image
Image
Image

Panasonic Toughbook CF-H1 si basa su piattaforma Intel Menlow ed impiega un processore Intel Atom Silverthorne Z540 da 1.86GHz. Della stessa tecnologia si avvale infine il rugged UMPC Panasonic Toughbook CF-U1 da 5.6 pollici, progettato per rispettare lo standard di sicurezza MIL-STD-810F e fornito di un display touchscreen "Sunlight Viewable", drive SSD con capienza massima di 32GB e processore Intel Atom Z520 da 1.33GHz. Toughbook CF-U1 incorpora una tastiera QWERTY per la digitazione immediata e confortevole dei testi, e dispone di connettività WiFi e Bluetooth, ed opzionalmente anche di HSDPA e GPS.

Image
Image
Image


 

Smartphone, IP cam, EPOS e display al plasma

Come abbiamo già accennato in precedenza, oltre ad una nutrita schiera di computer portatili Panasonic ha presentato ad Hannover tante altre novità.

In prima battuta troviamo lo smartphone/palmare professionale JT-H300, dotato di display da 2.7 pollici, processore RISC da 32-bit, e sistema operativo Microsoft Windows CS 6.0. Panasonic JT-H300 è uno dei pochi dispositivi a rispettare lo standard di sicurezza IP64: oltre alle reti WiFi, 3G, Bluetooth, Infrared ed USB, esso sfrutta infatti uno speciale scanner di codice a barre. Equipaggiato con una batteria agli ioni di litio da 1700mAh, JT-H300 è in grado di raggiungere una autonomia di oltre 100 ore, ed è stato pensato per il mercato giapponese. Entro il mese di luglio potremmo tuttavia attendere la sua introduzione anche per il mercato europeo.

Image

Panasonic BL-C101 e BL-C121CE sono invece due IP Cam economiche con web server integrato, ideali per l'integrazione in amienti professionali, ma anche casalinghi. Entrambe possono essere utilizzate tramite rete LAN, WAN o via Internet, e sono in possesso di un sensore CMOS da 320.000 pixel (VGA). L'angolo di visione ha una ampiezza di 58 e 45 gradi (orizzontale e verticale), e grazie alla modalità "colour night view" sarà possibile monitorare ambienti con una luminosità minima di 3 lux. Entrambi i modelli possono provvedere un flusso video continuo da 30fps in formato MPEG-4 con le risoluzioni VGA, WVGA e QSIF-SP: i video saranno comprensivi di suono, grazie alla presenza di un microfono integrato.

Image

Anche il mercato EPOS (Electronic Point of Sale) vede l'introduzione di un esponente di spicco in casa Panasonic, Stingray JS-950WS, vincitore del premio iF Design Award. Si tratta di una workstation touchscreen innovativa, con display da 15 pollici, caratterizzata da una gran sicurezza, semplicità d'uso e flessibilità: l'utente potrà infatti aggiungere senza l'ausilio di un tecnico un card reader od altri dispositivi di sicurezza, in quanto il dispositivo è concepito come unità modulare.

Image

Il cerchio si chiude infine con l'arrivo della nuovissima linea di display al plasma Panasonic PF11, composta dai modelli TH-42PF11EK, TH-50PF11K, TH-58PF11K e TH-65PF11K rispettivamente con diagonale di 42, 50, 58 e 65 pollici.  I nuovi schermi Full HD 1080P, con risoluzione di 1920x1080 pixel, si avvalgono di un elevatissimo rapporto di contrasto pari a 30.000:1, che garantisce all'utente una profondità e ricchezza dei neri superiore anche alla precedente serie 10. La nuova generazione di plasma Full HD Panasonic offre inoltre un migliore supporto per il digitale (18 bit signal processing), ma anche una maggiore durabilità: la vita degli schermi sarà di 100.000 ore.

Image

La variante economica PH11 sarà composta invece dai modelli da 42 pollici TH-42PH11ES e TH-42PH11EK con risoluzione di 1024x768 pixel, e da 50 pollici TH-50PH11ES e TH-50PH11EK, con risoluzione di 1366x768 pixel. I quattro dispositivi avranno una luminosità di 1400 cd/m2 (contro i 1200 cd/m2 dei PF11) e un rapporto di contrasto pari a 15.000:1.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy