Batteria

Asus M50Sv è equipaggiato con una batteria agli ioni di Litio con una capacità di 4800mAh (53Wh). La batteria è saldamente ancorata al suo alloggiamento, protetta anche da due ganci laterali che ne garantiscono la fermezza e impediscono qualsiasi movimento.

Image

I test, condotti con il tool MobileMark 2007 di Bapco, hanno evidenziato una durata della batteria quasi costante nelle varie condizioni di utilizzo e per i vari set di impostazioni di risparmio energetico: in genere il notebook si è spento poco dopo aver superato i 100 minuti di funzionamento in batteria.

  • MobileMark (durata della batteria in minuti) 

  Risparmio energetico   Bilanciato   Prestazioni elevate
DVD
101
100
98
Productivity
104
102
99
Reader
108
104
102
 

Il risultato non è entusiasmante, ma va considerato che la scheda video dedicata Nvida GeForce 9500M GS ha certamente un consumo superiore a quello di un chip IGP. Inoltre, abbiamo condotto le nostre prove impostando sempre la luminosità dello schermo al massimo, per avere dei risultati che non fossero condizionati dal consumo del display: ovviamente, riducendo l'intensità della retroilluminazione del display si riuscirà a incrementare l'autonomia del portatile di qualche minuto.

Bisogna anche ricordare che Asus fornisce una sua utility proprietaria di gestione del risparmio energetico, alternativa al Centro PC portatile di Windows Vista. Il nome di quest'applicazione è Power4Gear eXtreme e consente di regolare molti parametri legati ai diversi componenti hardware, permettendo di ottenere fino al 20% di autonomia in più. Possiamo comunque dedurre che l'Asus M50 è poco indicato per un uso mobile, mentre collegato ad una presa di corrente riesce ad esprimere almeglio le sue spiccate doti di intrattenimento.

Temperature e rumorosità

Il comfort acustico dell'Asus M50Sv è sicuramente adeguato ad un notebook di ultima generazione, ma è nelle temperature d'esercizio che questo portatile dà il meglio di sé. In idle il sistema si assesta su temperature eccezionalmente contenute:

  • 36° per il processore
  • 22° per l'hard disk Seagate
  • 46° per la scheda video Nvidia

Per misurare le temperature di soglia ci siamo serviti del consueto Test di Stabilità di sistema della suite di systeminfo Lavalys Everest. Abbiamo monitorato i sensori per 30 minuti con CPU e memorie in Full Load (carico costante prossimo al 100%) ottenendo questi picchi:

  • 71° CPU
  • 38° hard disk

Per la GPU, invece, abbiamo dovuto fare ricorso ad un sistema più empirico: 30 minuti di benchmarking di Crysis e registrazione della temperatura con nTune. Questa la temperatura di soglia toccata dalla scheda video Nvidia GeForce 9500M GS:

  • 78° GPU

Questi risultati possono essere considerati indicatori attendibili di una accurata progettazione del sistema di dissipazione e di distribuzione dei volumi all'interno dello chassis. C'è un margine consistente per eventuali esperimenti di overclocking, modding o per un aggiornamento con CPU o GPU dal profilo termico superiore.

  • Indietro
  • Avanti

Commenti