Home Recensioni Recensione Xiaomi Mi Mix 3 - Design e interfacce

Recensione Xiaomi Mi Mix 3 - Design e interfacce

Recensione di Xiaomi Mi Mix 3Xiaomi Mi Mix 3 è il capofila di una nuova generazione di sliding smartphone, cioè di smartphone tutto-schermo con camera frontale nascosta dietro un meccanismo a slitta. Un concept bello, con richiami alla tradizione dei cellulari ma che suscita perplessità. Vi diciamo com'è andata nella nostra recensione.

Design e interfacce

Senza ombra di dubbio il design è estremamente elegante. Il retro infatti è completamente in ceramica, lucido, su cui risalta la scritta MIX. Si sporca facilmente ma ormai è difficile che ci sia qualcuno che usi un telefono senza una cover. Qui inoltre l’utilizzo è reso praticamente necessario anche dalla presenza della doppia fotocamera che è rialzata e che, come su molti altri recenti telefoni prodotti dall’azienda di Beijing, porta a non poterlo usare senza, sia per una questione di protezione, sia perché senza la cover la sporgenza della camera rende difficile l'interazione con il tocco quando lo smartphone è poggiato su un tavolo.

Resta l'incognita affidabilità e resistenza. Io non ho avuto nessun problema nonostante lo smartphone abbia fatto un paio di “voli” durante il periodo di test, ma non si può negare che il meccanismo a slitta sia sicuramente un fattore che aumenta la fragilità del device rispetto ai consueti smartphone “monolitici”.

La cover posteriore di Mi Mix 3 è realizzata in ceramica

Per ancorare le due parti e per creare la giusta frizione, Xiaomi ha utilizzato magneti al neodimio che permettono di avere una ottima forza di attrazione in dimensioni ridotte, e questo dovrebbe essere sufficiente per scongiurare aperture involontarie. Inoltre Xiaomi vanta una resistenza nel tempo di 300.000 cicli di apertura e chiusura che, recentemente, studi indipendenti(?) hanno raddoppiato a circa 600.000 cicli. Su questo argomento riteniamo sia necessaria un po' di prudenza, il giudizio finale credo che lo sapremo soltanto fra uno-due anni di utilizzo da parte degli acquirenti di questo smartphone ma in termini astratti Xiaomi ha utilizzato un sistema meccanico che si usura sempre più rapidamente dei componenti elettronici.

C’è poi il lettore di impronte che probabilmente è il migliore che io abbia mai provato essendo rapido, istantaneo e non fallendo mai nemmeno una lettura.

Lo spessore di 8,5 mm e il peso di oltre 200 gr fanno si che sia un terminale “importante” e quindi dovrete valutare bene se per voi sono accettabili. Io che non sono un amante dei telefoni oltre i 6” posso dirvi che lo avrei preferito più piccolo ma la realtà è che è uno dei terminali con le dimensioni più piccole che potete trovare con quasi 6,4” di display.
In ogni caso quello che non manca è un costante senso di solidità. Inoltre c’è da dire che il peso è davvero ben distribuito e quindi sarà facile tutto sommato muoversi con la mano e in qualche modo raggiungere i lati dello schermo.

Sul lato sinistro trovano posto il bilanciere per il volume e il tasto power, mentre sul lato destro c’è il pulsante per l’intelligenza artificiale che parla però solo in cinese e sarà da verificare il suo utilizzo nella versione global di questo telefono. Il carrellino può ospitare due SIM ma non l’espansione della memoria. Attenzione quindi al taglio di memoria da scegliere! Sul fondo c'è lo speaker di sistema di buona qualità ma dal volume non elevatissimo.

Xiaomi Mi Mix 3: lato sinistroXiaomi Mi Mix 3: lato destro

È assente anche qui la presa per le cuffie e quindi o ci si avvale dell’adattatore presente in confezione oppure si può scegliere tra una delle tante cuffie wireless Bluetooth! È presente naturalmente poi, sempre sul fondo, la porta Type C. Nella parte superiore invece abbiamo esclusivamente il piccolo microfono secondario.

A caratterizzare il Mix 3 è però sicuramente il frontale che ospita il display che copre in maniera quasi completa il telefono. I bordi sui fianchi sono abbastanza ridotti ma non tali da rischiare di premere involontariamente il display; nella parte superiore invece lo spessore è leggermente più pronunciato ed include la capsula auricolare e il led di notifica. Il mento inferiore invece è decisamente poco pronunciato con uno spessore di circa 5 mm. E sebbene questi tre bordi non siano uguali essendo estremamente ridotti non danno un senso di squilibrio al design del telefono.

Xiaomi Mi Mix 3 è quasi interamente ricoperto dallo schermo. Il bordo più spesso è quello inferiore


Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy