Home Recensioni Recensione Shuttle XS35GT-804

Recensione Shuttle XS35GT-804

Shuttle XS35GT con Nvidia Ion 2, recensioneShuttle XS35GT-804 è un mini PC dotato di processore Intel Atom D510 dual core e GPU Nvidia Next Gen ION, destinato a fare da media center, ma capace anche di svolgere compiti di tipo Small Office/Home Office.

Shuttle è un'azienda taiwanese, nota soprattutto per le sue soluzioni compatte, come barebone, all-in-one e appunto nettop, come il modello ultra-slim Shuttle XS35 ricevuto in redazione. I mini PC sono device che si stanno affermando sempre di più. Parallelamente a quanto sta accadendo nel mondo mobile, infatti, dove tablet, netbook e ultraportatili stanno guadagnando terreno, con i notebook di maggior diagonale sempre più destinati a un uso professionale o per il gaming, anche per i desktop si stanno affermando soluzioni equivalenti.

L'utente casalingo si è accorto infatti che per navigare, consultare le mail, gestire foto e vedere filmati non era necessario possedere un computer ingombrante, dai consumi elevati e dalla potenza di calcolo largamente inutilizzata. Grazie allo sviluppo di nuove soluzioni tecniche ad elevata efficienza è invece possibile avere il giusto mix tra potenza, assorbimento energetico e dimensioni, che ha permesso la realizzazione di device decisamente compatti, ma in grado di svolgere perfettamente tutte le mansioni più comuni. AIO e Mini PC quindi sono diventate le scelte più gettonate per la casa, come centro multimediale, ma anche nei piccoli uffici.

Nettop ultraslim Shuttle XS35

Shuttle, grazie alla sua esperienza pionieristica nel campo dei barebone e degli all-in-one, ha di recente debuttato anche nel segmento nettop, e il modello XS35GT-804 di cui parleremo oggi è proprio la perfetta esemplificazione dei concetti appena espressi. Lo Shuttle XS35GT-804 è infatti equipaggiato con processore Intel Atom dual core D510, GPU Nvidia Next Gen ION, 2 GB di memoria DDR2, un disco da 2.5 pollici con capienza di 500 GB e un masterizzatore DVD in formato slim.

Shuttle XS35GT-804 con la sua base

È un nettop dotato di una buona scelta di interfacce: nonostante le piccole dimensioni (252 x 154 x 33 mm) troviamo 5 porte USB, una porta VGA, un plug LAN 10/100, un lettore di schede 4-in-1 (SDHC/SD/MS/MS Pro) e i jack per le cuffie e il microfono. Anche la connettività infine è completa, offrendo sia il supporto alle connessioni cablate 10/100 che wireless, grazie al modulo WiFi 802.11n integrato. Insomma, con uno street price di circa 280 €, lo Shuttle XS35GT-804 è un sistema perfetto per l'uso quotidiano, completo e compatto. Andiamo dunque a scoprirlo più in profondità.


Caratteristiche tecniche

Come si può vedere dall'elenco seguente, lo Shuttle XS35GT-804 è equipaggiato con una CPU dual core Intel Atom D510 da 1.66 GHz e una scheda grafica dedicata Nvidia Next Generation ION, basata come sappiamo su core GT218 e operante a una frequenza di 535 MHz. Il processore è anche dotato di supporto alla decodifica hardware dei flussi video in Full HD (1080p) e, grazie a quest'ultimo, è quindi in grado di gestire video ad alta risoluzione su schermi esterni, anche grazie all'uscita HDMI.

Dotazione hardware completa dello Shuttle XS35GT-804:

  • Processore: Intel Atom D510 1.66 GHz dual core 45 nm (core Pineview-D)
  • Southbridge: Intel NM10 (Tiger Point) Express Chipset
  • Memoria: 2 GB DDR2 PC2 6400 @ 800 MHz
  • Sottosistema grafico: Nvidia Next Generation ION
  • HDD:  Western Digital Scorpio Blu 500 GB 5400 RPM 8 MB Cache SATA 3.0Gb/s 2.5" (9.5 cm)
  • Porte: 1x VGA, 1x HDMI, 5x USB 2.0, 1x Line Out + 1x Line In, 1x RJ-45 LAN, 1x card reader 4-in-1 (SD/MS/MS PRO/xD), 1 x Kensington Lock
  • Connettività: 10/100 Ethernet LAN, WiFi 802.11 b/g/n
  • Sistema Operativo: Microsoft Windows 7 Home Premium
  • Dimensioni: 252 x 154 x 33 mm
  • Altro: alimentatore con cavo di alimentazione, CD dei driver, quick start guide multilingua, base ovale

Unboxing

Come sempre vi rimandiamo al nostro video sull'unboxing dello Shuttle XS35GT-804 per saperne di più riguardo alla confezione e agli accessori. Il corredo è spartano, teso soprattutto a contenere i costi finali, ma non significa che non sia comunque adeguato. Il nettop infatti è protetto molto bene dal suo imballaggio e il bundle, pur se essenziale è comunque completo e permette di usare sin da subito il mini PC.

Corredo del nettop Shuttle con Nvidia Ion 2


Design e impressioni generali

Lo Shuttle XS35GT si presenta nel classico formato da nettop, cosiddetto 1.5 L slim (da volume e spessore). Il design è assolutamente semplice e lineare, privo di soluzioni stilistiche fortemente caratterizzanti. Ciò non significa comunque che non risulti piacevole e anzi la sua generale sobrietà lo rende più facilmente inseribile in qualsiasi ambiente, sia domestico che lavorativo.

Lo chassis ha una forma rettangolare, dagli angoli smussati e una colorazione nera. L'unica particolarità, se così possiamo definirla, è la presenza di griglie di areazione sulle due facce della scocca e lungo il perimetro. Lo XS35GT infatti è un sistema completamente fanless e per questo Shuttle ha impiegato molta cura nel favorire al massimo la dissipazione passiva del calore, per altro molto contenuta grazie al TDP decisamente basso della piattaforma hardware (13 W).

Tre quarti del nettop Shuttle XS35

Per raggiungere i componenti interni basterà asportare un'unica vite posta lateralmente, facendo poi scorrere longitudinalmente i pannelli superiore ed inferiore. Non ci sono ganci o dentini di alcun tipo, per cui non c'è pericolo che si rompa accidentalmente qualcosa. Accedendo all'interno possiamo vedere come appunto il sistema di dissipazione sia stato progettato in maniera accorta. Sia l'Intel Atom che la Nvidia ION 2 infatti sono coperti da dissipatori in alluminio, connessi ad altrettanti elementi lamellari tramite heatpipe in rame.

Apertura del pannello del nettop Shuttle

In ogni caso, per quanto l'ingegnerizzazione e la realizzazione siano curate, non dobbiamo però dimenticarci che ci troviamo pur sempre davanti a un device economico, come del resto succede per la gran parte dei nettop. L'intero telaio è in policarbonato, un po' povero, anche se quasi tutte le aperture sono rivestite internamente da griglie metalliche. Ad eccezione di un lato, rivestito da una pellicola adesiva che sul nostro esemplare s'è subito distaccata.

Componenti interni dello Shuttle XS35

Ricordiamo infine che lo XS35GT dev'essere necessariamente montato sul suo supporto e usato in verticale in quanto solo in questa posizione è possibile avere la dissipazione più efficiente. Ogni altro posizionamento invece andrebbe a ostruire le molteplici aperture presenti sullo chassis, ostacolando la circolazione dell'aria. Shuttle ha anche previsto comunque la possibilità di installare il mini pc sul retro del monitor, tramite attacco VESA.


Interfacce

Lo Shuttle XS35GT-804 ospita numerose interfacce e addirittura un masterizzatore DVD, nonostante le sue dimensioni davvero compatte. Come accade sempre più spesso con tali dispositivi, troviamo sia l'attacco di sicurezza Kensington che una porta HDMI, a confermare l'estrema flessibilità del nettop, che può essere impiegato con profitto sia in piccoli uffici che in ambito domestico, come centro multimediale. Troviamo anche ben 5 porte USB 2.0, due jack per cuffie e microfono, un plug RJ45 per la connessione alla LAN, una porta VGA e un lettore di memorie di tipo 4-in-1 (SD/MS/MS PRO/xD). Espandere quindi le funzionalità di questo mini PC tramite la connessione a periferiche o memorie di massa esterne e interfacciarlo con i diversi supporti di memoria dei vari dispositivi hi-tech che popolano la nostra vita è quanto mai facile.

Lato sinistro: Su questo versante è ospitato il cassetto del masterizzatore DVD, lo slot per il card reader multiformato e una porta USB 2.0.

Profilo anteriore del nettop Shuttle XS35GT

Lato destro: Su questo fianco troviamo un'uscita video digitale HDMI, il connettore dell'alimentazione elettrica, 4 porte USB 2.0, il plug RJ45 per la connessione cablata, i due jack audio per Line In e Out, il foro d'aggancio per il lucchetto di sicurezza di tipo Kensington, una porta VGA e la predisposizione per un secondo attacco dello stesso tipo.

Interfacce sul fondo

Lato superiore: Questo lato è interamente occupato da una griglia di ventilazione. Su uno degli spigoli arrotondati poi è presente il tasto di accensione con due LED di stato sui lati, uno bianco per l'accensione e uno blu che indica il funzionamento dell'hard disk.

Pulsante di accensione

Lato inferiore: Su questa faccia sono presenti unicamente le griglie di areazione e l'attacco per il perno di fissaggio alla base di appoggio.

Lato inferiore con l'aggancio per la base d'appoggio


Processore, piattaforma e memoria

Lo Shuttle XS35GT-804 è dunque equipaggiato con un processore Intel Atom D510, un dual core di nuova generazione, basato su core Pineview-D a 45 nm, con frequenza di clock di 1.66 GHz, 1 MB di cache L2 e un TDP massimo di 13 W. Una soluzione quindi piuttosto ovvia, visto che costituisce di fatto la piattaforma tipo di netbook e nettop.

Cpuz

L'Atom D510 integra anche un sottosistema grafico, l'Intel GMA 3150, le cui prestazioni sono notoriamente scarse soprattutto per quanto riguarda le capacità di decoding hardware dei filmati a 720p e a 1080p, essendo privo di un motore di decodifica hardware. Qui comunque il comparto video è fortunatamente gestito dal ben più performante Nvidia Next Generation ION, di cui torneremo tra poco ad occuparci in profondità. Qui basti ricordare che l'IGP Intel GMA serie 3000 è completamente disabilitato quando la CPU è accoppiata al processore grafico del Green Team, almeno per quanto riguarda i sistemi desktop. Nei netbook invece, per massimizzare il risparmio energetico e quindi l'autonomia del portatile, è facile trovare la tecnologia NVIDIA Optimus, che può effettuare automaticamente uno switch tra l'IGP integrato e la GPU dedicata, a seconda dei task che si andranno ad eseguire.

Processore Intel Atom D510 e memoria

Per quanto riguarda la RAM, il controller di memoria supporta al massimo 2 GB di memoria DDR3 su singolo canale, ma nello Shuttle XS35GT troviamo un banco di DDR2 PC2 6400 da 2 GB, probabilmente per contenere ulteriormente i costi in questo tipo di dispositivi low-budget dove le performance velocistiche delle memorie non sono un fattore critico. Il modulo è prodotto da A-Data ed ha le seguenti caratteristiche:

  • Part Number: A-Data ADOVE1B163B2G
  • Module Size: 2 GB
  • Module Type: SO-DIMM
  • Memory Type: DDR2 SDRAM
  • Memory Speed: DDR2 PC2 6400 (800 MHz)
  • Module Width: 64 bit
  • Error Detection Method: None
  • Memory Timings:
    @ 400 MHz 5-5-5-18  (CL-RCD-RP-RAS) / 23-51-3-6-3-3  (RC-RFC-RRD-WR-WTR-RTP)
    @ 266 MHz 4-4-4-12  (CL-RCD-RP-RAS) / 16-34-2-4-2-2  (RC-RFC-RRD-WR-WTR-RTP)
    @ 200 MHz 3-3-3-9  (CL-RCD-RP-RAS) / 12-26-2-3-2-2  (RC-RFC-RRD-WR-WTR-RTP)

Audio e video

Come accade molto spesso quando troviamo una piattaforma Intel Atom, l'audio è gestito direttamente dal codec integrato nel chipset Intel NM10, compatibile con le specifiche Intel High Definition Audio e capace di gestire fino a 8 canali con una qualità di 192 kHz/24-bit, con supporto a tutte le tecnologie Dolby, comprese le più recenti Dolby Pro Logic IIx, che permettono di godere anche di vecchi contenuti stereofonici in modalità surround fino a 8 canali (nei sistemi di tipo 7.1).

Seppure quindi non ci troviamo di fronte a una soluzione di qualità audiofila, come invece comincia a verificarsi sempre di più in molti notebook di fascia media, l'audio offerto dall'NM10 è comunque corretto ed ha un buon volume, per cui la fruizione dei film o dei video è più che accettabile.

GPUz

Torniamo ora al sistema grafico. Tra le soluzioni alternative proposte dal mercato per ovviare alle limitazioni tecniche dell'acceleratore video integrato negli Atom e per renderli più congeniali ad un utilizzo multimediale, una delle più note e diffuse è senza dubbio rappresentata dall'Nvidia Next Generation ION. Quest'ultimo prende il posto della prima versione di ION, da cui però differisce sostanzialmente, essendo composto unicamente da un processore grafico, dove invece il precedente integrava in sé le funzioni di GPU, northbridge e southbridge. Ciò è dovuto al fatto che, con i nuovi Pineview-D, Intel ha abbandonato la tradizionale architettura con northbridge e southbridge, integrando tutte le funzioni del primo nella CPU e delegando al PCH NM10 la gestione delle interfacce. Era quindi impossibile per Nvidia continuare a proporre una soluzione come il primo ION, per cui il Green Team ha optato per un semplice processore grafico, che vada ad affiancare il SoC Atom.

Nvidia Ion 2

NG-ION è quindi di fatto semplicemente una scheda video dedicata, connessa al processore tramite uno dei link PCI-E 1.0a offerti dal PCH NM10. Questo approccio ha dei vantaggi, ad esempio NG-ION dispone ora di un framebuffer dedicato di tipo DDR2/DDR3 fino a 512MB, riducendo così il carico sulla memoria principale e sul bus, ma si perdono gli extra che offriva il chipset Nvidia MCP79, come ad esempio il supporto per le RAM di tipo DDR2 fino a 1066 MHz e DDR3 fino a 1333 MHz, per l'eSATA (External SATA) a 3 Gbps e la possibilità di avere fino a 20 linee PCI Express 2.0 (5 slot, 1 x16 e 4 x1), in luogo delle tre PCIe 1.0 x1 offerte del chipset NM10. Il cuore di NG-ION è  il GT218, lo stesso adottato per le GeForce 210M e 310M, operante ad una frequenza di 535 MHz. Inoltre è importante qui ricordare che i modelli prodotti sono due, distinti essenzialmente per il numero di shader unit che hanno: 16 o 8 CUDA core. Quest'ultimo è quello equipaggiato sul nostro nettop. La riproduzione di contenuti in alta definizione e Blu-ray full-HD è garantita anche per la versione meno potente.


Storage

Lo Shuttle XS35GT-804 è equipaggiato con un hard disk Western Digital Scorpio Blu da 2.5 pollici con spessore di 9.5 cm, velocità di rotazione di 5400 RPM, buffer dati da 8 MB ed interfaccia Serial ATA II 3Gb/s. L'unità si comporta abbastanza bene, con un transfer rate medio piuttosto buono per un'unità da soli 5400 RPM, anche se l'access time è invece al contrario troppo alto. In ogni caso gli hard disk Scorpio Blu non sono pensati principalmente per offrire prestazioni elevate e quindi i risultati sono più che buoni, del tutto adatti a una piattaforma di questo tipo.

Sempre in ambito storage poi, oltre al masterizzatore DVD, particolarmente gradito su un nettop ma non sempre invece presente, troviamo anche un card reader 4-in-1 (SD/MS/MS PRO/xD) che estende ulteriormente la flessibilità d'uso dello Shuttle XS35GT.

Masterizzatore DVD ultraslim sul PC Shuttle

Reti

Per quanto riguarda il networking, troviamo possibilità sia di connessione cablata, di tipo Ethernet 10/100, che l'interfaccia wireless WiFi 802.11n, mentre manca completamente il Bluetooth, come capita purtroppo nella gran parte dei nettop, anche se resta una decisione a nostro parere poco comprensibile per device che hanno un target casalingo, dove le periferiche Bluetooth sono invece molto diffuse.

La LAN è gestita dal controller JMicron JMC260 Fast Ethernet su PCI-E, mentre al WiFi pensa il chipset Realtek RTL8191SE, soluzioni standard dalle buone prestazioni complessive, che non offrono però caratteristiche tecniche rilevanti da discutere. Il modulo Realtek, in formato half-size PCI-Express minicard, in teoria supporta la tecnologia MIMO (Multiple Inputs Multiple Outputs) che, grazie alla doppia antenna, è in grado di migliorare la stabilità e la velocità del collegamento. Purtroppo però lo Shuttle XS35GT integra una sola antenna. In una situazione ideale la differenza non dovrebbe essere avvertibile, ma chi dovesse constatare difficoltà di connessione, a causa ad esempio della lontananza dal router o della presenza di ostacoli fisici o avesse necessità di sfruttare tale tecnologia, potrà sempre acquistare un'antenna interna per pochi euro, abilitando così facilmente la funzione MIMO.


Test

Le prestazioni della piattaforma Intel Atom sono ormai ben note, meno quelle del processore grafico Nvidia Next Gen ION, relativamente meno diffuso. Come sempre partiamo dal tool di valutazione sintetico integrato nel sistema operativo Microsoft Windows 7. Qui possiamo vedere ad esempio che in generale tutti i punteggi sono simili a quelli ottenuti dall'altro nettop da noi recensito, il Sapphire Edge, dotato di piattaforma simile. Simile e non identica perché Sapphire, ha adottato la versione a 16 CUDA core dell'Nvidia NG-ION, mentre Shuttle quella a 8. La differenza viene subito rilevata dal benchmark, che infatti assegna un punteggio per Scheda video e Grafica nei giochi rispettivamente di 4.7 e 5.6 per il Sapphire e 3.3 e 4.7 per lo Shuttle.

Indice delle prestazioni di Windows

Tali differenze riguardano comunque le capacità di rendering 3D, com'è reso evidente anche dai risultati dei benchmark grafici 3DMark, dove i punteggi segnati dal nettop Sapphire sono doppi rispetto a quelli dello Shuttle. Questo non deve però preoccupare l'utente che dovesse scegliere il prodotto di cui ci stiamo occupando in questa recensione. Le capacità di gestire i filmati in HD restano infatti assicurate da entrambe le versioni di Nvidia ION. Premettendo che invece nessuno dei due sistemi è adatto agli ultimi titoli videoludici, la differenza sta nel fatto che col Sapphire sarà possibile far girare qualche gioco non troppo recente, mentre Shuttle ha puntato con più decisione sulla riproduzione di video e sappiamo che non c'è niente di meglio per un media center che deve riprodurre film e musica di un dispositivo fanless, reso possibile appunto solo usando la versione di ION 2 meno potente.

3DMark06

Il bench PCMark Vantage, che testa il sistema in tutte le sue componenti e in diversi scenari d'uso, ci conferma quanto appena detto. Infatti, al di là della valutazione diversa di alcuni componenti, come ad esempio gli hard disk, possiamo vedere come nel test gaming l'ION 2 con 16 CUDA core sia avvantaggiato ma come poi, correttamente, il programma valuti equivalenti le prestazioni delle due versioni nel test TV and Movies, evidenziando quindi che le performance in quell'ambito sono del tutto equivalenti.

PCMark Vantage

Per il resto ci vengono solo conferme dai test della CPU. Ovviamente utilizzando la stessa CPU Intel Atom D510 i risultati dei due nettop sono del tutto allineati, sia nel test di tipo single thread SuperPi che in quello multi thread 7Zip.

Superpi

7Zip


Temperature

Per verificare le temperature raggiunte dal sistema sotto stress prolungato abbiamo utilizzato come sempre il software AIDA64. I risultati, ricordando che stiamo parlando di un sistema interamente fanless, sono da considerarsi molto buoni: il processore infatti si è mantenuto in media attorno ai 64°C mentre l'hard disk è salito fino a circa 35.2° C. Come si vede sono valori normalmente misurati nei netbook, che però hanno dimensioni superiori e una dissipazione attiva. Il sistema di dissipazione passivo funziona quindi egregiamente, anche grazie al TDP complessivo piuttosto contenuto e alla massiccia presenza di griglie di ventilazione sull'intera superficie dello chassis, che aumentano significativamente le capacità di scambio termico con l'esterno.

Temperature sul PC fanless di Shuttle

Conclusioni

Se non siete degli hard core gamer e state cercando invece un computer compatto, discreto e adatto per lavorare e navigare in Internet, ma anche per riprodurre film in Alta Definizione sul vostro LCD e non volete spendere una fortuna, i nettop fanno decisamente per voi e lo Shuttle XS35GT-804 ne rappresenta un'ottima interpretazione.

In uno chassis di dimensioni davvero contenute (appena 25 x 15 x 3 cm) racchiude infatti tutto ciò che serve: ben 5 porte USB 2.0, un'uscita video digitale HDMI, una VGA, un card reader per SD e MS e persino un masterizzatore DVD, garantendo così un'ottima flessibilità d'uso. Come media center poi è praticamente perfetto: le dimensioni gli consentono infatti di "svanire" discretamente, mentre la piattaforma formata dall'accoppiata tra Intel Atom D510 e Nvidia Next Generation ION garantisce una gestione dei filmati HD perfetta e fluida.

La porta HDMI inoltre consente il collegamento a un LCD esterno ad alta risoluzione, permettendoci così con poca spesa di godere appieno dei nostri titoli preferiti. Il fatto poi che il sistema sia totalmente fanless è sicuramente un altro punto a favore di questo small form factor PC, perché rende possibile gustare al meglio l'audio dei film e la riproduzione di musica.

Certo, la realizzazione nel complesso è un po' povera e non è all'altezza dei celebri barebone del produttore statunitense, anche se lo Shuttle XS35GT è comunque ben fatto, ma parliamo pur sempre di un computer che ci offre tutto quello che abbiamo appena detto alla cifra di appena 280 €. Insomma Shuttle XS35GT è certamente un discreto mini PC, dotato di tutto ciò che serve, silenzioso e con consumi assai ridotti, consigliato a tutti gli utenti interessati a dotarsi con poca spesa di un piccolo, prezioso alleato per la casa e il piccolo ufficio.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy