Home Recensioni Recensione ASUS K53 AMD (K53TA) - Design e prime impressioni

Recensione ASUS K53 AMD (K53TA) - Design e prime impressioni

Recensione del notebook Asus K53 AMD (Asus K53TA)ASUS K53 è un nuovo notebook appartenente alla famiglia di portatili all-round del produttore taiwanese. Un mainstream versatile, con una piattaforma moderna e ben bilanciata, per spaziare da un uso multimediale fino allo svolgimento di task da piccolo ufficio.

Design e impressioni generali

Non è facile realizzare un notebook dai volumi compatti e dal design accattivante senza far lievitare il prezzo. In questo Asus è stata sicuramente aiutata dall'esperienza accumulata come produttore di PC (la divisione manufatturiera è stata poi scorporata da quella di vendita diretta al pubblico) e dallo staff di AsusDesign, che si occupa quotidianamente della ricerca nel campo del design industriale.

Il risultato è un notebook esteticamente elegante ed equilibrato, nonostante l'impiego di materiali economici, come il policarbonato, e di componenti interni standard. La qualità della progettazione risulta evidente anche esaminando il fondo del notebook, che risulta uniforme fatta eccezione per una protuberanza in corrispondenza dell'hard disk.

Texture a rilievo sul coperchio dell'Asus K53

La cover ed il fondo sono di colore marrone, molto scuro (la combinazione cromatica marrone-nero caratterizza molti degli ultimi prodotti della serie consumer di Asus) con pattern a rilievo che descrive un fitto reticolato, molto utile per contrastare la formazione di sporco e ditate antiestetiche.

Sulla cover troviamo solo il logo ASUS, piccolo e discreto, che però contribuisce a conferire personalità ad un portatile che altrimenti potrebbe sembrare un po' anonimo. Il piano tastiera invece, anch'esso in plastica, ha la superficie decorata con le stiature tipiche dell'alluminio spazzolato, donando un tocco di ricercatezza a questo notebook e facendolo sembrare più esclusivo e costoso di quanto sia in realtà.

Logo Asus e particolare della finitura a rilievo

I dispositivi di input sono solidi e comodi da usare. Il touchpad è integrato direttamente nella superficie del poggiapolsi ed ha due pulsanti di selezione cromati e facilmente individuabili: è una soluzione più comoda anche se un po' meno raffinata rispetto ai clickpad simil-Mac. Buona anche la tastiera con layout dei tasti tradizionale, molto confortevole ed efficiente. Qualcuno però potrebbe rimpiangere la nuova tastiera ad isola che viene installata su altri modelli della serie Asus K53 e che ha vinto l'IF award per l'ergonomia e la capacità di evitare le infiltrazioni di polvere. In ogni caso non si può pretendere l'impossibile da un notebook che offre una flessibilità d'uso così elevata e una piattaforma hardware nuova e interessante ad appena 450 dollari.

Profilo del K53TA di Asus

La tastiera è leggermente ribassata rispetto al poggiapolsi per una postura più ergonomica, mentre lungo il bordo superiore è sovrastata da una griglia che ospita al suo interno gli altoparlanti Altec Lansing ed il pulsante d'accensione.

Particolare del pulsante d'accensione

Niente da eccepire sull'assemblaggio, come sempre ottimo. Le dimensioni sono leggermente più compatte rispetto ad altri portatili della stessa diagonale, mentre il peso è allineato, per cui l'ASUS K53 risulta facilmente trasportabile e non presenta particolari problemi di usabilità. Grazie infine alla tecnologia ASUS IceCool, i componenti più caldi sono mantenuti distanti dal palmrest, posizionati sulla faccia inferiore della scheda madre per non disturbare l'utente con le loro emissioni.


Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy