Design e impressioni generali

Anche l'ACER Aspire One Happy 2, come tutti gli ultimi portatili del produttore taiwanese, è caratterizzato essenzialmente da linee pulite e morbide, con gli angoli arrotondati e i bordi smussati e dall'adozione delle soluzioni estetiche che si richiamano ai concept ACER Wave Design e Design a 360°. Il primo esprime un design più elegante, con un motivo a rilievo ad onde concentriche che abbellisce le cover di tutti gli ultimi notebook ACER, mentre l'altro è un concetto che sostanzialmente prevede una maggior attenzione realizzativa anche per il fondo della scocca e non solo per le sue parti principali, al fine di ottenere uno chassis il più pulito e omogeneo possibile col piano tastiera e la cover.

In questo modo il portatile entra in una nuova dimensione e può essere guardato e apprezzato da tutte le angolazioni. La cover presenta colorazioni eccentriche come detto già nell'introduzione, ossia Banana Cream (giallo), Blueberry Shake (azzurro), Papaya Milk (arancione) e Strawberry Yogurt (rosa) e una finitura di tipo IMR, lucida per la cover e la cornice interna del display e opaca per il resto della scocca, di colore bianco, ad eccezione del touchpad e dei tasti di comando che riprenderanno il colore scelto per la cover.

Acer Aspire One Happy 2

Sul display lid, oltre al wave design, campeggia unicamente il logo ACER e quello Aspire One. La qualità costruttiva generale è la stessa degli ultimi prodotti ACER e quindi decisamente migliore di quella riscontrabile nei prodotti degli anni precedenti. Ora infatti c'è molta più cura, non solo nel design, ma anche nella scelta dei materiali e nel loro assemblaggio e il risultato è valido, come si può notare soprattutto per cover e piano tastiera, ora molto più solidi che in passato.

Acer Aspire One Happy 2: profilo

  • Indietro
  • Avanti

Commenti