Audio e video

Non ci sono novità di rilievo per quanto riguarda l'audio rispetto a quanto già visto per l'ACER Aspire One D257 e, in generale, per molti dispositivi equivalenti. Il codec audio utilizzato, integrato nel PCH, è infatti sempre il Realtek ALC269 che, grazie all'adesione alle specifiche High Definition Audio e Windows Logo Program 3.10, offre una qualità sufficiente per un netbook, specialmente se non votato all'intrattenimento multimediale, come in questo caso.

Il volume del suono prodotto dai due altoparlanti stereo integrati è sufficiente per visionare un video, anche in compagnia.

La sezione grafica è invece gestita dal sottosistema Intel GMA 3150, che si trova in tutti gli Intel Atom Pineview-M. Si tratta sostanzialmente di un acceleratore pensato soprattutto in funzione del risparmio energetico e basato sul GMA 3100 integrato nelle CPU entry level per notebook, ma rispetto al quale è privo di motore di decodifica hardware dei video HD. Il GMA 3150 inoltre supporta solo le librerie grafiche DirectX 9 e OpenGL 1.4 ed ha un clock rate di appena 200 MHz.

Intel GMA 3150: GPUz

La mancanza di un motore di decodifica dei video compressi delega questa funzione al processore Atom che, a causa della sua architettura in-ordine, non aveva finora prestazioni sufficienti per il playback di video Full HD. Anche l'Atom dual-core N550, pur avendo due nuclei di calcolo non riesce a svolgere questo task in maniera fluida a causa della frequenza di soli 1,5GHz. Fortunatamente, con l'innalzamento della frequenza di clock a 1,66GHz sull'Atom N570 anche i netbook Intel-based come il nostro Aspire One Happy 2 riescono a riprodurre senza rallentamenti i video HD 1080p seppure la mancanza di una uscita HDMI ne limiti le potenziali applicazioni nel campo dell'intratteimento domestico.

Schermo WSVGA

Come monitor troviamo un LCD AU Optronics B101AW06 V1 con rapporto di forma 16:9, risoluzione di 1024 x 600 pixel e diagonale di 10.1 pollici, con retroilluminazione a LED. Luminanza e rapporto di contrasto si situano nella media di quelli che equipaggiano altri netbook, con valori rispettivamente di 200 nits e di 300:1. Buona la resa cromatica, soprattutto grazie al trattamento glossy del pannello, che ACER chiama CrystalBrite, in grado di esaltare le caratteristiche di contrasto e saturazione, che però paga con un'ovvia maggiore difficoltà di visione in ambienti con forte illuminazione o fonti di luce dirette.

Il comparto audio-video è completato da una webcam ACER CrystalEye da 1.3 Mpixel e da un microfono integrato.

  • Indietro
  • Avanti

Commenti