Home Recensioni Recensione Samsung Galaxy S20 Ultra 5G - Design e materiali

Recensione Samsung Galaxy S20 Ultra 5G - Design e materiali

Recensione Samsung Galaxy S20 Ultra 5GAbbiamo provato il Samsung Galaxy S20 Ultra 5G, il più grande della famiglia nonché uno smartphone fuori dal comune, nell'hardware e nelle prestazioni. Sarà riuscito a confermare le nostre aspettative?


Cominciamo dalla costruzione e delle sue specifiche puramente estetiche, che non ci hanno sorpreso perché comuni all'intera famiglia. Il telaio in alluminio è protetto da uno strato di vetro Gorilla Glass 6 leggermente curvo, sia sul lato frontale sia su quello posteriore: la scocca ha colorazioni molto classiche, ma quella "grigio topo" offre un look meno austero della nera risultando comunque molto sobria. Teniamo a precisare che - a differenza dei fratelli minori - questo smartphone è disponibile solo in queste due colorazioni, quasi a sottolineare la vocazione business-oriented del terminale. Eppure a noi non sarebbe dispiaciuto vederlo in una veste più "giovanile" e moderna. Sempre sul retro, è visibile il logo Samsung. Per Galaxy S20 Ultra 5G, le dimensioni contano: misura 166.9 x 76 x 8.8 mm e pesa 220 grammi, con un display da 6.9 pollici.

Samsung Galaxy S20 Ultra 5G

Ciò che colpisce di Samsung Galaxy S20 Ultra, già al primo sguardo, è il grosso comparto fotografico sul retro, una piastra con quattro sensori protetti da un rivestimento in vetro nero, ben assemblato, che caratterizza l'intera serie. Abbiamo usato lo smartphone senza cover e - visto che ha una finitura liscia abbastanza scivolosa e dimensioni generose - ci siamo spesso serviti del modulo delle fotocamere come punto di appoggio per le dita. Non è una giustificazione, ma quantomeno la scelta di Samsung ha dei vantaggi pratici, anche se tendiamo a preferire sempre una costruzione "a filo" che risulta più comoda quando si appoggia lo smartphone su un piano.

Samsung Galaxy S20 Ultra 5G

Inutile dire che è uno dei dispositivi più imponenti in circolazione, ovviamente più spesso e pesante dei fratelli per il ricco modulo fotografico, ma c’è un però. E riguarda lo schermo: si sviluppa in lunghezza più che in larghezza, con aspect ratio di 20:9 e cornici ultrasottili quasi simmetriche, nonostante la selfie-camera Infinity-O, che ci induce ad utilizzarlo il più delle volte con due mani ed occasionalmente con una sola. E molto di più rispetto al fratello Galaxy Note 10 Plus, grazie all’assenza totale di tocchi involontari sui lati. Aver rinunciato ai famosi bordi edge potrebbe sembrare un passo indietro ma vi assicuriamo che non è così.

Samsung Galaxy S20 Ultra 5G

La panoramica sul design si chiude con i pulsanti disposti sui bordi: bilanciere del volume e accensione/spegnimento, oltre alla porta USB Type-C per la ricarica e lo speaker nella parte inferiore. Peccato per l'assenza di un jack audio da 3.5 mm, che avrebbe avuto spazio a sufficienza sul lato superiore, ma che probabilmente è stato scartato per mantenere un'estetica essenziale e semplice. Grazie alla scelta dei materiali e alla cura nell'assemblaggio, Samsung Galaxy S20 Ultra è impermeabile (immersioni fino a 1.5 metri per un massimo di 30 minuti), grazie alla certificazione IP68.