Home Recensioni Recensione Lenovo ThinkPad X1 - Dispositivi di input

Recensione Lenovo ThinkPad X1 - Dispositivi di input

Lenovo Thinkpad X1 in provaLenovo ThinkPad X1 è un portatile Thin&Light pensato per offrire all'utente business i vantaggi delle soluzioni ultrasottili che si stanno affermando sempre più in campo consumer. Sottile, leggero, realizzato con ottimi materiali e dotato di una configurazione hardware eccellente, ecco l'ultrabook per il professionista, secondo Lenovo.

Tastiera, trackpoint, touchpad

La tastiera come detto è del tipo chiclet con elementi isolati che hanno però una conformazione ergonomica grazie alla superficie concava pensata per accogliere le dita. Grazie a questa soluzione inoltre la digitazione risulta precisa e molto confortevole, priva di errori di battitura.

La diagonale di 13 pollici ovviamente non offre spazio a sufficienza per il tastierino numerico dedicato. La tastiera comunque è retroilluminata e resistente al versamento dei liquidi, che verranno incanalati in appositi condotti che sboccano sul fondo del portatile.

Su un lato della tastiera c'è spazio a sufficenza per il bottone di accensione e per alcuni pulsanti di accesso rapido. Fra questi ultimi possiamo notare quello che avvia il software proprietario Thinkvantage ed i controlli audio del microfono e del volume degli altoparlanti.

Tastiera ed altri dispositivi di input

Tastiera spill resistant

Pulsanti di accesso rapido

Trattandosi di un notebook business oriented non può mancare il trackpoint, vero marchio di fabbrica dei ThinkPad, qui in versione a tre tasti. Poiché però questi ultimi rubano un po' di spazio, Lenovo ha optato per un touchpad Synaptics del tipo privo di pulsanti, chiamato ClickPad. Per svolgere la funzione del tasto sinistro o destro sarà sufficiente cliccare una volta nella semi area posta sulla parte inferiore del touchpad stesso e corrispondente a uno dei due pulsanti.

Trackpoint Thinkpad

La superficie offre il giusto grado di ruvidità per ottenere precisione senza penalizzare la velocità di scorrimento e la risposta generalmente è buona, tuttavia, come già abbiamo fatto altre volte in passato, dobbiamo manifestare le nostre perpelssità su questo tipo di touchpad, soprattutto se destinato ad una utenza professionale. La membrana sensibile infatti copre anche l'area destinata ai tasti destro e sinistro ed è frequente spostare involontariamente il puntatore quando si clicca.

In basso a destra infine è presente un lettore biometrico di impronte digitali, che lavora in sinergia col ThinkVantage FingerPrint Software, che permette di registrare le impronte di tutte le dieci dita delle mani, accoppiando a ciascuna una password per effettuare il login al sistema operativo o a una partizione o cartella protetta, in maniera semplice e veloce. A destra inoltre troviamo ancora il tasto di accensione, quello per regolare il volume, quello per disabilitare il microfono, quello del mute e quello che abilita la funzione ThinkVantage, che permette di interrompere la sequenza di avvio del computer in caso di crash o danneggiamento del sistema operativo ed avviare l'area di lavoro Rescue and Recovery, che viene eseguita indipendentemente da Windows.

Software per il riconoscimento biometrico


Commenti (2) 

RSS dei commenti
finalmente qualcuno che ha pensato alla tastiera retroilluminta, merce ancora troppo rara sui portatili.
per il resto sembra una bella bestia, prezzo a parte.  
zeruel

zeruel

novembre 07, 2011

il prezzo è in linea con le caratteristiche del portatile, parliamo del meglio su tutti i fronti  
Dgenie

Dgenie

novembre 07, 2011

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy