Home Articoli Acer Global Conference 2007: nuovi notebook e strategie

Acer Global Conference 2007: nuovi notebook e strategie

ImageFacciamo il punto della situazione sull'acquisizione di Gateway e Packard Bell, sulle strategie di mercato, sull'organizzazione logistica e sulle nuove linee di computer portatili di Acer.

Approfondiamo il tema della Global Conference annuale tenuta da Acer il 21 Settembre a Madrid, della quale vi avevamo già riferito brevemente gli aspetti salienti, per conoscere meglio le dinamiche, le strategie e gli obiettivi di questa multinazionale taiwanese che, sotto la guida di un italiano, aspira a raggiungere la leadership del mercato globale dei personal computer.

ImageDal 2005, infatti, presidente di Acer è Gianfranco Lanci, un manager che, partito dalla direzione della filiale italiana, è riuscito in pochi anni a salire al vertice dell'azienda e conta ora di rilanciare la sfida del colosso taiwanese alle multinazionali americane che presidiano la vetta del mercato (ciriferiamo, ovviamente, a Dell e HP).

Tappa fondamentale di questa scalata è stata la recente acquisizione di Gateway e Packard Bell, che spianerà la strada per la penetrazione nel mercato statunitense, permettendo inoltre ad Acer di rafforzare la sua posizione a livello globale e di consolidare gli ottimi risultati conseguiti a livello europeo.

I dati rilasciati dalla società di analisi Gartner sul mercato dei PC nella regione EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa) testimoniano, infatti, come il secondo trimestre del 2007 sia stato un periodo positivo per l’industria dei computer, che ha visto una crescita del 12,8% rispetto all'anno precedente. In questo scenario, Acer conferma ancora una volta il proprio trend di crescita, chiudendo il secondo trimestre con un incremento del 35,2%. Nella regione EMEA, Acer consolida la seconda posizione nel mercato globale dei PC e rafforza la leadership nel segmento notebook con un tasso di  crescita annuo del 38,1% e un market share del 20,3%.

Circoscrivendo l'analisi al mercato dei notebook in Europa, Acer si attesta sulla prima posizione della classifica in ben 7 Paesi: Belgio, Repubblica Ceca, Danimarca, Francia, Italia, Olanda e Spagna. Si posiziona al secondo posto in Austria, Finlandia, Germania, Norvegia, Russia, Sud Africa, Svezia, Svizzera e UK.

La strategia di Acer non si affida, però, unicamente alle acquisizioni, ma punta anche su una riorganizzazione strutturale che possa rispondere al meglio alle richieste del mercato. La risposta a questa esigenza si chiama flessibilità: i trent’anni di storia di Acer testimoniano la capacità dell’Azienda di interpretare correttamente i trend di mercato e di sapersi muovere nella giusta direzione, adattando le proprie dinamiche ai nuovi bisogni che nel tempo si affacciano sul mercato. A partire dalla scelta di dismettere le attività produttive per focalizzarsi esclusivamente sulla Ricerca e Sviluppo e sulle attività di marketing, alla decisione di puntare sui notebook come core business aziendale, fino all’adozione di un modello di business indiretto innovativo.

È giunto il momento di una nuova evoluzione che possa rispecchiare le ultime tendenze del mercato. Negli ultimi anni si sono delineati due profili di utenza ben distinti fra loro: da un lato i consumatori, sulle cui scelte ha un forte impatto l'aspetto emotivo e che, pertanto, si rivelano pronti a recepire novità e cambiamenti radicali, dall’altro il mondo professionale più attento agli aspetti della sicurezza, dell'affidabilità e, in generale, della produttività.

Per riflettere questa divaricazione nel mercato, Acer è stata organizzata in due distinte divisioni, Professionale e Consumer, che possono indirizzare al meglio i propri sforzi nei tre segmenti di mercato identificati da Acer come quelli a maggior potenziale e di maggior interesse strategico: mobilità, convergenza e grande Azienda.

La divisione professionale sarà interamente dedicata alla definizione di soluzioni indirizzate al mercato della piccola, media e grande impresa. Privilegerà l’aspetto di reale attenzione alle esigenze delle aziende e dei professionisti che necessitano di sempre maggiore flessibilità, connettività, facilità di gestione, sicurezza ed espandibilità. L’offerta professionale, quindi, non si limiterà alla configurazione e alle performance del singolo prodotto, ma si allargherà ai vantaggi economici (TCO), ai benefici derivanti dalla tecnologia integrata che supporta la piattaforma hardware, alle strategie marketing che consentiranno ad Acer di operare a più stretto contatto con il cliente.

La divisione consumer sarà impegnata e sempre più protagonista nella sfida, oggi più attuale che mai, di offerte complete e di facile utilizzo nell’ambito dei prodotti IT della sfera consumer legati alla casa, all’intrattenimento e alla convergenza più in generale, nonché nella capacità di rendere sempre più performanti tutte le linee di prodotto per coloro che amano la multimedialità e l’intrattenimento.

 


Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy