Home Articoli Acer for Business: strategie, obiettivi e nuove sfide

Acer for Business: strategie, obiettivi e nuove sfide

Acer for Business: strategie, obiettivi e nuove sfideDurante un evento svoltosi ad Amsterdam, Acer ha illustrato la sua visione dell'attuale momento di mercato e le proprie strategie per rispondere al meglio alle nuove sfide che si profilano all'orizzonte e alle esigenze degli utenti in ambito business.

Acer ha organizzato un evento ad Amsterdam nel quale ha analizzato con efficacia i cambiamenti in atto nel mercato attuale e le strategie necessarie per raccogliere le nuove sfide con successo, concentrandosi in questo caso soprattutto sul segmento professionale e business, dalle piccole e medie imprese fino al settore educativo, in cui Acer ha in atto interessanti iniziative con Intel. L'analisi dell'azienda taiwanese è puntuale ed approfondita, in quanto tutte le grandi aziende devono essere capaci di analizzare e comprendere le tendenze che animano il mercato, per poterle interpretare al meglio e produrre risposte e prodotti adeguati al momento ma anche in prospettiva di future evoluzioni.

Mai come ora lo scenario è stato complesso ed incerto: tutti sappiamo infatti di essere in una fase tanto dinamica quanto confusa e dai lineamenti sfuggenti. L'emergere di nuovi sistemi operativi, su tutti Android che si sta affermando anche in ambiti molto distanti da quelli per cui inizialmente era stato pensato e la contemporanea difficoltà di Microsoft a far comprendere correttamente Windows 8 agli utenti sia professionali che consumer, accompagnata dai nuovi form factor che si sono imposti all'attenzione e al gradimento degli utenti, non solo consumer, come tablet, smartphone e notebook 2-in-1 o convertibili, contribuiscono infatti significativamente ad aumentare l'indeterminatezza e la mancanza, almeno apparente, di una direzione precisa o di un modello dominante, che pure invece c'è.

Le tendenze che si possono individuare infatti sono due, ma correlate tra loro: un interesse crescente per tutto ciò che è ultramobile e consente la fruizione e la creazione di contenuti anche quando non si è a casa o in ufficio, e la consumerizzazione del settore IT, che gli analisti del settore indicano efficacemente con l'acronimo BYOD (Bring Your Own Device), ossia la tendenza crescente nel segmento professionale a utilizzare un unico dispositivo sia per il lavoro che durante il tempo libero, sebbene le necessità dei due contesti siano molto differenti.

Infine i cicli di sostituzione dei prodotti sempre più lunghi, sia per la crisi economica che impedisce a persone e aziende di cambiare con maggior frequenza i propri device, sia per la qualità crescente dei prodotti che durano più a lungo, non contribuiscono di certo ad aiutare le vendite in questo scenario così mutevole e ancora in evoluzione verso modelli completamente differenti da quelli che hanno dominato lo scorso millennio e che forse davamo troppo per scontati. Tuttavia per una grande azienda come Acer questa situazione deve potersi trasformare in un'opportunità di guidare il cambiamento in atto, intenzione che si traduce in una precisa strategia per il mercato business.