Home Recensioni Recensione Xiaomi Mi 8 Pro - Display e fotocamere

Recensione Xiaomi Mi 8 Pro - Display e fotocamere

Recensione di Xiaomi Mi 8 ProXiaomi Mi 8 Pro è uno degli smartphone dal look più originale per via della cover Transparent Titanium che mette in risalto il processore Qualcomm Snapdragon 845 ma basterà a convincerci? Benchmark, considerazioni e un confronto con il Mi 8 Standard nella nostra recensione.

Display

Una volta sbloccato questo Mi8 come il precedente lascia a bocca aperta per lo splendido display Samsung. Non una critica per questo pannello AMOLED che ha colori estremamente vividi, è definito e mantiene anche ad elevate inclinazioni la corretta visibilità.
Davvero azzeccato il lavoro svolto da Xiaomi a cui l’unica critica che gli si può imputare è per una luminosità minima che avrei preferito personalmente più bassa in quanto in assenza totale di illuminazione può infastidire.
Però il sensore di luminosità funziona perfettamente e anche sotto il sole diretto il livello di nit elevato permette una perfetta visione.

Eccezionale il display AMOLED marchiato Samsung

È disponibile inoltre l’opzione always on che quindi permette di tenere sotto controllo l’orario così come le notifiche senza la necessità di sbloccare il telefono.
E se non fosse per il notch che un po’ ne spezza la bellezza staremo parlando del miglior pannello di montato su uno Xiaomi, ma a questo riguardo lo scettro rimane del Mi Mix 3.

Fotocamere

Le fotocamere invece sono del tutto paragonabili al Mi8 standard. Abbiamo sul retro il doppio modulo da 12 megapixel con apertura focale da f1.8 e f2.4.
Queste fotocamere permettono di ottenere ottime foto in ogni situazione, sia di giorno con dettagli elevati, ottima taratura dei colori ed un autofocus veloce, che di notte in cui anche se aumenta il rumore digitale le prestazioni rimangono buone anche se leggermente inferiori rispetto ad altri top di gamma.
Gli scatti con l’utilizzo dell’HDR sono corretti e non vengono snaturati, lasciando quindi eventuali libertà in postproduzione.

La dual-camera posteriore utilizza due sensori da 12MP un grandangolare ed uno zoom

Abbiamo poi a disposizione l’effetto sfocatura che è molto buono e lavora correttamente con una buona scontornatura dei soggetti. Questa stessa opzione è disponibile anche con la fotocamera frontale che dona ottimi scatti, anche se con un effetto bellezza che di standard è parecchio aggressivo. È comunque possibile modificarne il suo intervento.

Nei video il comportamento è dal mio punto di vista davvero ottimo, tra i migliori in senso assoluto, grazie ad una stabilizzazione superlativa, ad un ottima registrazione dell’audio e ad una serie di opzioni di registrazioni davvero elevata. Possiamo infatti scegliere sia 4K che FullHD come anche decidere se realizzare il filmato in H264 o H265.
Insomma, in questo campo Xiaomi conferma le ottime prestazioni rilevate con la versione base di questo modello.


Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy