Home Recensioni Recensione Xiaomi Mi 8 Pro

Recensione Xiaomi Mi 8 Pro

Recensione di Xiaomi Mi 8 ProXiaomi Mi 8 Pro è uno degli smartphone dal look più originale per via della cover Transparent Titanium che mette in risalto il processore Qualcomm Snapdragon 845 ma basterà a convincerci? Benchmark, considerazioni e un confronto con il Mi 8 Standard nella nostra recensione.

Xiaomi Mi 8 Pro è il nome che ha assunto in Italia ed in altri Paesi occidentali lo Xiaomi Mi 8 Explorer Edition, che possiamo considerare come una versione speciale del flagship della Casa cinese per il 2018. La scheda tecnica è molto simile a quella del Mi 8, dal quale si differenzia unicamente per un maggiore ammontare di memoria e storage e per una batteria leggermente meno capiente, ma è sul versante del design che il Mi 8 Pro spicca.

La cover posteriore dello Xiaomi Mi 8 Pro è forse una delle più riconoscibili al mondo per via di quella sua particolarissima trasparenza che lascia intravvedere i componenti interni. In realtà, dopo che s'è scoperto che i componenti sono dei placeholder a puro scopo estetico, avevo maturato qualche dubbio su questa scelta di design, ma devo ammettere che funziona. L'ensemble conferisce a questo smartphone una personalità decisa, e allo stesso tempo dà il giusto risalto al processore Qualcomm Snapdragon 845.

Xiaomi Mi 8 Pro si riconosce al primo sguardo!

Il prezzo di listino è di 649 euro ed è di 120 euro superiore rispetto al Mi 8 base, ma non è un ostacolo perché potete trovarlo con street price più bassi su Amazon.

Devo premettere che avevo altissime aspettative su questo Mi 8 Pro perché quando avevo provato il Mi 8 standard qualche mese fa lo avevo trovato assolutamente equilibrato e in linea con quello che mi aspetto da un telefono: veloce, comodo da usare, con prestazioni sia di processore che di fotocamera super. Riuscirà questo Mi 8 Pro in versione italiana a eguagliare o superare le ottime impressioni del Mi 8 standard?

Unboxing dello Xiaomi Mi 8 Pro

Confezione

Xiaomi Mi 8 Pro arriva in una scatola nera con il numero 8 ed il logo Mi impressi a caratteri dorati. Tanto basta per rendere l'esperienza di unboxing più emozionante e non importa se poi, sollevato il coperchio, il packaging diventa ordinario, quasi banale. Troviamo subito lo smartphone e poi sotto di esso gli accessori che sono davvero tanti.
C'è una custodia morbida protettiva, un alimentatore da 18W con tecnologia Qualcomm QC 3.0, il cavo dati USB Type-C, l'indispensabile adattatore da USB-C a jack audio, la spilla per aprire il carrellino SIM e la manualistica.


Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy