Home News Windows XP Home prorogato al 2010 grazie ai netbook

Windows XP Home prorogato al 2010 grazie ai netbook

ImageMicrosoft ha annunciato che continuerà a vendere il sistema operativo Windows XP per i sistemi low cost fino al prossimo Giugno del 2010; è inoltre in progetto una versione più leggera per i dispositivi meno performanti come gli OLPC.

Nonostante il disappunto dei consumatori, che si sono attivati con petizioni e proteste continue , la cessazione del sistema operativo Windows XP è prevista per il 30 Giugno 2008. Tuttavia il segmento emergente dei computer a basso costo, i netbook, MID e UMPC per il settore mobile, ed i nettop per quello desktop, ha spinto Microsoft a prorogare il pensionamento del suo vecchio OS, limitatamente a questa categoria di mercato. Windows XP versione Home sarà quindi disponibile fino al prossimo Giugno del 2010 per computer come il nuovo Classmate PC di Intel o l'Eee PC di Asus; la software house ha inoltre votato per prolungare ulteriormente la vita di XP per un anno oltre il rilascio del nuovo sistema operativo Windows 7, con una cessazione per il 2011 od oltre.

La decisione è stata una scelta obbligata: i sistemi low cost, dotati di hard disk poco capienti, quantità di memoria poco elevate e processori economici, non hanno i requisiti per permettere l'esecuzione di sistemi operativi più moderni come Windows Vista. Le future versioni del Classmate PC saranno vendute con Windows XP Professional ad un prezzo compreso tra i 300 ed i 500 dollari, mentre l'Asus Eee PC da 400 dollari è venduto anche con una distribuzione di Linux.

C'è da considerare tuttavia che anche tra i computer low cost vi sono delle distinzioni: ad esempio XO OLPC (One Laptop per Child) ha performance troppo basse per una versione completa di XP. Per questo motivo Microsoft sta personalizzando una versione alleggerita del sistema operativo, specificamente dedicata all'OLPC.

Uno dei general manager del gruppo Microsoft Windows commenta le decisioni dell'azienda: "C'è una domanda incredibilmente elevata per Windows su questi dispositivi, che è ovviamente piacevole ricevere. La ragione per la quale vogliono tutti Windows è che ormai la gente pensa che Windows sia il computer stesso", concludendo con un'interessante conferma: "ll nuovo sistema operativo Windows 7 non vedrà la luce fino al 2010."

 

Commenti (1) 

RSS dei commenti
bene bene bene!  
0

Piccolapes

aprile 04, 2008

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy