Home News Samsung Chromebook 2 da 13 pollici: prima recensione

Samsung Chromebook 2 da 13 pollici: prima recensione

Samsung Chromebook 2 da 13 pollici: prima recensioneA qualche mese dal suo lancio ufficiale, il Samsung Chromebook 2 da 13 pollici è stato recensito. Il giudizio finale è positivo, ma i possessori dovranno accettare qualche compromesso. Scopriamo pregi e difetti del nuovo notebook con Chrome OS di Samsung.

Solo qualche anno fa Chrome OS sembrava una soluzione poco convincente ed assai limitata, che ha infatti incontrato grosse difficoltà iniziali ad affermarsi. Poi la svolta. Grazie al settore educativo/scolastico, che ha approfittato della sua semplicità d'uso e dei costi contenutissimi, il sistema operativo di Google è riuscito a ritagliarsi quote di mercato sempre più consistenti. La seconda vita dell'OS ha portato anche a un boom dei device che ne fanno uso, e questo ha però costituito un problema per i produttori e partner di Google: come si può infatti rendere riconoscibile il proprio prodotto rispetto a uno analogo se form factor e dotazione hardware/software sono grossomodo le stesse per tutti?

Samsung Chromebook 2 da 13 pollici

Samsung sembra aver trovato la ricetta vincente, soprattutto col suo Chromebook 2. Presentato a marzo e da noi sottoposto a un primo hands-on il mese successivo, il nuovo portatile economico dell'azienda coreana ha infatti una personalità ben definita, differente da quella di altri device analoghi, come ci spiegano i colleghi di Computerworld nella loro recensione del modello da 13 pollici, che completa così la panoramica su questa lineup di prodotti Samsung, al fianco di quella che abbiamo già pubblicato per la versione con diagonale minore.

Design e materiali promossi

Anzitutto a distinguere il Samsung Chromebook 2 da tutti gli altri Chromebook ci pensa il design. Pur essendo realizzato come tutti in policarbonato per contenerne i costi infatti il colosso coreano ha adottato per il suo portatile la stessa cover Feel, che riproduce una superficie in pelle martellata con tanto di cuciture lungo i bordi, già vista su altri prodotti recenti e che dona a questo device un aspetto unico e molto gradevole. La struttura inoltre è solida, robusta, ottimamente assemblata e non appare affatto economica. Misurando 322 x 223 x 16.5 mm con un peso di 1.4 Kg inoltre il 13 pollici è abbastanza compatto, leggero e facile da trasportare, e dunque la scelta di un form factor maggiore diventa esclusivamente un vantaggio, offrendo uno spazio di visualizzazione decisamente maggiore, senza per questo penalizzare la mobilità del laptop.

Samsung Chromebook 2 da 13 pollici cover

Il display ha una pecca!

Completo il parco porte formato da una porta USB 2.0, una 3.0, un'uscita video digitale HDMI, un lettore di memorie microSD e un jack audio per le cuffie. Il display invece ha pregi e difetti. Apprezzabile è sicuramente la scelta di Samsung di utilizzare un pannello Full HD che esalta il dettaglio e lo spazio disponibile, tuttavia si tratta di un semplice TN+Film e non di un IPS e questo si vede dalla resa dei colori e dai neri, entrambi slavati e privi di contrasto. Tastiera e touchpad offrono invece entrambi una buona esperienza d'uso, risultando precisi e con un buon feedback, così come valido è il sistema audio presente. Nonostante essi siano posizionati sul fondo infatti grazie alla smussatura sui fianchi e al fatto che gli stessi sono posti quasi lateralmente, consentono al suono di venire fuori in maniera chiara e potente.

Samsung Chromebook 2 da 13 pollici, dettaglio sullo schermo Samsung Chromebook 2 da 13 pollici, tastiera

Prestazioni e autonomia migliorabili

Analizzando la piattaforma hardware e le prestazioni invece ci ritroviamo nuovamente dinanzi a un giudizio in chiaroscuro. Samsung ha infatti scelto per questo portatile il suo SoC ARM Exynos 5 Octa con clock rate di 2.1 GHz, abbinato a 4 GB di RAM e a un SSD da 16 GB, soluzione da cui gli ultimi prodotti analoghi di altre aziende si sono invece allontanate, preferendo gli Intel Haswell. Sebbene nell'utilizzo quotidiano il sistema appaia comunque reattivo e privo di incertezze, le differenze emergono tutte quando se ne paragonino i risultati con quelli conseguiti dalle soluzioni x86. Non è solo una questione di numeri nei benchmark comunque, perché quando si comincia a fare sul serio con diversi tab aperti ad esempio o anche semplicemente confrontando i tempi di avvio delle app, le differenze diventano sostanziali. Se poi si tiene presente che, nonostante la piattaforma ARM, il Samsung Chromebook 2 non riesce a superare le 7 ore di autonomia, mentre altri competitor raggiungono in media le 8 ore con prestazioni superiori, allora la scelta può essere messa in discussione.

Un buon Chromebook, ma con qualche compromesso

Nell'insieme dunque i pregi del Samsung Chromebook 2, design unico, ottima costruzione, display ampio e con risoluzione elevata, ottima tastiera e touchpad, sono bilanciati, purtroppo al ribasso, da prestazioni non esaltanti, autonomia inferiore a quella di altri prodotti analoghi e pannello TN di bassa qualità. Tuttavia questo modello da 13 pollici riempie un vuoto nel mercato dei Chromebook. Spetterà dunque all'utente mettere pro e contro sui piatti della bilancia e valutarli a seconda delle proprie esigenze. Visto il prezzo contenuto e la portabilità comunque ottima, più di qualcuno potrà prendere in considerazione questo chromebook, preferendolo ai tanti 11 pollici entry level che hanno uno schermo più piccolo, con risoluzione inferiore e qualità paragonabile, essendo basati sempre su pannelli TN.

Samsung Chromebook 2 da 13 pollici

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy