L’abbinamento con lo smartphone (e noi ne abbiamo provati tanti) è molto semplice, rapida e intuitiva, grazie alla connessione Bluetooth e all'app dedicata VeryFit Pro. Abbiamo già avuto l'opportunità di testare questa applicazione nel corso della recensione di UMIDIGI A3X, ma anche in questo caso la configurazione è guidata, aiutando l'utente in ogni fase del pairing.

UMIDIGI UFit

L'interfaccia utente dello smartwatch è colorata e davvero completa: con uno swipe in basso dal quadrante si raggiungono le notifiche, con uno swipe in alto si va alla schermata con passi, riassunto dei risultati delle attività, calorie e battito, con uno swipe verso destra si sbarca nel minicentro di controllo, mentre con uno swipe verso sinistra si accede al menù principale, dove troviamo le seguenti voci: Sport in cui si può monitorare l’attività fisica, Frequenza cardiaca, Ossigeno nel sangue, Pressione sanguigna, Rilassamento per fare esercizi di respirazione, Sveglia per avviare o creare allarmi, Musica per controllare la musica dallo smartphone, Timer per stopwatch o timer, Impostazioni per i vari settaggi dello smartwatch, Ricordo dello sport con lo storico delle attività monitorate dall'orologio.

Buono il controllo dell’allenamento che ci ha pienamente soddisfatto, riconoscendo jogging, camminata, bici, tapis roulant, trekking, nuoto, libero e yoga, ma avremmo preferito che UMIDIGI avesse allargato il comando "Musica" a tutti gli smartphone, in quanto abbiamo verificato che con gli iPhone la funzione non è attiva. In questo caso però gioco un ruolo importante anche iOS, notoriamente chiuso verso smartwatch di terze parti).

UMIDIGI UFit

Il sensore PPG, che monitora il battito cardiaco h24, è "stranamente preciso" e affidabile anche confrontato con Apple Watch o Fitbit Charge 4. Per noi è stata una vera sorpresa, considerando il costo davvero irrisorio dell'orologio, ma questa sensazione è stata poi confermata anche dalla stabilità della connessione Bluetooth: UMIDIGI UFit non si è mai disconnesso dallo smartphone (un iPhone 8). Per il mondo femminile, è possibile anche tenere sotto controllo il ciclo mestruale.

  • Indietro
  • Avanti

Commenti