Gli Onyx Free sono gli auricolari più recenti di Tronsmart e si distinguono da tutti gli altri modelli in circolazione per il sistema di sterilizzazione tramite raggi UV interno alla custodia di ricarica. Com'è possibile capire anche dalla notevole somiglianza, queste cuffiette rappresentano una sostanziale evoluzione delle Tronsmart Spunky Beat, con alcuni miglioramenti significativi e qualche difetto ereditato.

Basti pensare che, pur mantenendo quasi le stesse dimensioni, la certificazione di impermeabilità è passata da IPX5 a IPX7, sono aumentate le dimensioni della batteria di case e cuffiette e sono stati introdotti i pulsanti fisici Panasonic che migliorano la gestione delle funzioni.

Nel complesso, si tratta sempre di auricolari entry-level caratterizzati da un rapporto qualità-prezzo che, ancora una volta, si conferma imbattibile. Infatti, potete acquistare le Tronsmart Onyx Free su Geekbuying ad un prezzo di soli 31.31€ usufruendo della spedizione rapida dall'Italia in 1-2 giorni tramite corriere BRT. Qui la pagina per compare.

Tronsmart Onyx Free

Pro

  • Prezzo
  • Tasti fisici Panasonic
  • IPX7
  • Custodia auto-igienizzante

Contro

  • Cancellazione del rumore
  • Ergonomia
  • Sensore di prossimità assente
0
Migliori delle Spunky Beat, ma ancora con qualche compromesso
Design 0/10
Prestazioni 0/10
Prezzo 0/10
Materiali 0/10



La confezione è quella ormai iconica di Tronsmart, con linguetta rigida arancione e scatola bianca e viola che illustra gli auricolari e riassume tutte le specifiche principali. Al suo interno, alloggiati nella plastica rigida nera, troviamo la custodia di ricarica, gli auricolari e tre coppie di gommini di dimensioni differenti che dovrebbero adattarsi al condotto uditivo di qualsiasi persona. Occorre rimuovere questo ulteriore strato per scovare il cavo USB-C-to-USB-A per la ricarica del case, la garanzia ed il manuale di istruzioni, recante tutte le informazioni necessarie anche in lingua italiana. E quest'ultimo è un accorgimento non così scontato per un brand cinese.

Tronsmart Onyx Free Tronsmart Onyx Free

Specifiche tecniche Tronsmart Onyx Free:

  • Modello: Onyx Free
  • Materiale: policarbonato
  • Bluetooth: 5.0
  • Profilo Bluetooth: HFP/HSP/AVRCP/A2DP
  • Portata: fino a 15 metri
  • Chip: Qualcomm QCC3020
  • Tecnologia: Qualcomm aptX, cancellazione del rumore cVc 8.0, DSP
  • Codec audio: aptX, AAC, SBC
  • Driver altoparlante: 6 mm
  • Impedenza: 16 Ω
  • Sensibilità microfono: -42 dB ± 1 dB
  • Gamma frequenze: 20Hz-20KHz
  • Classe di impermeabilità: IPX7
  • Autonomia: fino a 7 ore (50% del volume) e fino a 4 ore (100% del volume). fino a 35 ore con la custodia di ricarica (50% del volume)
  • Batteria: 40 mAh il singolo auricolare e 500 mAh il case
  • Tempo di ricarica: 1 ora per gli auricolari e 2.5 ore per il case (5V/500mAh)
  • Interfaccia: USB Type-C
  • Dimensioni: 16.4 x 27.2 x 22.3 mm (auricolari) e 66 x 32 x 30 mm (custodia di ricarica)
  • Peso: 4 grammi (singolo auricolare) e 36.2 grammi (custodia con auricolari)
  • Colore: nero

Tronsmart Onyx Free

Tronsmart Onyx Free



Benché design e forma delle Tronsmart Onyx Free siano molto simili a quelli delle Spunky Beat, è possibile notare alcune differenze. Lo spessore delle nuove cuffiette, infatti, è appena maggiore, mentre il peso è aumentato di soli 0.3 grammi assestandosi sui 4 grammi.

La custodia, invece, è completamente differente: è più curata, compatta e priva sia del cavo di ricarica incorporato sia del laccetto. In particolare, il logo è ricoperto da un sottile strato in plastica trasparente e, in corrispondenza dell'apertura, è presente un sottile bordo lucido intorno al case, che mette in risalto la scanalatura per facilitare l'apertura del coperchio. Questi elementi creano un contrasto con la finitura opaca della custodia migliorandone l'estetica, ma trattengono tutte le impronte.

Tronsmart Onyx Free

Sono ancora presenti i quattro LED di stato e la chiusura è sempre magnetica, ma il nuovo modello può contare su un coperchio un po' più robusto che dà una sensazione di maggiore solidità. Il materiale di case e cuffie è ancora una volta il policarbonato che viene utilizzato da quasi tutti i produttori per la sua leggerezza e resistenza senza compromettere la qualità dell'audio. Le Onyx Free sono caratterizzate da un bottone fisico rotondo (non touch e non contornato da LED), da un piccolo LED di stato e da due pin per la ricarica. Le cuffie vengono inserite magneticamente all'interno della custodia che, oltre a ricaricare la loro batteria, le protegge da eventuali cadute e le sterilizza tramite raggi UV.

Tronsmart Onyx Free

Ho trovato le Tronsmart Spunky Beat le cuffiette più comode che abbia mai utilizzato, poiché la loro forma e le loro dimensioni consentono di incastrarle perfettamente all'interno delle orecchie. Le Tronsmart Onyx Free, invece, pur mantenendone il design, hanno uno spessore lievemente maggiore che le rende un po' meno stabili e un po' più sporgenti. Nonostante ciò, i nuovi auricolari non danno mai fastidio anche dopo molte ore di utilizzo, ci si dimentica di indossarli ed è possibile utilizzarli senza problemi durante le sessioni di running o di allenamento a corpo libero.

Tronsmart Onyx Free vs Spunky Beat Tronsmart Onyx Free vs Spunky Beat



Gli auricolari si accendono automaticamente all'apertura della custodia di ricarica e, non appena estratti, sono pronti per l'abbinamento ai vostri dispositivi via Bluetooth. Per un accensione manuale, invece, occorre tenere premuto il pulsante di una delle due cuffiette per tre secondi. Potrete successivamente spegnerle riponendole all'interno del case o tenendo premuto il suddetto pulsante per cinque secondi. Se doveste dimenticarvene, lo spegnimento avverrà automaticamente dopo cinque minuti qualora non siano state associate a nessun dispositivo o quando la batteria è scarica.

Tronsmart Onyx Free Tronsmart Onyx Free

Alla prima connessione, aprite il coperchio del case di ricarica e, quando il LED dell'auricolare sinistro lampeggia in rosso e blu, è possibile effettuare l'abbinamento selezionando "Tronsmart Onyx Free" dall'elenco dei dispositivi Bluetooth sullo smartphone. Alla comparsa del messaggio "Richiesta di associazione Bluetooth", premete semplicemente su "Associa" e gli auricolari emetteranno un suono a connessione avvenuta. Dopo la prima volta, le Tronsmart Onyx Free si abbineranno allo smartphone in maniera automatica ed istantanea all'estrazione dalla custodia di ricarica e si disconnetteranno non appena le reinserirete al suo interno.

A differenza di altri auricolari wireless, non ho mai avuto bisogno di intervenire manualmente dalle impostazioni Bluetooth dello smartphone per stabilire nuovamente la connessione. Trattandosi di un modello entry-level, è assente il sensore di prossimità che rileva l'estrazione e l'inserimento delle cuffie nelle orecchie per interrompere o avviare automaticamente la musica.

Tronsmart Onyx Free

I pulsanti fisici Panasonic (non touch) sono davvero molto comodi, reattivi, rilevano sempre la pressione ed eliminano completamente il problema del tocco accidentale che, sui modelli touch, comporta l'interruzione della telefonata o della musica. I comandi sono molto intuitivi e permettono di gestire facilmente tutte le funzioni:

  • Tronsmart Onyx FreeAccendere manualmente: tenere premuto uno degli auricolari per 3 secondi
  • Spegnere manualmente: tenere premuto uno degli auricolari per 5 secondi
  • Play e pausa: singola pressione su uno degli auricolari
  • Traccia successiva: premere tre volte consecutive sull'auricolare destro
  • Traccia precedente: premere tre volte consecutive sull'auricolare sinistro
  • Aumentare il volume: premere due volte consecutive l'auricolare destro
  • Diminuire il volume: premere due volte consecutive l'auricolare sinistro
  • Rispondere/terminare una chiamata: premere una volta su uno degli auricolari
  • Rifiutare una telefonata: tenere premuto per 2 secondi uno degli auricolari
  • Attivare l'assistente vocale: tenere premuto per 2 secondi uno degli auricolari

Non manca la possibilità di sperimentare l'ascolto mono con un singolo auricolare ma non sarà possibile sfruttare tutti i comandi elencati. Per un'esperienza di ascolto completa ed appagante quindi, dovrete indossare entrambe le cuffie.



Essendo in possesso della certificazione IPX7 le cuffie (non il case) possono essere pulite sotto il getto diretto dell'acqua e, per una doppia igienizzazione, interviene il sistema di sterilizzazione interno alla custodia. Quando riporrete le cuffiette al suo interno e la richiuderete, la parte che viene inserita nel condotto uditivo sarà esposta ai raggi UV per 30 secondi, come segnalato dai 4 LED che lampeggeranno lentamente. È difficile fare una stima dell'efficacia di questo sistema di igienizzazione ma è senza dubbio una caratteristica innovativa e finora mai vista su nessun modello in commercio.

Tronsmart Onyx Free

Il chip Qualcomm QCC3020, unitamente al Bluetooth 5.0, può garantire una connessione stabile e a bassissima latenza, una trasmissione veloce e un basso consumo energetico. La tecnologia Qualcomm aptX permette di godere di un audio HiFi chiaro e bilanciato sia sui dispositivi iOS che Android grazie ai codec AAC ed SBC e il driver in PU da 6 mm restituisce acuti perfetti e bassi profondi.

Inoltre, nonostante il volume massimo sia piuttosto alto, non si rilevano distorsioni o imperfezioni e il design in-ear delle cuffiette favorisce il completo isolamento dai rumori ambientali. Il produttore dichiara che è presente un sistema di cancellazione del rumore di fondo durante le telefonate - grazie alla tecnologia cVc 8.0 e al DSP che elimina le frequenze alte e basse - tuttavia, non ho potuto sperimentare miglioramenti rispetto alle passate generazioni e, nei tentativi effettuati, il mio interlocutore ha spesso avuto difficoltà a sentire la mia voce anche con lievi rumori ambientali. E questo ci indica una soppressione del rumore non ottimale.



Le Tronsmart Onyx Free non deludono le aspettative e, come dichiarato dall'azienda, permettono di riprodurre la musica al massimo volume per ben 4 ore senza interruzione grazie alla batteria da 40 mAh integrata in ciascuna delle due cuffiette. La custodia di ricarica integra una batteria da 500 mAh che permette di ricaricarle completamente in appena un'ora e garantisce circa cinque cicli di ricarica per un'autonomia complessiva di 35 ore con volume al 50% e di 20 ore con il volume al 100%.

Tronsmart Onyx Free

Quando la batteria inizia a scaricarsi, gli auricolari vi avvisano con brevi abbassamenti dell'audio fino allo spegnimento automatico. Invece, per conoscere lo stato della batteria del case, basta aprirne il coperchio ed i quattro LED vi indicheranno la percentuale residua per tre secondi (ogni LED corrisponde ad un quarto della carica complessiva). La custodia può essere ricaricata in 2.5 ore tramite il cavetto USB-C-to-USB-A e capirete che è stata raggiunta la carica completa quando tutti e quattro i LED saranno contemporaneamente accesi e smetteranno di lampeggiare.

Tronsmart Onyx Free

Benché le Tronsmart Onyx Free rappresentino un'evoluzione delle Tronsmart Spunky Beat e portino tanti miglioramenti significativi, la tecnologia di cancellazione del rumore (durante le telefonate) è sempre la stessa e renderà - in alcuni casi - difficile parlare al telefono senza che l'interlocutore senta tutti i rumori di sottofondo anche fino a coprire la nostra voce. Malgrado questo fastidioso difetto, non è possibile trovare allo stesso prezzo (vi ricordiamo che costano poco più di 30 euro) degli auricolari wireless che abbiano così tanto da offrire: impermeabilità IPX7, sterilizzazione UV, lunga autonomia, pulsanti fisici Panasonic e ottima qualità dell'audio.

Commenti