Sotto il cofano è presente un processore di fascia medio-alta firmato Qualcomm e nello specifico uno Snapdragon 765G abbinato alla GPU Adreno 620. Noi abbiamo testato la versione con 8GB di RAM LPDDR4X e 128GB di memoria interna di tipo UFS 2.1, una scelta interessante che probabilmente si traduce nella volontà di incentivare il multitasking con tanta memoria volatile lesinando però sullo storage, tra l'altro non espandibile. Non tutti potrebbero condividerlo, soprattutto chi tende ad avere molti file e applicazioni archiviate nello smartphone, ma Realme X50 5G si difende molto bene.

La dotazione hardware è completata da WiFi 802.11ax (WiFi 6), Bluetooth 5.1 e ovviamente 4G/5G. Progettato per diventare il primo smartphone 5G a portata di tutti, Realme X50 5G supporta 5G full Network con Snapdragon 765G, coprendo le 12 bande di frequenza mainstream e supporta anche la doppia SIM 4G+5G allo stesso tempo per offrire agli utenti la migliore esperienza utente. Inoltre, consente la Dual Wi-Fi Network Acceleration e la Dual Channel Acceleration. La doppia accelerazione di rete Wi-Fi può connettere due Wi-Fi allo stesso tempo per una rete più veloce e stabile riducendo la latenza. A bordo anche NFC e localizzazione satellitare grazie a GPS, A-GPS, GLONASS, Beidou e QZZS.

Realme X50 5G

Il sistema operativo è Android 10, con l'interfaccia proprietaria RealmeUI 1.1. La personalizzazione non è molto lontana da quella vista sui dispositivi di altri produttori e proprio per questo non mi ha stupito, ma ho apprezzato la traduzione quasi perfetta di tutti gli elementi del sistema, tanto da non rimpiangere altri terminali.

  • Indietro
  • Avanti

Commenti