Schermo

Andando ad analizzare con piú attenzione il display possiamo dire di essere di fronte ad un’ottima unità prima di tutto per la sua definizione. Il pannello infatti è un 13” da 2160*1440 pixel che su questa diagonale significano 200 ppi. La luminosità massima è di 300 nits che, anche se non sono moltissimi, mi hanno permesso un comodo utilizzo anche in giornate soleggiate o con forte luce esterna, a patto di non incrociare un riflesso specifico che allora può comprometterne l’utilizzo.

Altra cosa che mi è piaciuta di questo display è il rapporto di forma 3:2 che rimane dal mio punto di vista la miglior soluzione per la produttività e per la consultazione di cataloghi o altri lavori specifici (ne risente quindi solo l’utilizzo in ambito multimediale dove sarebbe da preferire un rapporto di forma 16:9).
La reattività del display è di circa 20ms che non è un valore elevatissimo ma tutto sommato corretto, visto anche la sua destinazione di utilizzo lontano dal mondo gaming che piú risentirebbe di questa latenza.

Lo schermo ha formato 3:2 e borsi sottilissimi

In questa specifica versione che ho in prova non è previsto il supporto al touch, previsto invece in altre varianti, ed è un peccato perché avrebbe completato in modo splendido la flessibilità di utilizzo.
Unica nota dolente da segnalare è un effetto bleeding (alone di luce sui bordi, leggerissimo ma c’è) visibile quando abbiamo uno sfondo nero e il display impostato alla massima luminosità.

  • Indietro
  • Avanti

Commenti