Home News Kobo rompe con i suoi tablet

Kobo rompe con i suoi tablet

Kobo rompe con i suoi tabletD'ora in poi sarà difficile trovare tablet Kobo Arc in commercio. L'azienda canadese ha deciso di non investire più in questo settore e continuare a vedere i tablet già esistenti fino ad esaurimento delle scorte. Nessun cambiamento sugli ebook-reader, che vanno a gonfie vele.

Avevamo avuto già qualche conferma all'IFA 2014 di Berlino, dove Kobo ha solo portato nuovi ebook-reader e non tablet, ma l'annuncio ufficiale è arrivato solo ieri. Kobo non venderà più tablet. A dirlo è il presidente della società canadese, Michael Tamblyn, che in un'intervista a The Bookseller sottolinea che "abbiamo parlato con diversi utenti ed abbiamo capito che a loro bastava la lettura digitale anche attraverso un'app per smartphone/tablet piuttosto che direttamente sul nostro dispositivo". Kobo quindi non ha perso tempo e, forse spinta anche dalle difficoltà del settore, ha deciso di abbandonare (per ora) i tablet e focalizzarsi più sulle applicazioni Kobo per dispositivi di altre aziende.

Kobo Arc

 

Non ci saranno cambiamenti per gli ebook-reader, almeno così si spera, anche se l'azienda ha assicurato che continuerà a supportare solo tre dispositivi oggi in commercio (Touch, Aura e il recente Aura H2O), e non ci sono programmi per un refresh del Kobo Mini (da 5 pollici) e del Glo. Niente paura, per voi che state per acquistare un tablet Kobo Arc (sempre che non abbiate cambiato idea dopo questa notizia!), perché Tamblyn ha assicurato che "i dispositivi già lanciati continueranno ad essere venduti, ma non ce ne saranno altri di nuovi".

Bisogna ammetterlo: Kobo non è stata mai protagonista nel settore dei tablet né ha mai avuto la forza "commerciale" di promuovere i suoi dispositivi. Ed è questa la ragione che l'ha penalizzata. I suoi tablet sono sempre stati meno convenienti e meno popolari di altri di brand più blasonati, nonostante l'azienda stia facendo piccoli, importanti, passi nel settore degli e-reader.

La nuova politica Kobo sembra più simile a quella di Amazon, che ha a listino tre Kindle (oltre ai tablet Fire), ed andare in senso opposto a quella di B&N che ha deciso di puntare tutto su un singolo ebook-reader e vendere tablet co-branded. Siete d'accordo?

Via: The Digital Reader

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy