Conferenza Asus di presentazione nuovi notebookAsus sta vivendo un momento molto positivo, con un vertiginoso aumento delle vendite, frutto del fenomeno EeePC ma anche di una inarrestabile ascesa dei notebook, con tanti modelli già conosciuti al pubblico ed altri che arriveranno, come Asus F6V, serie N e L50VN.

La consueta conferenza stampa con i giornalisti per presentare gli ultimi prodotti dell'azienda, è anche occasione per commentare i risultati di mercato e discutere di eventuali nuovi assetti e strategie.

Se poi i dati sono positivi come quelli fatti registrare da Asus, c'è da credere che la soddisfazione sia maggiore se chi li illustra alla platea è una persona che ha contribuito quotidianamente al raggiungimento di quei risultati, come Luca Rossi, Country manager di Asus per l'Italia e Regional Director per l'area Italia ed Est Europa.

Asus illustra i dati di mercato per il 2008

Nel 2007 il fatturato consolidato del gruppo Asus è stato di circa 22-23 miliardi di dollari, distribuiti su tutta la produzione, con una crescita del 37% rispetto all'anno precedente. Il 2 gennaio 2008 è stato completato lo spin-off del settore PC dal resto delle attività dell'azienda, attraverso la costituzione di Pegatron, che si occupa di schede madri, desktop e notebook, e Unihan, che ha inglobato i settori cosole da gioco, chassis e broadband.

La struttura aziendale dopo la riorganizzazione vede una sezione Ricerca e Sviluppo presieduta da Jonney Shih, che può contare su oltre 3000 dipendenti, ed una sezione produttiva con oltre 5000 dipendenti, guidata dal CEO Jerry Shen, e suddivisa in 11 linee di prodotto, dai notebook, ai server, passando per monitor ed EeePC.

Asus presentazione nuovi notebook

Nella prima parte del 2008, il fatturato è stato di 4,5 miliardi di dollari, con una proiezione annua di circa 10 miliardi di dollari, che fa ritenere ai manager Asus di riuscire a rispettare gli obiettivi, se non addirittura di superarli. A rendere ottimisti sono le vendite dei notebook, in crescita di oltre il 30%, e soprattutto quelle di EeePC, che nel terzo trimestre dell'anno sono incrementate di oltre il 50% e fanno sperare di raggiungere quota 5 milioni di unità vendute nel 2008. Bene anche il segmento dei monitor LCD, al quale Asus si è affacciata solo di recente, mentre restano stabili le consegne di altri prodotti (schede madri, schede video, wireless, drive ottici e altro).

Asus inoltre sta migliorando la capillarità della propria presenza territoriale, aprendo 4 nuove sedi in Europa, più altre in Paesi extracomunitari.

Se le statistiche a livello globale sono buone, quelle relative al mercato italiano sono ottime: nel nostro Paese Asus ha incassato un aumento del fatturato del 70%, posizionandosi al terzo gradino del podio quanto a vendite di notebook (il dato comprende anche i netbook della famiglia EeePC) e di schermi LCD, e al primo posto per le consegne di schede video e schede madri. La quota di mercato dei prodotti "mobile" è del 21,8%, con un peso del 10% dei soli netbook.

Significativo anche l'exploit di alcuni nuovi prodotti di difficile collocazione nelle categorie merceologiche tradizionali, come il nettop (desktop compatto a basso costo) Asus Eee Box, che ha incontrato una richiesta enormemente superiore all'offerta.

  • Indietro
  • Avanti

Commenti