Filmora9 è un video editor gratuito, facile da utilizzare e ricco di funzionalità che consentono di realizzare un montaggio professionale ed efficace dei vostri filmati. Qui vi spiegheremo come applicare l'effetto green screen (o chroma key) per creazioni di altissima qualità.

Filmora9 è un software di video editing dalle enormi potenzialità caratterizzato da interfaccia intuitiva e funzionalità che consentono sia a principianti che professionisti di realizzare il montaggio di video in alta qualità e senza alcuna difficoltà. Prodotto da Wondershare, da noi conosciuta per la realizzazione di programmi quali UniConverter, Recoverit, Dr.Fone e PDFelement, Filmora9 vanta stessa praticità d'uso e potenzialità ed è disponibile sia su piattaforma Windows (da Windows 7 in poi) che macOS (da macOS X 10.11 in poi).

Filmora 9

Aggiornato alla versione 9.5, il programma integra ora nuove funzioni e strumenti per permettervi di operare più velocemente:

  • Rilevazione della GPU ottimizzata - più computer possono utilizzare l'accelerazione della GPU per migliorare le prestazioni
  • Rilevazione dei lag - quando il programma presenta dei lag, suggerisce delle soluzioni
  • Rendering migliorato - il rendering della timeline è stato reso più veloce, specialmente con una qualità di anteprima ridotta
  • 14 nuovi effetti - sono stati integrati 14 nuovi filtri per una maggiore creatività
  • Testo verticale - è stata aggiunta la possibilità di digitare in verticale testo e titoli da inserire nel filmato
  • Nuovi modi di apprendere - completando le "missioni" del tutorial è possibile acquisire nuove competenze. A prescindere dal livello di esperienza, potrete massimizzare le vostre capacità di creazione attraverso la sezione dedicata che raccoglie tante guide per gli utenti

Il software vi permette anche di sovrapporre le clip utilizzando la tecnica green screen che sostituisce al telo verde (o blu) che i videomaker utilizzano come sfondo un video o un'immagine personalizzata. Inoltre, il suono può essere perfezionato con il keyframing e la rimozione del rumore di fondo ed è presente il pieno supporto al 4K per la realizzazione di filmati fedeli alla realtà. Un'alta produttività è garantita da un'elaborazione rapida, file proxy e anteprima con qualità regolabile.

È altresì possibile risolvere i problemi più comuni delle action cam, come l'effetto fisheye e rimuovere eventuali vibrazioni, aggiungere effetti come lo slow motion e il reverse e migliorare l'estetica con l'introduzione di filtri creativi e LUT 3D professionali. Una volta completata l'elaborazione dei vostri filmati, arriva il momento di condividerli online e, grazie a Filmora9, potrete adattarli a qualsiasi piattaforma e caricarli dal software stesso.

Prima di acquistarlo potete scaricare e installare la versione gratuita del software cliccando su Prova Gratis su questa pagina. Godrete di tutti gli aggiornamenti e di tutte le funzioni di Filmora9, ma verrà applicato il logo del software su ogni vostro montaggio e non potrete ricevere il supporto tecnico gratuito. Qualora voleste un'esperienza più completa, potrete optare per il piano annuale da 39.99€ (44.99€ per la versione Mac), il piano a vita da 59.99€ e il piano annuale Filmora Plus da 99.87€ (104.87 per la versione Mac) che include l'uso illimitato di oltre 1000 effetti video dall'archivio Filmstocks e la possibilità di scaricarne nuovi ogni mese. I requisiti minimi perché Filmora9 svolga un lavoro ottimale sono i seguenti:

  • sistema operativo da Windows 7 in su (solo 64 bit)
  • CPU Intel Core i5 da almeno 2GHz (a partire da 6th gen)
  • 4 GB di memoria RAM (8 GB per i video HD e in 4K)
  • GPU Intel HD Graphics 5000 o successiva; NVIDIA GeForce GTX 700 o successiva; AMD Radeon R5 o successiva. È importante mantenere sempre i driver aggiornati.
  • almeno 10 GB di spazio libero sul disco rigido (meglio ancora se SSD).

Lo avevamo già messo alla prova e confrontato con altri software della categoria, ma oggi siamo tornati a testare un'altra delle sue funzionalità. Proseguendo la lettura, infatti, troverete una guida dettagliata per utilizzare la tecnica del green screen che vi consente di inserire uno sfondo personalizzato alle spalle di un soggetto in primo piano.

  • Indietro
  • Avanti

Commenti