Home Articoli AMD Fusion va in scena al CES 2011

AMD Fusion va in scena al CES 2011

Notebook e netbook AMD Fusion al CES 2011Al CES 2011 va in scena la tecnologia AMD Fusion, con i primi notebook e netbook equipaggiati con i processori Ontario e Zacate. Tutti i vantaggi per gli utenti, i produttori di PC e gli sviluppatori ed i risultati dei test comparativi di AMD.

Il mobile computing è teatro di una rivoluzione di portata epocale, paragonabile al passaggio dalla comunicazione verbale a quella visiva: la voce riesce a trasmettere alcune decine di informazioni al minuto mentre immagini e video comunicano da 400 a 2000 volte più input. Nell'ultimo decennio gli schermi sono diventati più ampi ed oggi possono offrire una maggiore definizione. Sui piccoli formati, ad esempio, lo standard erano gli schermi da 4,3 pollici mentre adesso si arriva ai 7 pollici con fattore di forma 16:9 ed una risoluzione sufficiente ad assecondare il cambiamento dei contenuti determinato dall'arrivo dell'Alta Definizione sui cellulari e sulle webcam.

Evoluzione dei computer

La Rete si è subito adeguata: i social network consentono di condividere contenuti HD; sono sorte applicazioni online per l'editing dei video 3D e HD; i browser sono diventati più veloci e si sono arricchiti di funzioni multimediali.

Stesso discorso per i supporti ottici, con la rapida transizione dai CD, ai DVD fino ai Blu-Ray 3D per immagazzinare i contenuti audio/video di nuova generazione. Sono state sviluppate nuove applicazioni, il numero dei media è cresciuto smisuratamente e sono cambiati persino i sistemi di input con l'introduzione del multitouch e delle interfacce naturali.

Si tratta di cambiamenti radicali che richiedono CPU e GPU in grado di processare enormi quantità di dati ma, e questo è il fattore realmente nuovo e sorprendente, consumando sempre meno energia. Lo dimostra il raggiungimento ed il superamento delle 8 ore di autonomia su molti dispositivi portatili.

Il modello basato sulla coesistenza di CPU e GPU unite da un northbridge è però giunto ai suoi limiti tecnologici e sembra non essere più in grado di soddisfare il bisogno esponenziale di efficienza energetica e di potenza di calcolo. AMD ha trovato diversi anni fa la soluzione: unire processore e scheda video in un unico chip ed ha chiamato questa tecnologia Fusion, coniando per l'occasione l'acronimo APU, Accelerated Processing Unit, per sottolineare che non si tratta di CPU tradizionali.

Il percorso che ha portato alla nascita dei primi SoC AMD Fusion è stato lungo e non privo di difficoltà. Prima l'acquisizione di ATI, passaggio fondamentale per arricchire il proprio patrimonio di conoscenze allo stato dell'arte in materia di processori grafici, poi alcuni consuntivi di segno negativo hanno imposto sacrifici, ma alla fine il risultato è stato raggiunto e con il lancio dei primi portatili AMD Fusion, il chipmaker di Sunny Vale può festeggiare il ritorno alla competitività, almeno nei segmenti dei netbook e dei notebook economici.

AMD Fusion, Ontario e Zacate

Fanno infatti riferimento a queste due fasce di mercato i primi chip Fusion presentati al CES 2011: AMD Ontario (nome commerciale AMD serie C) ed AMD Zacate (nome commerciale AMD serie E), entrambi basati sulla microarchitettura Bobcat. Ci siamo già occupati in modo approfondito della microarchitettura Bobcat e dei processori Ontario e Zacate. Si tratta di temi ben noti ed il keynote di AMD al CES non offre ulteriori informazioni teoriche per concentrarsi invece sulle prestazioni reali di questi chip, mettendoli a confronto con quelli equivalenti della controparte Intel.

Proiezioni sulle vendite di computer per fascia di prezzo

AMD ha deciso di concentrarsi inizialmente sui segmenti di mercato più bassi, basandosi sulle proiezioni degli analisti che prevedono un boom degli acquisti di portatili sotto i 500$. Nel corso del CES 2011 sono stati esibiti moltissimi esemplari di questi nuovi desktop all-in-one, notebook e netbook AMD Fusion, da parte di tutti i principali PC vendor, quali Acer, Asus, Dell, Fujitsu, HP, Lenovo, MSI, Samsung, Sony e Toshiba (per una panoramica rimandiamo alla pagina che raccoglie i nostri report dalla fiera).

Nuovi design di notebook, netbook e all-in-one AMD Fusion

Leslie Sobon mostra un netbook Sony con APU AMD Fusion

Leslie Sobon, vicepresidente del Marketing AMD, ci mostra nel video seguente alcuni dei primi laptop basati su AMD Fusion ed alcune demo che illustrano le capacità della nuova piattaforma:

Per i tablet e le soluzioni embedded bisognerà aspettare invece il primo trimestre del 2011, anche se al CES 2011 sono state mostrate già alcune preview, mentre i primi notebook multimediali con processori AMD Fusion arriveranno solo nel 2012.

All in one AMD by Pegatron


Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy