Home Recensioni Recensione Huawei P8 Lite 2017 - Fotocamera

Recensione Huawei P8 Lite 2017 - Fotocamera

Recensione Huawei P8 Lite 2017L’erede dello smartphone più venduto in Italia nella fascia medio-bassa torna in commercio con la sua versione 2017. Il nome è lo stesso, Huawei P8 Lite, ma cambia tutto il resto, con specifiche moderne ed un’estetica accattivante.

Fotocamera

Le fotocamere sono da 12MP e 8MP e sono gestite da un software per lo scatto che cambia e si aggiorna in relazione alla distribuzione Android divenendo più serioso ed essenziale.
Nella schermata principale abbiamo l’accesso sulla sinistra alla fotocamera secondaria, ai filtri, al pulsante Selfie Perfetto e Bellezza Standard, oltre al tastino per la gestione del flash. Lo swipe da sinistra verso destra permette di entrare nel menù di scatto (foto, video, HDR, Panoramica, documento ecc…), mentre quello da destra verso sinistra di scegliere i parametri di forma e definizione, oltre alla visualizzazione delle griglia di scatto ma non solo.

Il software (almeno nella mia versione che è un’unità demo per la stampa) mi è sin da subito apparso lento e macchinoso, quasi inusabile se tenteremo di scattare in notturna. Non è l’esperienza migliore che abbia avuto su questo tipo di piattaforma, ma, con un ragionevole dubbio, imputo questo tipo di esperienza alla mia unità di prova, anche perché a pari hardware Honor 6X non mi ha mai restituito questo tipo di sensazioni.

La camera posteriore ha un singolo sensore da 12MP

Ma come vengono gli scatti? Sebbene non ci troviamo davanti un medio-alto di gamma, le fotografie vengono molto bene (si vedono tutti i 12MP) in condizioni di luce perfetta, mentre l’asticella si abbassa leggermente in situazioni più problematiche e meno illuminate. Le foto sono solo buone in interno ma leggermente sopra la media degli altri produttori sulla fascia dei 200 euro.
Il dettaglio è molto alto, mentre i colori vengono catturati in modo fedele e veritiero. La fotocamera secondaria ha un ampio angolo di visuale e assolve più che bene alle sue funzioni.

I video sono girati alla risoluzione massima di 1920x1080 senza stabilizzazione. I colori in questo caso sembrano essere leggermente più saturi del normale, effetto che dà profondità alla scena registrata ma che discosta il girato dalle reali condizioni di illuminazione. Il rumore video diventa invasivo e il frame rate si abbassa vistosamente con video registrati in notturna.


Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy