Dentro un Samsung Galaxy Tab 2 da 7 polliciSamsung si è recentemente cimentata nella realizzazione di un tablet da 7 pollici economico, il Galaxy Tab 2, che il sito Tech Republic ha smontato, rivelando un'organizzazione interna ineccepibile, un'ottima dotazione hardware e una batteria sostituibile.

Tutti ormai conosciamo il Samsung Galaxy Tab 2 7.0, un device economico con diagonale di 7 pollici, che l'azienda coreana ha lanciato recentemente sul mercato, per tentare di emulare i successi di altri tablet appartenenti a questa fascia di prezzo, come Amazon Kindle Fire.

Galaxy Tab 2 7.0 dunque offre uno schermo PLS, una versione proprietaria degli schermi IPS, rispetto ai quali dovrebbe offrire valori ancora migliori per quanto riguarda luminanza, contrasto e saturazione, con risoluzione di 1024 x 600 pixel, un SoC Texas Instruments OMAP 4430 con processore ARM Cortex A9 dual core da 1 GHz, 1 GB di RAM e a uno spazio di storage locale da 8, 16 o 32 GB. La fotocamera posteriore ha una risoluzione di 3 Mpixel mentre la webcam frontale è di tipo VGA. Presenti anche i moduli WiFi, Bluetooth 3.0 e GPS, addirittura con supporto anche alla rete satellitare russa GLONASS, così da offrire un fixing più veloce e un maggior precisione, mentre la connettività 3G di tipo HSPA+ è opzionale. Il sistema operativo è Google Android 4.0 ICS e la batteria ha un valore di ben 4000 mAh.

Samsung Galaxy Tab 2 smontato

Se tutti però ne conoscono le caratteristiche tecniche molti meno probabilmente sanno esattamente com'è realizzato. A illustrarci questo aspetto meno noto ci pensano però i colleghi di Tech Republic, che di recente ne hanno smontato uno. Anzitutto lo chassis è molto semplice da aprire, Samsung non ha adottato viti nascoste o altre soluzioni particolari: sarà sufficiente dunque rimuovere la cover posteriore e procedere allo smontaggio. All'interno inoltre è stata adottata un'organizzazione molto razionale.

C'è una sola scheda principale su cui tutti i componenti principali sono saldati o collegati e, ad eccezione del display, niente è fissato con adesivo, per cui ancora una volta è facilissimo asportarne i componenti. Anche la batteria è fissata tramite viti e collegata alla scheda madre tramite un semplice cavo con aggancio a pressione, inoltre essa è ben visibile non appena rimossa la cover posteriore e quindi, potenzialmente, è sostituibile in maniera facile e veloce.

La dotazione hardware infine è la stessa dell'Amazon Kindle Fire, tuttavia c'è una differenza di prezzo tra i due, visto che il Samsung costa 249 dollari e il Kindle 199 dollari. Questi 50 dollari però sono ampiamente giustificati dalla presenza di due videocamere sul device coreano e dalla possibilità di espandere i 32 GB della memoria tramite memorie microSD e usare il tablet come telecomando remoto per le TV compatibili. Il Kindle Fire invece ha dalla sua un accesso rapido al ricchissimo store online Amazon. A voi la scelta dunque.

Commenti