Home Recensioni Recensione EaseUS Data Recovery Wizard (12.9.1), software gratuito per il recupero dati - Prova EaseUS Data Recovery Wizard: guida all'utilizzo

Recensione EaseUS Data Recovery Wizard (12.9.1), software gratuito per il recupero dati - Prova EaseUS Data Recovery Wizard: guida all'utilizzo

Recensione EaseUS Data Recovery Wizard (12.9.1), software gratuito per il recupero datiA distanza di quasi un anno, abbiamo riprovato EaseUS Data Recovery Wizard per apprezzarne le nuove caratteristiche e funzionalità. È un software gratuito di recupero dati per PC (Windows e Mac) dalle enormi potenzialità. Non perdetevi la nostra recensione.


Al primo avvio su Windows 10, è possibile notare immediatamente come l'interfaccia principale sia stata lievemente modificata con l'aggiunta delle icone Desktop, Cestino e Cartella. Qui, prima di cliccare su "Scansione", dovrete indicare la posizione dei dati persi scegliendo fra intero disco locale, eventuali partizioni, dispositivi esterni o indicare un settore specifico fra uno dei tre percorsi sopra menzionati.

In alto a destra trovate i comandi per inserire una chiave di licenza acquistata, acquistarne una, condividere su Facebook o Twitter il software per ottenere 1.5 GB aggiuntivi, caricare una sessione precedentemente messa in pausa e "altro" per effettuare aggiornamenti o modificare la lingua.

EaseUS Data Recovery Wizard menù

Test su notebook con SSD

Per la prima prova abbiamo utilizzato la memoria SSD Sandisk X400 M.2 2280 del nostro laptop. Dopo aver creato una cartella TEST sul desktop, abbiamo trascinato quattro file di formato differente ed effettuato immediatamente la loro eliminazione tramite tasto "Canc" della tastiera. A questo punto, ci siamo anche assicurati di svuotare il Cestino per eliminarne completamente le tracce. Una volta svolte queste operazioni preliminari, è bastato indicare il percorso dei file utilizzando l'icona "Cartella" dal menù principale del software.

EaseUS Data Recovery Wizard percorso test desktop

Dopodiché, è bastato cliccare su "Scansione" per avviare l'analisi che si completa in poco più di un quarto d'ora. Cliccando su "Altri File", tutti i dati verranno suddivisi in categorie e per individuare i nostri basta effettuare una ricerca per nome tramite l'apposita barra in alto a destra.

EaseUS Data Recovery Wizard scansione conclusa

EaseUS Data Recovery Wizard categorie

EaseUS Data Recovery Wizard cartella test desktop

Come potete vedere l'operazione ha permesso di recuperare i quattro file che avevamo eliminato dalla cartella. Per il loro ripristino, basta selezionarli, cliccare sull'apposito pulsante "Recupera" in basso a destra e indicare dove si intende salvarli. Possibilmente, tale destinazione dovrà essere diversa da quella su cui abbiamo effettuato tutta l'operazione per evitare eventuali sovrascrizioni e danneggiamento dei file.

EaseUS Data Recovery Wizard computer

EaseUS Data Recovery Wizard nike

EaseUS Data Recovery Wizard ufo

EaseUS Data Recovery Wizard design

EaseUS Data Recovery Wizard recupero

 

Test su SSD esterno

Per la nostra seconda prova ci siamo serviti di STmagic SPT31, drive SSD M.2 con interfaccia SATA3 e USB 3.1 da noi recensito poco tempo fa. Abbiamo inserito al suo interno la stessa cartella TEST con i medesimi quattro file ed eseguito lo stesso procedimento sopra descritto. Per avviare la scansione non è necessario selezionare l'intero SSD (Volume D:) ma basta cliccare su "Cartella" e indicare il percorso come mostrato nelle immagini.

EaseUS Data Recovery Wizard test cartella SSD

EaseUS Data Recovery Wizard percorso test

La scansione è stata un po' più lenta del caso precedente ma, ancora una volta, abbiamo riscontrato ottimi risultati e recuperato completamente i quattro file eliminati.

Provate anche voi EaseUS Data Recovery Wizard e tenetelo sul vostro computer in caso di necessità. Qualora foste interessati alla versione Pro, provatela e acquistandola avrete 30 giorni di tempo per chiedere il rimborso. In caso di difficoltà potete consultare la guida sul sito ufficiale o rivolgervi al supporto tecnico che verrà gratuitamente in vostro soccorso.


Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy