KUU ha dunque puntato su componenti indirizzati prevalentemente ad un utilizzo casalingo e lavorativo basilare. Le prestazioni fornite dal processore Intel Celeron J4115 (Gemini Lake) a 2.4GHz e dalla RAM DDR3 sono infatti soddisfacenti finché si rimane in ambiti “semplici” come possono essere streaming, navigazione, suite Office e altri utilizzi casuali, ma quando invece si comincia a portarlo al limite delle sue possibilità con giochi, programmi di editing video e affini, cominciano a palesarsi rallentamenti e difficoltà a lavorare al meglio. Nessuna sorpresa, questo notebook non è tagliato per il gaming o l'editing spinto, ma è ovviamente nostro compito tentare di spremerlo il più possibile. In conseguenza di ciò, anche i benchmark raccontano la stessa verità:

SuperPi (single-threading)  1M 2M 4M 8M
- - - -
7Zip (multi-threading)  32MB / 4 thread
-
 Geekbench 5 Single core Multi-core
417 1415
 Cinebench 15 OpenGL CPU
- -
CrystalDiskMark   Sequenziale QD32T1 Seq Random 4K Q32T1
Random 4K
Read Write Read Write Read Write Read Write
290,2MB/s 284,3MB/s 257,5MB/s 282,9MB/s 114,8MB/s 258,5MB/s 14,75MB/s 35,53MB/s
PCMark 10 Essentials Productivity Digital content creation
1231 pcmarks - -
3DMark Time spy Ice Storm Extreme Fire strike
132 - -
G1 0,77 fps G2 0,66 fps CPU 2,59 fps - - - - - -

Discrete le prestazioni della grafica integrata Intel HD Graphics 600, capace di gestire anche il 4K senza particolari problemi e di dare quell’aiuto in più al processore in alcuni scenari in cui risulta necessario. Test positivi insomma per quanto riguarda navigazione web (compreso rendering di pagine elaborate), Microsoft Office, OpenOffice, Documenti Google e tutto questo genere di applicativi utili per un lavoro in mobilità. Nessun problema neanche per la riproduzione video, sia tramite servizi che regolano automaticamente la risoluzione in base alla banda, sia quando si forza la mano con video 4K.

KUU K2

L’editing fotografico può essere eseguito ma con molta pazienza e senza esagerare con le dimensioni. Nel caso aveste necessità di mettere mano a qualche video invece, sappiate che l’esperienza potrebbe non essere delle migliori. Stesso discorso per quanto riguarda i giochi purtroppo.

KUU K2

In conclusione, ad eccezione di queste criticità, KUU K2 restituisce un’esperienza d’uso assolutamente piacevole se consideriamo il prezzo esiguo che viene richiesto per una macchina simile. L'importante appunto è non spingersi oltre i suoi confini. La scheda tecnica è chiusa da WiFi 801.11ac e Bluetooth 4.1. ll modello da noi testato è provvisto di 256GB di spazio su disco SSD, con buone prestazioni, di cui 60GB riservati al sistema operativo ed il resto destinato all'archiviazione.

  • Indietro
  • Avanti

Commenti