Home Recensioni Recensione Huawei Mediapad M5 Lite

Recensione Huawei Mediapad M5 Lite

Recensione di Huawei Mediapad M5 LiteHuawei Mediapad M5 Lite è un tablet Android versatile ed equilibrato, con una dotazione tecnica adeguata a qualsiasi task ma che si esalta nell'impiego multimediale. Può accompagnarvi per tutto l'arco della giornata, nello studio o nel lavoro, prendendo appunti o navigando su Internet in 4G, e nello svago, per rilassarvi guardando una serie TV in HD su Netflix.

Nonostante il mercato dei tablet mostri timidi segnali di ripresa, alimentati soprattutto dal successo dell'iPad Pro, tuttavia non sono moltissime le aziende che provano ad offrire una gamma completa di soluzioni. Huawei però non ha mai perso fiducia in questo settore ed ha sempre continuato a proporre una gamma completa sia per formati di diplay sia per tipologia di tablet.

In questo momento il listino italiano della Casa cinese comprende ben 6 modelli su 4 serie: si parte dai Mediapad T3 da 7 e 10 pollici, passando ai Mediapad T5 e Mediapad M3 Lite per salire fino agli ultimi arrivi Mediapad M5 e Mediapad M5 Lite. Quest'ultimo si va ad inserire in una fascia che definirei media, con prezzi di 249€ per la versione 4G e 226€ per quella WiFi-only su Amazon nel momento in cui pubblichiamo questa recensione.

Huawei Mediapad M5 Lite

Huawei Mediapad M5 Lite è un tablet multimediale con alcune caratteristiche specifiche come l'audio multicanale con 4 altoparlanti Harman Kardon ma le capacità multimediali sono solo parte della sua personalità. Anticipando un po' il contenuto delle prossime sezioni di questa recensione, possiamo dire che nel complesso è un tablet Android versatile che fa dell'equilibrio la sua arma vincente.

Unboxing

Il Mediapad M5 Lite arriva in una confezione bianca con la solita grafica di Huawei. Al suo interno, oltre al pad troviamo un caricabatteria con ricarica rapida  9V 2A, un cavo USB Type-C per l'alimentazione ed il trasferimento dati e la spilletta per la rimozione della SIM. 

Flip cover e penna Huawei M-Pen lite sono accessori opzionali mentre non manca l'indispensabile documentazione cartacea composta da una guida rapida e da una scheda di garanzia.

La confezione del Mediapad M5 Lite ha la classica grafica HuaweiIl corredo include un alimentatore con Quick Charge ma non la penna

 


Scheda tecnica e piattaforma hardware

In Italia per il momento è disponibile soltanto la colorazione grigio scuro con cornice nera Space Grey e non la versione bianco-oro Champagne Gold che abbiamo in test. Due le configurazioni in vendita, Mediapad M5 Lite BAH2-L09 (4G) e Mediapad M5 Lite BAH2-W19 WiFi, che differiscono unicamente per il supporto o meno del 4G LTE, mentre il resto delle specifiche tecniche è identico.

In particolare il processore è un Hisilicon Kirin 659 sviluppato in-house dal chipmaker fabless del gruppo Huawei, un octa-core con architettura big.Little e frequenza massima di 2,4GHz, con grafica ARM Mali T830 MP2 e controller di memoria LPDDR3 integrati.

Huawei Mediapad M5 Lite è basato su un processore Hisilicon Kirin 659

  • Colori: grigio scuro o gold
  • Schermo: 10,1", 1920 × 1200 IPS, 224 PPI
  • Processore: Kirin 659 (4 x A53@2,4 GHz + 4 x A53@1,7 GHz)
  • GPU: Mali T830 MP2
  • Sistema Operativo: Android 8.0 Oreo con EMUI 8.0
  • Memoria RAM: 3 GB
  • Storage: 32 GB
  • Espansioni: MicroSD fino a 256 GB e SIM card (versione 4G LTE)
  • Audio: 4 speaker Harman Kardon e microfono con cancellazione del rumore
  • Networking: LTE sul modello BAH2-L09 (download fino a 300 Mbit/s / upload fino a 50 Mbit/s), DC-HSDPA+ (download fino a 42 Mbit/s / upload fino a 5,76 Mbit/s), Wi-Fi 802.11a/b/g/n/ac, 2,4&5 GHz, Bluetooth  4.2
  • GPS: GPS, GLONASS, BDS, AGPS (no sui modelli BAH2-W09 / BAH2-W19)
  • Sensori: sensore di gravità, sensore di luce ambientale, sensore di distanza, sensore di impronte digitali, sensore di Hall, bussola
  • Fotocamere:
    • Fotocamera frontale: 8 MP, FF
    • Fotocamera posteriore: 8 MP, AF
  • Batteria: 3,82 V, 7500 mAh
  • Dimensioni: 243,4 x 162,2 x 7,7 mm
  • Peso: 475 g

Design e schermo

In termini di design, Huawei Mediapad M5 Lite è un tablet con un display da 10” che grazie alle dimensioni delle cornici ridotte (ma non ultra-narrow!) non è eccessivamente ingombrante. Il retro del tablet è completamente in alluminio ad eccezione della banda superiore che invece è in plastica con fusione ad iniezione per le antenne, un dettaglio indispensabile per avere una buona portata del segnale considerato che esiste la versione 4G come quella in test. Sempre sul retro abbiamo anche una fotocamera da 8 megapixel.

Sui lati lunghi del tablet troviamo uno dei suoi veri punti di forza, ovvero i 4 speaker sviluppati in collaborazione con Harman Kardon che suonano con un volume estremamente elevato e di ottima qualità!
Lo ritengo sinceramente tra i migliori della categoria per la visione dei filmati ma questo è un argomento sul quale torneremo più avanti.

Huawei Mediapad ha un telaio in alluminio, in colore Champagne Gold o Space Grey

La cornice del display è sottile ma non ultra-narrowSulla cornice dello schermo c'è anche un sensore d'impronta che serve anche da bottone Android

Per finire il nostro esame del telaio, abbiamo sul fianco la porta Type C versione 2.0 e un utilissimo jack da 3,5 mm, oltre che i soliti tasti bilanciere volume e power. C’è poi il carrellino che può ospitare, dove presente il 4G, una SIM e sempre e comunque un Micro SD per l’espansione della memoria.

La cornice dello schermo opsita un sensore biometrico d'impronta incorporato nella parte frontale che è rapido nella lettura e può essere usato anche come pulsante touch per tornare alla home o per girare tra le applicazioni ma a dire il vero non è proprio comodissimo per quest’ultima funzione.

Il peso complessivo è di 475 grammi che sono nella media per la tipologia e categoria di prodotto. In ogni caso nel complesso il design è elegante e piacevole anche se non molto originale.

Il display è un IPS con risoluzione Full HD

Tornando sul display si tratta di un pannello LCD IPS da 10,1", FullHD con rapporto 16:10 e con una luminosità massima adeguata a tutte le situazioni, anche all’esterno. Le note negative riguardano un contrasto non elevatissimo e una tonalità dei neri che non è proprio profondissima, ma in ogni caso nel normale utilizzo non si noterà ed è inoltre possibile andare a modificare diverse opzioni al riguardo nelle impostazioni specifiche.

Fotocamere

Contrariamente al solito, dedico solo un velocissimo accenno alle fotocamere, perché non hanno dimostrato prestazioni eccezionali e considerato che costituiscono un dettaglio trascurabile su un tablet in formato da 10" come questo.
I sensori sono entrambi da 8megapixel sia sul frontale che sul posteriore, con la differenza che sul secondo c’è l’autofocus. In realtà risulta più utile la camera frontale per fare videochiamate perché gli scatti del sensore posteriore risultano mediocri di giorno e al limite dell’usabile di notte. Stesse considerazioni sui video che comunque possono essere girati fino alla risoluzione massima del FullHD.

Dettaglio della camera frontaleUn po' deludente la fotocamera principale


Test e multimedia

Le prestazioni generali sono buone grazie al Kirin 659, un octa core da 2,36 Ghz, supportato da una GPU MALI T830. Con i 3 GB di memoria di sistema, non ci sono problemi a navigare tra le impostazioni e tra le varie applicazioni che non hanno impuntamenti o lag; le varie animazioni dell'UI sono fluide e nel complesso l'esperienza utente è appagante.

Anche giocare con titoli mediamente pesanti è assolutamente soddisfacente e si può azzardare una buona risoluzione mantenendo un'ottima fluidità della grafica. Non ci sono nemmeno problemi a far girare filmati in FullHD o 4K ed è da segnalare la presenza della certificazione Widevine L1 che permette la visione in alta definizione di filmati da piattaforme come Netflix. Contribuisce allo streaming video anche l'ottimo WiFi che raggiunge i 60 Mbps nella mia solita postazione, raggiunti anche dai telefoni top di gamma quest’anno.
Insomma, soprattutto in ambito multimediale grazie ai portentosi altoparlanti la visione di video e filmati è davvero appagante.

L'esperienza multimediale è ben completata da un comparto audio d'eccellenza

Quadrant Totale CPU Memoria I/O 2D 3D
- - - - - -
Antutu Totale GPU UX CPU MEM
88892 13169 24283 41418 10022
Geekbench 4 Single-core Multi-core
925 3661
Vellamo Browser Metal Multicore
- - -
GFX Bench Car Chase offs. Manhattan 3 off.
Aztek Ruins Vulkan off.
Aztec Ruins OpenGL off. T-Rex offs. Tessellation offs. Texturing offs. ALU 2 offs.
- - - - - - - -
3DMark Ice Storm Extreme Ice Storm Unlimited
Sling Shot
7942 - 123
G1 29 fps G2 17 fps PHY 10 fps G1 - fps G2 - fps PHY - fps G1 1 fps G2 2 fps PHY 29/17/10
PCMark  Work 2.0 
4995 Web browsing Video editing Writing Photo editing Data manipulation
5148 5025 4519 6892 3780

Software

A bordo del tablet troviamo Android in versione 8.0 coperto dalla EMUI 8.0 che altro non è che la classica interfaccia che troviamo anche su tutti i telefoni Huawei, cosa che può essere positiva se si ha già un telefono di questa azienda.
Le funzioni e le impostazioni quindi sono del tutto simili a quanto già visto su altri dispositivi con l’aggiunta però di alcune app specifiche pre-installate come Kids Corner che vi permette di affidare il tablet ad un bambino senza temere che possa incorrere incorrere in applicazioni o contenuti indesiderati, oppure MyScript Calculator che riconosce in automatico delle formule matematiche scritte a penna sul display o con l'uso di un dito, le converte e le risolve.

Tutta questa ricchezza di software a corredo potrebbe però risultare fastidiosa per gli utenti che prediligono i dispositivi “puliti” e che dovranno perdere un po’ di tempo per disinstallare le davvero tantissime app presenti di default.
In ogni caso il suo utilizzo è semplice e intuitivo, soprattutto in modalità landscape.

Huawei Mediapad M5 Lite monta Android 8 con la EMUI

Batteria e conclusioni

L'autonomia della batteria da 7500mAh si è dimostrata buona, sebbene sia più difficile giudicarla su questo genere di dispositivi. Mi ha comunque permesso di poterlo utilizzare in tranquillità la sera per un paio d’ore per circa 4 giorni, quindi il traguardo dell'autonomia di una giornata tipo è ampliamente alla sua portata. L'alimentatore con Quick Charge permette comunque di fare una ricarica completa in meno di tre ore.

La qualità degli speaker Harman Kardon è sopra la media, ma il Mediapad M5 Lite è un tablet adatto anche a chi lavora o studia

In conclusione Mediapad M5 Lite è un tablet maneggevole, piacevole da usare in particolare con Netflix ma che grazie anche alla possibilità del 4G, all'input via penna con 2048 livelli di pressione e ad un processore adeguato può tornare anche utile per il lavoro o lo studio.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy