Home Recensioni Recensione Blackberry KEYone - Batteria, temperature, conclusioni

Recensione Blackberry KEYone - Batteria, temperature, conclusioni

Recensione di Blackberry KEYoneBlackberry KEYone piace ai fan storici del marchio per la presenza della tastiera hardware e per l'inconfondibile design, ma piace molto anche agli utenti Android che cercano uno smartphone Android professionale, reattivo e affidabile. Come se la caverà questo Blackberry made in TCL nella nostra recensione?

Batteria, temperature e conclusioni

La batteria da 3505mAh è il suo punto forte totalizzando 8 ore di schermo acceso e una durata di un giorno e mezzo di utilizzo. Lo Snapdragon 625 unito a batterie tanto capienti fa la differenza! Durante la fase di ricarica potrete scegliere se beneficiare di quella rapida oppure se andare più lentamente nella rigenerazione della stessa. I tempi di ricarica dovrebbero essere di un’ora e venti minuti, parlo al condizionale perché il modello in mio possesso non ha la presa italiana e i miei test potrebbero essere falsati dall’adattatore utilizzato.

Temperature sul retroTemperature sul lato frontale fotografate dalla nostra camera termica

Le temperature sono di 42°C posteriormente e di 39°C anteriormente. In caso di difficoltà ad agganciare la rete, le temperature potrebbero ulteriormente alzarsi, ma è una circostanza rara e saltuaria.

Blackberry KEYone ha mantenuto un valore molto stabile nel tempo

Blackberry KEYone era stato presentato durante il CES 2017, mostrato al Mobile World Congress 2017 e solo da un mese commercializzato in Italia al prezzo di 599 euro. Il prezzo è rimasto incredibilmente stabile ed attualmente la quotazione è di 579€ su Amazon. È un dispositivo unico, pregiato e comodo, ma il prezzo, unito a una reattività sotto la media dei competitor, non me lo fa preferire ad altri dispositivi che a parità di hardware costano 300 euro.
Il fatto che abbia mantenuto un valore costante nel tempo è un segnale positivo ma allo stesso tempo lo rende uno smartphone di nicchia. Con un prezzo di lancio di 449 euro avrebbe potuto convincere qualche utente in più!


Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy