Recensione del notebook Asus Vivobook S200EAsus VivoBook S200E è un interessante notebook compatto che offre un buon rapporto tra qualità, prestazioni e prezzo. Più economico degli ZenBook, lo S200E ha comunque misure e peso tali da risultare comodo in mobilità e, grazie allo schermo touch garantisce un'esperienza d'uso appagante con Windows 8.

L'Asus VivoBook S200E, commercializzato in altri Paesi anche con la sigla X202E, fa parte della nuova famiglia di prodotti Vivo, che nasce appositamente per garantire la miglior esperienza d'uso col nuovo sistema operativo Microsoft Windows 8. Di questa linea fanno parte come sappiamo diversi device, dai tablet ibridi VivoTab, VivoTab Smart e VivoTab RT, all'ultrabook VivoBook S400, fino all'ultrasottile mainstream S200E argomento di questa nostra recensione. Tutti però hanno come minimo comune denominatore la presenza di uno schermo touch, irrinunciabile col nuovo OS di Redmond, che mette al centro dell'esperienza utente proprio un nuovo tipo di interfaccia destinata ad essere utilizzata principalmente in questo modo, anche se poi funziona altrettanto bene anche tramite mouse e tastiera o touchpad.

In particolare, la gamma VivoBook raccoglie indistintamente ultrabook (come lo S400E) e notebook (come il nostro S200E), ma tutti con un prezzo decisamente accessibile. Per quest'ultimo, infatti, il prezzo ammonta ufficialmente a 499 euro ma è stato già oggetto di varie offerte sul Web, che ne hanno abbassato lo street price fino a 399 euro.

Il notebook Asus Vivobook S200e nasce per Windows 8

Ovviamente per contenere il prezzo a questo livello è stato necessario fare delle rinunce. Sebbene il design del Vivobook S200 riecheggi quello degli ultrabook Zenbook, soprattutto per via della scocca in lega di alluminio con finitura brushed-metal, tuttavia lo schermo IPS lascia il posto a un normale LCD, neanche della migliore qualità, e la piattaforma hardware a una di potenza inferiore ma che dovrebbe comunque essere ancora più che sufficiente in ambito consumer per l'utente medio che non ha esigenze specifiche né di tipo lavorativo né intrattenitivo.

Così ad esempio come processore troviamo un Core i3 in luogo dei Core i5 o anche i7 solitamente presenti negli ultrabook o comunque nei notebook multimediali e l'unità a stato solido, ancora relativamente costosa, viene rimpiazzata da un più tradizionale ed economico hard disk da 5400 RPM. Asus ha approntato anche una versione ancora più economica, chiamata X201E o F201E, con cover in plastica, processori Celeron e sistema operativo Ubuntu Linux o Windows 8, dal prezzo di soli 299 euro, così da coprire anche il segmento entry level del mercato. Abbiamo già iniziato un test anche dell'Asus X201E e potete documentarvi meglio su questo laptop e su analogie e differenze rispetto al Vivobook S200E nell'articolo dedicato.

L'Asus S200e ha un design che riecheggia quello degli ultrabook Zenbook

Tornando comunque al modello oggetto di questa recensione, il Vivobook S200E è una vera scommessa: il colosso taiwanese sarà effettivamente riuscito a coniugare il risparmio con prestazioni e qualità realizzativa accettabili, offrendo un device che riesca davvero ad offrire un'esperienza utente appagante anche con un prezzo così contenuto? È quello che cercheremo di appurare nella nostra recensione.

Design interno dell'Asus Vivobook S200£

  • Indietro
  • Avanti

Commenti