Home Articoli Processori Intel CULV per notebook ultrasottili

Processori Intel CULV per notebook ultrasottili

ImageNel primo giorno del Computex 2009 di Taipei, Intel dà il via all'attesa rivoluzione dei notebook ultrasottili conosciuti come "Thin & Light". Il chipmaker di Santa Clara introduce il microprocessore a basso consumo Intel Pentium SU2700, ed il nuovo chipset economico per laptop ultrasottili Intel Mobile GS40 Express con supporto per le CPU SFF (Small Form Factor), versione "alleggerita" dell'attuale chipset Intel Mobile GS45 Express.
Intel CULV

E' bene chiarire immediatamente uno dei punti cruciali relativi alla nuova linea di computer portatili Thin & Light Intel-based: cosa s'intende per Intel CULV? Da mesi ormai si susseguono notizie circa una "misteriosa" piattaforma denominata Intel CULV, ossia "Consumer Ultra Low Voltage", che avrebbe dovuto insediarsi in una fascia di mercato compresa tra i netbook ed il segmento dei computer portatili consumer classici entry-level. E' necessario fare un po' di chiarezza circa la terminologia, perchè si potrebbe incorrere nel rischio di considerare la piattaforma Intel CULV come qualcosa di distinto e alternativo alla piattaforma per notebook Intel Centrino.

Come risulta evidente sin dalla divulgazione dei primi dettagli tecnichi, infatti, i chip che compongono il sistema Intel CULV non introducono novità architetturali rilevanti rispetto ai già noti processori Penryn e chipset Cantiga per la piattaforma Intel Montevina. Si tratta unicamente di una versione specializzata della piattaforma Centrino, indirizzata espressamente ai notebook ultrasottili di nuova generazione e pertanto caratterizzata da profili termici e consumi più efficienti.

Intel Centrino logo

La proposta ultra-low-voltage di Intel è dunque al momento composta dai seguenti processori:

Segmento Entry Level: Celeron M ULV 723 (1.2GHz, 1MB cache L2, FSB 800MHz)
Bollino "Intel Celeron" - single core

Segmento Mainstream: Pentium SU2700 (1.3GHz, 2MB cache L2, FSB 800MHz)
Bollino "Intel Pentium" - single core

Segmento Great Media Experience: Core 2 Solo SU3300 (1.2GHz, 3MB cache L2, FSB 800MHz)
                                                                   Core 2 Solo SU3500 (1.4GHz, 3MB cache L2, FSB 800MHz)
Bollino "Core 2 Solo" - single core
Certificazione "Centrino"

Segmento Best Media Experience: Core 2 Duo SU9300 (1.2GHz, 3MB cache L2, FSB 800MHz)
                                                                  Core 2 Duo SU9400 (1.4GHz, 3MB cache L2, FSB 800MHz)
                                                                  Core 2 Duo SU9600 (1.6GHz, 3MB cache L2, FSB 800MHz)
Bollino "Core 2 Duo" - dual core
Certificazione "Centrino 2"

CPU SFF Intel GS40

Il nuovo processore Intel Pentium SU2700 va in un certo senso a colmare il gap che separava i top di gamma Core 2 dal modello entry level Celeron M ULV 723. La CPU in questione è realizzata con processo produttivo a 45 nanometri ed ha un TDP pari a 10W.

Andiamo adesso ad esaminare il nuovo chipset Intel Mobile GS40 Express: si tratta di una soluzione derivata, come già detto in precedenza, dall'attuale Intel Mobile GS45 Express, e dedicata espressamente al mercato dei computer portatili ultrasottili. GS40 ha un TDP massimo pari a 12W, ed offre supporto per le memorie RAM DDR2 e DDR3 da 800MHz. Il chip grafico integrato Intel GMA 4500M ha una frequenza pari a 400MHz, contro i 533MHz di GS45, tuttavia è presente il supporto per la tecnologia "Switchable Graphics", che permetterà all'utente di alternare dinamicamente il comparto grafico IGP ad una eventuale soluzione discreta con memoria dedicata prodotta da ATI o Nvidia.

Intel GS40 supporta inoltre la riproduzione di contenuti digitali HD (Blu-Ray) grazie all'unità di decoding nativa integrata per i formati AVC, VC1 e MPEG, anche su display digitali esterni: sarà infatti presente una porta HDMI con supporto HDCP. I modelli certificati Centrino 2 avranno la possibilità di imbarcare un modulo Intel Turbo Memory da 2GB per sfruttare al massimo le tecnologie del sistema operativo Microsoft Windows Vista.

Intel CULV

Intel si prepara dunque ad affrontare il mercato degli ultrasottili a basso consumo, allo slogan "Il Futuro è Ultrasottile": "Grazie ai notebook ultrasottili potenziati da processori Intel a basso consumo, gli utenti possono sperimentare un mix unico tra prestazioni e consumo di energia che non ha eguali nel mercato attuale, il tutto in formato sottile e attraente", ha dichiarato Mooly Eden, Vice President e General Manager del Mobile Platforms Group di Intel. "Siamo orgogliosi di poter offrire a tutti i consumatori i vantaggi dei formati ultrasottili, grazie a fasce di prezzo accessibili al grande pubblico". All'interno della categoria dei personal computer, il settore mobile ha ormai sorpassato già da tempo il settore desktop: è un fenomeno che colpisce indifferentemente sia i mercati in via di sviluppo che i mercati maturi. Nonostante l'apparente assestamento delle forze previsto per il 2009 dopo l'ingente crescita del 2008 (dovuta al boom dei netbook), si prevede dal 2010 un ritorno di fiamma piuttosto consistente. Il trend positivo dovrebbe proseguire senza sosta: nel 2013 il 70% di tutti i computer venduti sarà un dispositivo portatile."

Trend mercato notebook

Stando alle statistiche in possesso di Intel, gli utenti che acquistano un notebook hanno un crescente bisogno di potenza, sicurezza per i propri dati ed autonomia. Non vengono trascurati naturalmente fattori importanti per la mobilità come la presenza di un modulo per la connettività WiFi e la portabilità del dispositivo, che deve essere leggero e di piccole dimensioni.

bisogni degli utenti

La maggior parte dei consumatori utilizza il suo computer portatile all'interno dell'ambiente domestico. I possessori di dispositivi ultramobile sono tuttavia più propensi ad adoperare il proprio netbook od UMPC anche fuori dalla propria casa; il 55% degli intervistati cita il peso come ragione per tenere il laptop a casa.

Analisi statistiche su utenti notebook

L'analisi prosegue con l'osservazione delle quote relative alle diagonali dei notebook: le vendite di modelli con diagonale superiore ai 16 pollici, ed inferiore od uguale ai 14 pollici, cresceranno ai danni del segmento da 15 pollici, che ha dominato incontrastato negli ultimi anni.

diagonale schermo notebook

Intel percepisce dunque i notebook ultrasottili come una grande opportunità di mercato. Secondo il chipmaker di Santa Clara, entro la fine del 2009 il 20% dei computer portatili venduti sarà un laptop "Thin & Light" a basso consumo.

Crescita notebook ultrasottili

L'offerta mobile di Intel sarà dunque stratificata in tre categorie principali:

  • Netbook: dispositivi economici progettati per l'utilizzo di internet e l'apprendimento, dotati di una grande autonomia e mobilità. Dovrebbero avere un costo inferiore ai 400 dollari, anche se sappiamo che i cosiddetti netbook high-end arrivano facilmente a superare i 600-700 dollari
  • Nuovi notebook ultrasottili: provvederanno all'utente una esperienza computazionale completa, ma anche molta flessibilità grazie al design ultrasottile e leggero. Ideali per il multitasking ed una esperienza internet ricca e completa, si avvarranno di sistemi di dissipazione molto silenziosi, ed offriranno una autonomia elevata. Il prezzo di riferimento è compreso tra i 499 ed i 1299 dollari: Sean Maloney, marketing chief di Intel, estende la fascia di prezzo a 399-2000 dollari.
  • Notebook standard: soluzioni complete per l'intrattenimento, produttività e grossi carichi di lavoro, disponibili in diversi formati.

Categorie notebook Intel

Dal momento che gli utenti sono particolarmente interessati al fattore autonomia, Intel ha voluto mostrare alcuni test relativi alla produttività d'ufficio (MobileMark 2007 - Office Productivity): i laptop ultrasottili in prova (Acer Aspire 3810T), dotati di una batteria agli ioni di litio da 56Wh, hanno offerto una autonomia superiore alle 8 ore, indipendentemente dal processore utilizzato.

Produttività notebook

Maloney ha anticipato che nel corso del Computex verranno svelati numerosi nuovi design basati sulla piattaforma Intel ULV (in tutto dovrebbero essere più di 40). Conosciamo già alcuni modelli, alcuni dei quali sono stati già annunciati, mentre altri sono già in commercio. Tra le fotografie delle slide riconosciamo ad esempio Asus UX, Acer Aspire TimeLine, HP Voodoo Envy e Samsung X360. Intel cita ben 15 produttori che dovrebbero rendersi protagonisti nel corso del Computex 2009: Acer, Asus, Dell, Dixons, Fujitsu, Fujitsu-Siemens, HP, Lenovo, LG, Panasonic, Medion, NEC, Samsung, Sony e Toshiba.

Mappa WiMAX mondo

Intel continua inoltre a promuovere la tecnologia WiMAX, per la quale ha già investito una gran quantità di risorse, anche se la crisi ha rallentato la propagazione delle infrastrutture in tutto il mondo. Entro il 2010 il WiMAX dovrebbe coprire 800 milioni di persone; tra le nazioni più attive per lo sviluppo della futura tecnologia di comunicazione vi sono la Russia ed il Taiwan. Intel ha sottolineato inoltre che al momento 16 produttori OEM hanno annunciato il supporto WiMAX per i propri laptop, e che entro la fine del 2009 dovrebbero essere presenti sul mercato almeno 100 differenti modelli dotati di tali capacità.

Shyrley Peak 5300

Si torna a parlare anche della tecnologia My WiFi, presentata alla fine del mese di gennaio, che permetterà agli utenti in possesso di un notebook Centrino 2 di creare degli access-point privati (personal-area network - PAN). Le opzioni wireless che supporteranno My WiFi sono le seguenti:

  • Intel Ultimate N WiFi Link 5300: primo adattatore WiFi da 450Mbps con supporto per la tecnologia Intel's Active Management Technology (AMT) 4.0. E' disponibile in formato PCIe Half Mini Card per design ultrasottili.
  • WiFi Link 5100: offre piena compatibilità con lo standard 802.11 Draft-N e velocità fino a 300Mbps.

In futuro sarà rilasciata anche una nuova linea di periferiche, WiFi Link 1000, con supporto per My WiFi.

Image

Conclusione

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy