Home Articoli Piattaforma Intel PineTrail per netbook: primo contatto

Piattaforma Intel PineTrail per netbook: primo contatto

Piattaforma per netbook Intel Pinetrail descrizione tecnicaPrimi approfondimenti tecnici sulla piattaforma Intel Pinetrail e sui suoi componenti: processori Atom N450, D410 e D510 e chipset Mobile NM10 Express. Per i nuovi netbook e nettop del 2010.

La prima generazione di processori per netbook e nettop serie Atom ha segnato, nel bene e nel male, una tappa fondamentale nel cammino del mobile computing. Nonostante le numerose perplessità sulle prestazioni di questi chip, la scelta di privilegiare il risparmio energetico su qualunque altro fattore si è rivelata esatta ed ha premiato Intel ed i PC vendor che hanno mostrato maggiore fiducia nel modello "netbook". Non si può negare alle CPU Intel Atom Diamondville 230, 330, N270, N280, e Silverthorne serie Z500, il merito di aver contribuito al dilagante successo dei computer a basso costo.

Presentazione Italiana piattaforma Intel Pinetrail per netbook

Il connubio basso prezzo e bassi consumi ha rappresentato la formula con la quale sono stati realizzati ben 40 milioni di netbook nel 2009, ma l'evoluzione tecnologica è inarrestabile ed impone un nuovo avanzamento. Su quali basi?

Uno studio di Morgan Stanley ha rivelato che, alle soglie del 2010, possiamo rinunciare a tutto, ad uscire per una pizza o per una cena al ristorante, ad acquistare musica e libri, persino al telefono, ma non ad una connessione ad Internet a banda larga! Se confrontiamo questo dato con le stime di vendita dei netbook, che prevedono un tasso di crescita pressoché costante del 47% nei prossimi 5 anni, si rafforza e acquista concretezza la visione di Intel circa il mobile computing: la convivenza fra netbook e notebook è possibile perché soddisfano bisogni differenti. I netbook sono ideali per la navigazione Web, per scambiare e-mail o accedere ai servizi di messaggistica istantanea, mentre per un impiego più prettamente multimediale (riprodurre video e foto, ascoltare musica online) e per la creazione di contenuti gli utenti continuano a preferire i notebook ed i desktop tradizionali.

Andamento del mercato dei netbook

Nell'anno del boom dei netbook, però, il colosso di Santa Clara ha dovuto fronteggiare anche la sfida lanciata dagli altri chipmaker alla sua leadership nel settore utra-low cost: a VIA Technologies, tradizionalmente presente in questo settore con la sua offerta di processori, si sono affiancate Nvidia, con i chipset Ion, AMD con la piattaforma Congo ed i processori Neo e Qualcomm con gli Smartbook basati su piattaforma snapdragon.

La nuova covata di processori Intel Atom, quindi, ha anche il compito di innalzare il livello dell'offerta della multinazionale californiana per contrastare l'ascesa di possibili soluzioni concorrenti.

Infine, non si possono trascurare le attese degli utenti, che sperano in un consistente incremento delle prestazioni dei processori per netbook e nettop, o almeno sufficiente a gestire software di produttività personale e applicazioni multimediali. I frammenti di informazioni emersi finora in occasione degli IDF e delle presentazioni internazionali sembrano suggerire che Intel continuerà a privilegiare la riduzione dei consumi e l'efficienza energetica a dispetto delle prestazioni, ma resta forte la curiosità per i primi test empirici.

Intel Atom, die di processori Pineview

Questo descritto sinteticamente è lo scenario che ha fatto da incubatore alla nascita della nuova leva di CPU Atom, nome in codice Pineview, parte integrante della nuova ultra-mobile ultra-lowcost platform di Intel, nome in codice Pinetrail. Si tratta di una soluzione dual-chip composta dal processore, che integra grafica e controller di memoria, e da un controller I/O, ribattezzato Communication Hub per distinguerlo dagli ICH tradizionali.

Il battesimo ufficiale dei primi netbook e nettop basati sulla nuova piattaforma è stato fissato al 4 Gennaio 2010, in concomitanza con il CES di Las Vegas, adeguato palcoscenico per un annuncio di simile portata. Già oggi, però, Intel ha iniziato a divulgare i dettagli tecnici di Pinetrail e siamo in grado di effettuare una prima analisi approfondita delle sue caratteristiche.

Schema della piattaforma Intel Pinetrail per netbook

Il dato immediatamente evidente è che la piattaforma Pinetrail ha un design su 2 chip contro i 3 chip delle piattaforme Menlow e Shelton '08 - Navy Pier, che prevedevano, accanto alle CPU Silverthorne e Diamondville SC o DC), il glorioso chipset 945 e il southbridge ICH7M. La più stretta integrazione fra i componenti consente di ridurre gli ingombri ed i consumi e permette di realizzare dispositivi ancora più piccoli e sottili, dotati in alcuni casi di dissipazione integralmente passiva, cioé privi di ventole.

Il layout su due chip consente anche una maggiore semplicità nella progettazione delle motherboard, che potranno essere realizzate a 4 strati contro i 6 strati precedenti, a favore di miniaturizzazione, efficienza energetica e riduzione dei costi.
Un altro vantaggio di questa soluzione è che consente di utilizzare il solo collegamento DMI per tutti i chip della piattaforma, permettendo una maggiore velocità globale del sistema.

Questo risultato è stato ottenuto spostando i componenti del chipset, quali controller di memoria e sottosistema grafico, all'interno del processore, che diventa quel conglomerato di moduli disomogenei che abbiamo imparato a definire con l'acronimo SoC, System on a Chip. I primi chip della serie PineView a raggiungere il mercato saranno i processori single core Intel Atom N450 per netbook e Atom D410 per desktop, ed il dual core Atom D510, anch'esso destinato ai nettop. Tutte queste CPU saranno abbinate al connections hub Intel Express NM10, in precedenza conosciuto con il nome in codice Tiger Point.

Dettaglio processore Atom N450 e chipset mobile NM10 Express

Con l'aiuto del grafico precedente, esaminiamo in dettaglio lo schema della piattaforma Pinetrail, premettendo che ci saranno piccole, ma significative differenze fra la versione desktop e quella mobile. Focalizzandoci su quest'ultima, osserviamo che il controller di memoria integrato nel processore Atom N450 sarà in grado di gestire in single channel moduli DDR2 667, contro il precedente limite massimo dei banchi di memoria DDR2-533, mentre il sottosistema grafico integrato Intel Graphics Media Accelerator, GMA 3150, gestirà schermi interni tramite connessione LVDS fino ad una risoluzione WXGA HD di 1366x768 pixel e monitor esterni tramite uscita VGA fino ad una risoluzione massima di 1400x1050 pixel.

Una novità che sicuramente gli utenti apprezzeranno è il supporto per due banchi di memoria che consentirà una maggiore flessibilità nella configurazione e nell'upgrade dei prossimi laptop a basso costo.

Il "chipset" NM10 gestirà le interfacce PCI, PCI Express, USB e Serial ATA, ed integrerà un codec audio compatibile Intel HD. Facendo due calcoli, saranno disponibili fino a 2 canali SATA 3 Gb/s, fino ad 8 porte USB 2.0 e un massimo di 4 canali PCI Express 2.0.

L'impronta del chipset NM10 sulla motherboard è stata ridotta dell'85%: si è passati dai 37,5x40mm del chipset Mobile 945GSE e 31x31mm del southbridge ICH7M a soli 17x17mm! Assicurata anche un'ottima ecocompatibilità grazie all'adozione di materiali privi di piombo e alogeni. Nel complesso, i dati forniti dal produttore indicano una riduzione dei consumi, rispettivamente del 20% e del 50% per netbook e nettop, e una riduzione delle dimensioni, rispettivamente del 60% e del 70%.

Alla coppia di componenti base, i PC vendor potranno decidere di aggiungere alcuni ingredienti aggiuntivi, quali il modulo WiFi Condor Peak, il modulo ibrido WiFi-WiMAX Kilmer Peak, il controller di rete LAN Woodinville e, grande novità, un modulo per la codifica hardware dei flussi video in HD. Ci riferiamo ad esempio alla scheda Broadcom BCM 70015 HD o ad altre soluzioni a basso costo che permetteranno di dotare i netbook più accessoriati di capacità multimediali in Alta Definizione.

Le principali differenze della piattaforma per nettop, rispetto a quella mobile, consistono nella presenza, all'interno dei processori Atom D410 e D510, di un controller capace di gestire memorie DDR2-800, nella maggiore frequenza di esercizio del sottosistema grafico GMA 3150 e nell'output video con risoluzione massima di 2048x1536 pixel.

I sistemi operativi supportati ufficialmente saranno Windows XP Starter ed Home edition (ma come ancora Windows XP? non era andato in pensione da mesi?), Windows Vista, Windows 7 Starter e Home edition, e Moblin, il sistema operativo Linux based frutto dell'impegno di Intel e confluito poi nell'Open source Foundation.

Netbook MSI basato su piattaforma Pinetrail

Mooly Eden, Corporate Vice President e General Manager del PC Client Group di Intel, ed instancabile promotore del mobile computing ha commentato così il lancio della nuova piattaforma Pinetrail: “Da un anno e mezzo ad oggi, il processore Intel Atom alimenta una categoria completamente nuova di sistemi informatici, e siamo convinti che questa crescita non si fermerà e continuerà ad alimentare la diffusione di dispositivi come netbook e PC entry-level da utilizzare per le attività di base e Internet.” 

L'attenzione di Eden si appunta anche sulle prospettive per il "canale": “Siamo entusiasti nell’offrire la piattaforma Atom di nuova generazione e di collaborare con il settore per entrare in una seconda fase di crescita, in cui saranno disponibili nuovi design innovativi dei sistemi con prestazioni più elevate, formati ridotti e una prolungata durata  della batteria.” Ed infatti, il 4 gennaio 2010, si attendono ben 80 design di nuovi netbook e nettop proposti da tutti i principali OEM, supportati nella distribuzione dai carrier come Vodafone, Telecom Italia, 3 e Wind. Particolarmente ricca si preannuncia la varietà di desktop compatti,  dai prezzi competitivi e dagli ingombri ridotti, tra cui alcuni nuovi all-in-one e modelli ultracompatti con chassis da meno di 1 litro e dissipazione passiva, senza ventola, da usare in salotto come sistemi mediacenter dalla silenziosità assoluta.

Commenti (4) 

RSS dei commenti
Sono bbastanza deluso dai nuovi Atom. Cambia nulla, tutti i proclami di maggiori performance si sono dissolti, manca persino la decodifica HD!!! qual'è la differenza della GMA 3150 rispetto alla famigerata GMA 500? mah smilies/sad.gif  
pippo76

pippo76

dicembre 21, 2009

bello il netbook rosso! qualcuno sa come si chiama e quanto costa?  
probmyf

probmyf

dicembre 22, 2009

la mia opninione è che la tecnologia di ciascun componente è rimasta inalterata, solo che avendo inglobato il chipset nel processore sono riusciti a contenere i consumi e la footprint della piattaforma
i primi test dei netbook Pinetrail confermano questa sensazione: aumenta di molto la durata della batteria  
mn7

mn7

dicembre 22, 2009

sono d'accordo. le differenze sono piu' di organizzazione che di sostanza  
Ultimate

Ultimate

dicembre 22, 2009

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy