Home News Nuovo SoC MediaTek MT6595 octa-core, con ARM Cortex A17

Nuovo SoC MediaTek MT6595 octa-core, con ARM Cortex A17

Nuovo SoC MediaTek MT6595 octa-core, con CPU ARM Cortex A17A poca distanza dall'annuncio di ARM della sua nuova soluzione mainstream Cortex A17, MediaTek ha fatto sapere che entro la seconda metà del 2014 sarà pronta a introdurre sul mercato una versione aggiornata del suo octa core attuale MediaTek MT6595, che farà uso di quattro core A17 e quattro Cortex A7.

In questi giorni ARM ha annunciato la sua nuova architettura per processori di fascia media, Cortex A17, che dovrebbe consentire ai chipmaker di realizzare nuove soluzioni mainstream sostituendo gli ormai datati ARM Cortex A9. Il chip designer inglese si aspetta il picco di diffusione di queste CPU a partire dal 2015, ma MediaTek ha fatto sapere che è già pronta a inserire questi processori nei propri SoC entro la seconda metà di quest'anno.

Appena poco tempo fa MediaTek aveva presentato due nuovi chip, MT6592 ed MT6595, quest'ultimo identico al primo ma dotato anche di chip 4G-LTE, entrambi basati su otto core ARM Cortex A7, capaci di lavorare anche tutti assieme. Sarà proprio la seconda versione ad essere ora aggiornata con l'adozione dei Cortex A17, limitati però a quattro core con frequenza operativa compresa tra 2.2 e 2.5 GHz, affiancati da altri quattro Cortex A7 per i task più leggeri, con clock rate di 1.7 GHz. Potrebbe dunque sembrare che, rispetto al precedente MT6595, questa soluzione segni un ritorno all'architettura ARM big.LITTLE, che non consente l'uso combinato di tutti gli otto core in caso di task particolarmente pesanti, ma il nuovo SoC farà comunque uso della tecnologia MediaTek CorePilot con supporto all'Heterogeneous Multi-Processing, che rende possibile un controllo molto più fine, con la possibilità di passare dall'uso di un singolo core A7 fino a quello combinato di tutti gli otto core.

Mediatek MT6595W

Oltre quindi a restare il primo octa-core reale, la nuova versione dell'MT6595 integrerà non solo un modulo 4G-LTE ma anche quelli Wi-Fi 802.11ac, Multi-GNSS, che supporta i sistemi GPS, GLONASS, Beidou, Galileo e QZSS e Bluetooth 4.0LE e ANT+. Infine sarà presente anche un codec hardware con supporto al formato H.265, che renderà dunque possibile effettuare sia l'encoding che il decoding di video 2K e 4K. Dal punto di vista grafico invece MediaTek utilizzerà una GPU PowerVR Rogue Serie 6, che supporterà quindi display con risoluzione fino a 2560 x 1600 pixel e sensori fotografici fino a 20 Mpixel.

Viste le caratteristiche tecniche sembra di poter dire che questa soluzione potrà sfidare sullo stesso terreno nientemeno cheSoC come il Qualcomm Snapdragon 805, mentre la stessa MediaTek ha affermato che il suo nuovo MT6595 sarà più potente ed efficiente di un Samsung Exynos 5420 Octa con quattro ARM Cortex A15 e quattro A7. Il chipmaker cinese non ha comunicato al momento un prezzo specifico per la propria soluzione ma ha comunque detto che potrà essere impiegata in device nella fascia di prezzo che va dai 99 ai 199 dollari. Resta anche scontato che ciascun produttore potrà decidere quale di queste feature abilitare o meno nei suoi device.

Non bisogna dunque immaginare erroneamente che nell'ultima parte dell'anno avremo la possibilità di acquistare per 199 dollari tablet straordinari con fotocamera da 20 Mpixel, display 2K, capacità di decodificare video 4K e moduli Wi-Fi ac, Bluetooth 4.0, Multi-GNSS e 4G tutti assieme, ma certamente la disponibilità di questo nuovo SoC, oltre a rimarcare l'escalation tecnologica strabiliante intrapresa da poco più di un anno da un chipmaker prima di seconda fascia, segnerà anche l'esordio di soluzioni di fascia media più complete e performanti di quelle attuali.  

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy