Home News LG V30S ThinQ: 6GB di RAM, 256GB ROM e intelligenza artificiale

LG V30S ThinQ: 6GB di RAM, 256GB ROM e intelligenza artificiale

LG V30S ThinQ: 6GB di RAM, 256GB ROM e intelligenza artificialePresentato al MWC 2018 l’aggiornamento software di LG V30 che, grazie all’integrazione delle funzionalità di IA, garantirà un’esperienza d’uso ancora più semplice e intuitiva. Nasce così il nuovo LG V30S ThinQ con 6GB di RAM e (fino a) 256GB di ROM.

Proprio come ci aspettavamo, LG ha presentato al Mobile World Congress 2018 l’aggiornamento di V30, che vedrà l’integrazione dell’intelligenza artificiale di LG - denominata ThinQ - nelle funzioni più utilizzate dagli utenti, per migliorarne ulteriormente l’esperienza d’uso, rendendola unica e ancora più intuitiva.

LG Vision AITutti i clienti italiani che sono già in possesso di un dispositivo V30 o V30+ e tutti i futuri acquirenti potranno usufruire delle nuove funzionalità ThinQ attraverso l’aggiornamento software ad Android 8.0 Oreo, in arrivo nel mese di aprile. E nel corso del MWC 2018, dove l'azienda coreana ha presentato questo update, avremo la possibilità di provare tutte novità introdotte da questo aggiornamento, che riguarderanno soluzioni di IA per la fotocamera e il riconoscimento vocale.

Vision AI include tre nuove funzioni per la fotocamera: AI CAM, Bright Mode e QLens, che automatizzano e migliorano l'esperienza di acquisizione delle immagini.

  • AI CAM analizza i soggetti nell’inquadratura  e  suggerisce impostazioni di scatto ottimali  tra  otto  categorie:  ritratto, cibo, animali, paesaggio, città, fiore, alba e tramonto.  Ogni modalità migliora le caratteristiche del soggetto tenendo  conto di fattori come l’angolo  visivo, il colore, i riflessi, l’illuminazione  e il livello di saturazione.
  • Grazie alla funzione Bright Mode, gli utenti potranno scattare foto nettamente più chiare anche in condizioni di scarsa illuminazione. L’intelligenza artificiale, infatti, non si limita a misurare la luce ambientale come fa la maggior parte degli smartphone, ma usa un algoritmo per catturare più luce combinando virtualmente i pixel del sensore fotografico ed elaborando l’immagine per ottenere una luminosità doppia.
  • QLens sfrutta le capacità  di  riconoscimento delle immagini  dell’intelligenza artificiale  offrendo diverse possibilità.  L’utente può scattare una foto a un oggetto con  QLens  per ottenere  informazioni  su  dove acquistarlo  online  al prezzo più basso o ricevere raccomandazioni  su  articoli simili.  QLens permette inoltre di effettuare ricerche di immagini per individuare foto simili o corrispondenti  di cibo, abbigliamento o personaggi celebri, oppure informazioni su punti di interesse, come edifici e  statue. Infine, la scansione diretta dei QR code migliora  l'esperienza di acquisto online o il collegamento a pagine Internet senza usare app aggiuntive.

Un'altra nuova funzione è Voice AI, che permette agli utenti di utilizzare le app e cambiare le impostazioni del dispositivo attraverso dei semplici comandi vocali. Lavorando con Google Assistant, grazie ai comandi di Voice AI in esclusiva per LG non sarà più necessario cercare manualmente tra le opzioni del menu, ma sarà possibile selezionare direttamente specifiche funzioni usando la propria voce.

La  suite di funzioni di IA offerta da LG rappresenta solo il primo passo della strategia aziendale di sviluppare smartphone intelligenti che rispondano al meglio ai bisogni dei consumatori. Oltre all’aggiornamento ThinQ per V30, anche altri smartphone LG riceveranno le principali funzioni di IA attraverso futuri aggiornamenti del software. Ulteriori modelli saranno presi in considerazione per futuri aggiornamenti di IA, a seconda dell'hardware e altri fattori, per una migliore esperienza d’uso.

LG Vision AI

Nei prossimi giorni avremo la possibilità di studiare da vicino l’edizione speciale LG V30S ThinQ dotato di (fino a) 256GB di memoria e 6GB di RAM, anche con l'aiuto di Raffaele Cinquegrana, Product Manager di LG Italia, che potrà illustrarci con l'eleganza e l'accuratezza che lo contraddistingue i punti di forza del nuovo terminale.