Kobo Arc, prima video recensioneEcco la prima recensione completa del tablet Android, Kobo Arc, e le impressioni sono ottime. Si tratta del miglior dispositivo finora realizzato dal produttore nipponico e un acquisto consigliato a chiunque viva in posti non raggiunti dai servizi di Amazon o Barnes&Noble.

Dopo le impressioni più che positive suscitate dall'ebook reader Kobo Glo arriva ora anche la prima recensione completa del tablet Android Kobo Arc, sempre ad opera del sito Goodereader. Kobo è un produttore nipponico che, con quest'ultima famiglia di dispositivi, è venuto prepotentemente alla ribalta conquistandosi un posto di rilievo nel panorama internazionale. I suoi ebook reader, Glo - Mini e Touch, sono considerati tra i migliori in commercio, anche grazie all'adozione nelle librerie Mondadori.

Recensione di Kobo Arc

E' il momento di appurare se anche il tablet è all'altezza di affrontare quello che è un segmento di mercato molto più affollato di device e quindi ancora più duro e competitivo. Esteticamente, lo sappiamo, il prodotto è molto ben curato e gradevole, col suo design full flat e le linee pulitissime e filanti, dagli angoli lievemente smussati. Il display invece è di tipo IPS ed ha una diagonale di 7 pollici con risoluzione di 1280 x 800 pixel, una scelta che ha consentito di ottenere un'elevata qualità della riproduzione, con valori elevati di luminanza e contrasto e con il solito, amplissimo angolo di visione sul piano orizzontale che offrono tutti gli IPS, pari solitamente a circa 178°.

La piattaforma hardware invece prevede il SoC Texas Instruments OMAP 4470, formato da un processore dual core ARM Cortex A9 da 1.5 GHz e da una GPU PowerVR SGX544, abbinato a 1 GB di RAM e a un quantitativo di memoria destinata allo storage pari a 16, 32 o 64 GB a seconda dell'allestimento. Kobo deve aver lavorato fortemente sull'ottimizzazione del proprio software, visto che il funzionamento dell'interfaccia, la navigazione, l'avvio e l'uso di tutte le app preinstallate è velocissimo e fluido e privo di intoppi. Il sistema operativo è Google Android 4.0.4 Ice Cream Sandwich, ma Kobo ha già fatto sapere di essere impegnato sull'upgrade a Jelly Bean.

Pollice in su anche per altre funzioni interessanti che migliorano l'esperienza utente, come l'aggiornamento automatico del firmware del dispositivo o la dotazione particolarmente ricca di app ma soprattutto ad essere apprezzato è stato lo Store Kobo. Bisogna ricordare infatti che si tratta sempre di un tablet indirizzato alla lettura e che l'interfaccia dell'OS è pesantemente personalizzata al fine di promuovere questo tipo di contenuti anche se, a differenza di alcuni competitor, Kobo ha affiancato al proprio anche l'accesso al Google Play Store.

In ogni caso il market è davvero ricco e completo e, come già notato durante la recensione dell'ereader, offre un'ottima usabilità. Con 3.7 milioni di libri è anche uno dei più grandi al mondo e, soprattutto, a differenza di Amazon o Barnes&Noble che limitano l'accesso ai propri prodotti a chi non vive in nazioni ufficialmente supportate, lo store Kobo è disponibile in tutto il mondo. Anche l'esperienza di lettura infine è molto positiva, l'app è ricca di funzioni e settaggi per impostare al meglio il testo secondo i propri gusti e il display IPS offre un'ottima qualità del testo riprodotto.

Tutto questo dunque, assieme ai pregi elencati prima e ai prezzi competitivi, pari rispettivamente a 199.99 euro per il modello da 16 GB, 249.99 euro per quello da 32 GB e 299.99 euro per quello da 64 GB, fanno sì che il redattore ne consigli fortemente l'acquisto.

Commenti