Home News IDF Taiwan: Intel Quad Core per notebook e sistemi di raffreddamento

IDF Taiwan: Intel Quad Core per notebook e sistemi di raffreddamento

ImageAll'IDF Taiwan 2007, Intel esibisce un prototipo di processore quad core per notebook basato su architettura Penryn, e mostra due innovativi sistemi di raffreddamento attivo e passivo per computer portatili.

Il 15 e il 16 Ottobre si tiene il secondo Intel Developer Forum Taiwan, quasi un prolungamento dell'IDF Fall di San Francisco. Nel keynote di apertura della manifestazione, Mooly Eden, Intel mobile VP,  ha mostrato il primo esemplare di processore quad core per notebook abbinato ad un innovativo sistema di raffreddamento, che caratterizzerà i computer portatili del futuro.

{multithumb}ImageIl primo processore quad-core per notebook è basato sulla nuova architettura Penryn, ed è ancora in fase sperimentale, ma durante l'esibizione è stato comunque in grado di far girare ad altissima velocità un videogame di nuova generazione come Enemy Territory: Quake Wars.

Attualmente non abbiamo molti dettagli sulla nuova CPU, ma sappiamo che verrà rilasciata entro il primo semestre del 2008, che sarà caratterizzata da 847 milioni di transistor, e che confluirà nella famiglia di processori overcloccabili per notebook Intel Extreme, presumibilmente con la denomicanzione Core 4 Extreme, se Intel dovesse mantenere l'attuale nomenclatura.

In linea con il TDP (Thermal Design Power) dei processori Intel Core 2 Extreme, le nuove CPU quad-core avranno una dissipazione di 45W (in realtà, il TDP delle CPU Intel Core 2 Extreme è di 44W, leggermente più basso, mentre quello degli ordinari processori per notebook Core 2 Duo, di generazione Santa Rosa, è di 35 watt).

Anche la velocità di clock non è ancora stata resa nota, ma, dato che i nuovi chip andranno ad equipaggiare la prossima piattaforma Intel Montevina, possiamo supporre che avranno un FSB di 1066 MHz. Ricordiamo che la nuova piattaforma per computer portatili della multinazionale di Santa Clara disporrà anche del supporto per memorie DDR2 e DDR3 a 800MHz, così come della connettività per reti a banda larga WiMAX.

Nello stesso keynote, Eden ha parlato dei nuovi sistemi di raffreddamento che dovrebbero rendere ancora più efficace e flessibile l'adozione dei processore Intel all'interno dei computer portatili. In particolare, l'azienda ha sviluppato un compressore in miniatura, dal diametro di 2cm e dalla lunghezza di 10cm, basato sullo stesso principio di funzionamento dei frigoriferi e in grado di ridurre sensibilmente le temperature del proprio computer portatile. Questo straordinario dispostivo di raffreddamento potrà essere collocato all'interno del case del notebook oppure potrà essere integrato in una docking station esterna.

Image
Image
Image

Di questa nuova tecnologia di raffreddamento si era già discusso in occasine dell'IDF Fall 2007, ma questa volta Eden ha mostrato un prototipo di notebook stand dotato di tre di questi compressori e capace di abbassare di 10 gradi la temperatura all'interno del notebook. 

La seconda soluzione proposta da Intel è un sistema a raffreddamento passivo. L'azienda di Santa Clara avrebbe messo a punto nuovi materiali, in grado di trasformare la tastiera in una superficie di raffreddamento permeabile, consentendo il passaggio di aria in entrata e in uscita, pur restando impermeabile al passaggio di liquidi.

Image 

Secondo Eden, queste nuove tecnologie di raffreddamento porteranno ad una definitiva scomparsa delle prese d'aria posizionate sul fondo e sui lati dello chassis. La loro disponibilità è prevista per la terza parte del 2008.

Le immagini di questa notizia sono pubblicate su cortese concessione di CNet. 


Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy