Home News HTC Dream con Google Android in USA

HTC Dream con Google Android in USA

HTC Dream con Google AndroidIn data 23 settembre sarà lanciato negli Stati Uniti il primo smartphone al mondo ad avvalersi del nuovo sistema operativo Google Android, a 199 dollari. Sarà l'operatore T-Mobile ad avere l'esclusiva.

Google Android è prossimo al lancio ufficiale in America. Il sistema operativo di Mountain View sarà infatti alla base del nuovo smartphone HTC Dream, il cui lancio è previsto negli USA per il 23 di settembre, ossia tra meno di una settimana. High Tech Computer ha stretto un accordo con l'operatore T-Mobile, che potrà distribuire HTC Dream in esclusiva nel mercato statunitense. Il costo del nuovo dispositivo dell'azienda taiwanese, basato su Google Android, sarà molto competitivo, pari a 199 dollari uguale al prezzo di vendita attuale dell'iPhone di casa Apple, anch'esso proposto in esclusiva con un abbonamento dell'operatore AT&T.

HTC Dream con Google Android

L'attacco diretto al melafonino risulta quindi palese, in particolare se consideriamo le ultime indiscezioni riguardanti Android Market, lo store online marchiato Google che distribuirà sia applicazioni gratuite (soprattutto inizialmente), sia a pagamento, andando a concorrere chiaramente con il servizio AppStore di Apple. Dalla sua parte HTC Dream avrà inoltre alcuni accorgimenti stilistici e pratici che potrebbero colpire piacevolmente i consumatori: lo smartphone taiwanese potrà infatti contare su uno schermo touchscreen più ampio, e soprattutto su una trackball, accessorio tipicamente rivolto ad un pubblico professionale, mentre come ricordiamo, l'intero sistema di input di Apple iPhone si basa sulle sue funzionalità touch ed il tasto Home.

Android è comunque un sistema operativo immaturo, che non ha ancora potuto sprigionare le sue potenzialità: come vi abbiamo riportato qualche settimana fa infatti, la prima versione dell'OS di Google ha dovuto rinunciare ad alcune funzionalità Bluetooth a causa di limiti fisici di tempo. Appuntamento rimandato dunque al 23 settembre: siamo curiosi di scoprire se anche il fenomeno Google sarà in grado di raccogliere file di acquirenti davanti agli store di T-Mobile!

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy