Home News Gli ultraportatili Sony VAIO TZ guadagnano il drive SSD

Gli ultraportatili Sony VAIO TZ guadagnano il drive SSD

ImageSony è pronta a iniziare la distribuzione del portatile VAIO TZ18GN, la cui specificità consiste nell'essere equipaggiato con un disco SSD (Solid State Drive) in sostituzione del tradizionale HDD da 1,8 pollici.

ImageAving.net anticipa una stuzzicante novità che dovrebbe interessare la famiglia di ultraportatili Sony VAIO TZ: la nascita di un nuovo modello, denominato Sony VAIO TZ18GN equipaggiato con drive allo stato solido SSD (Solid State Drive) in luogo dell'ordinario hard disk a piattelli magnetici da 1,8 pollici, montato su tutti gli altri modelli della serie.

Si tratterebbe di un graditissimo miglioramento, soprattutto in considerazione del target di riferimento di questi computer portatili e delle caratteristiche dei drive SSD. Essendo basati su memorie Flash, questi dispositivi sono in grado, infatti, di assicurare minori temperature di esercizio e consumi, leggerezza, e performance superiori rispetto ai tradizionali dischi magnetici.

Questi vantaggi si trasmettono immediatamente alla macchina che li ospita: ne consegue che il Sony VAIO TZ18GN peserà appena 1,15Kg contro i circa 1,2Kg del Sony VAIO TZ11 e avrà una autonomia incrementata di ulteriori 30 minuti (per un totale di 11:30 h di durata della batteria dichiarata dal produttore).

Il drive SSD utilizzato avrà una capacità di 32GB ma è lecito attendersi che possano seguire nuovi modelli con una capacità di immagazzinamento maggiore, appena diventeranno più diffusi sul mercato. La restante dotazione hardware comprenderà un processore Intel Core 2 Duo, 1GB di memoria RAM (espandibile a 2GB) e sistema operativo Windows Vista.

L'aggiunta di un drive allo stato solido comporterà una spesa di 700 dollari da aggiungere al prezzo della versione con HDD da 80GB (per un costo totale di 4299 dollari!). Ricordiamo che i dischi allo stato solido rappresentano il futuro dello storage in ambito mobile e che, da alcuni mesi a questa parte, si moltiplicano gli annunci dei produttori che adottano questi drive nei loro computer portatili (come Dell, Alienware, Samsung, Asus e Fujitsu, per citarne solo alcuni).

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy