Home News Dell Alienware m17x: prime impressioni

Dell Alienware m17x: prime impressioni

Dell Alienware m17x: prime impressioniDisponibile da martedì in Italia, il nuovo computer portatile Alienware m17x con Geforce GTX 260/280M e Quad Core, si rivela alla fiera del gaming E3 in corso a Los Angeles.

I nostri colleghi americani hanno avuto l'opportunità di toccare e testare il nuovo Alienware m17x, svelandoci in anteprima le loro impressioni d'uso. Vi ricordiamo che a supporto del lancio di Alienware M17x, Dell ha ideato la campagna marketing “All Powerful” che, con lo scopo di riunire tutti gli appassionati di video-giochi dell’universo, amplia la presenza di Alienware dagli attuali 6 a 35 paesi su scala mondiale. Proprio come Adamo, che rappresenta la punta di diamante di Dell per quanto concerne design e manifattura, Alienware costituisce il notebook più performante della linea di prodotto consumer di Dell e il nuovo standard di gioco e tecnologia nel vasto mondo del gaming. Il prezzo del nuovo modello parte da €1.999 (IVA inclusa, trasporto escluso).

Dell Alienware m17x

Sulla parte sinistra troviamo i connettori Firewire, e-SATA, 2 USB, Ethernet Gigabit, DisplayPort, HDMI (1.3) e VGA. A destra, sono presenti il lettore di schede, ExpressCard54, l'unità ottica, 2 USB e 4 porte audio. Il fondo del notebook è caratterizzato da ampie griglie di aerazione e da poche viti, utilizzate solo per agganciare la targa della gamestation. Il design è solido e di alta qualità, grazie all'impiego di alluminio anodizzato. La tastiera sembra comoda e permette una facile digitazione.

Lo schermo è luminoso, con un evidente contrasti di colori. Grazie al sistema AlienFX, si può personalizzare il sistema di retro-illuminazione ed ogni zona puo' essere modificata separatamente. Se siete interessati a conoscere maggiori dettagli sulle configurazioni disponibili, vi consigliamo la lettura di questo precedente articolo.

 

Commenti (6) 

RSS dei commenti
1) Siccome il computer allienware "M17x-R3" ha una grave falla nella sicurezza,
che altri computer non hanno, vi chiedo di aggiungere una routine nel BIOS,
in modo che faccia chiedere la password prima di avviare il sistema.
In questo modo l'avvio da usb o cdrom non viene permesso senza la password.
2) Venga data all'utente la possibilità di disattivare "computtrace",
anche se è stato attivato per sbaglio, come è successo a me.
3) Dare la possibilità di disattivare sul Bios il boot da cdrom, chiavetta e hardisk.
Opure scrivere un altro Bios Con le modifiche suggerite,
e se non basta la memoria, eliminate pure l'immagine dell' extraterrestre al boot;
in modo che un utente possa scegliere quello più adatto per lui.

Dopo queste modifiche indispensabili sul BIOS, il computer è veramente eccezzionale.
Senza queste modifiche io non lo consiglierò a nessuno.


Descrivo di seguito il Problema:

Ho acquistato da circa un mese "Alienware m17x-r3", ed ha una falla sulla sicurezza.
L'assistenza Dell voleva cambiarmi la piastra madre, ma quando e venuto il tecnico, ho
rifiutato, volevo che vedesse il problema. Il problema non è l'hardware ma e
la programmazzione del bios.

L'hardwar sarebbe guasto, solo se dopo aver impostato la password, non la chiedesse,
anche per entrare nel bios; invece la chiede. Se entro nel bios con quella di "superuser" mi
permette di cambiare tutte le opzioni, mentre se metto quella di "user" ne posso
cambiare solo alcune.

Ivece di sfoggiare tanta coreografia con l'immagine iniziale di boot, che occupa
tanta memoria, avrebbero potuto creare un bios più configurabile, aggiungendo
la password per avviare il sistema, inserendo anche il blocco sotto password
degli harddisk, la disattivazione al boot, di periferiche esterne o interne, per
esempio il DVD, la chiavetta USB, insomma iserendo più opzioni configurabili,
in modo da rendere il BIOS più versatile. Avrebbero potuto inserire anche un test
veloce per la memoria.

Per violare la sicurezza di questo sistema è molto facile, basta fare il BOOT da un cd con
LINUX-LIVE, di qualsiasi distribuzione, montare il l'harddisk di windows e sguazzarci dentro.

Speriamo che aggiornino il BIOS in futuro, per chiudere questa falla sulla sicurezza.

Ho provato su un pc desktop della Dell, e sono entrato nel harddisk di windows con
estrema facilità.
Ciao.


1) Because the computer allienware "M17x-R3" has a serious security hole,
other computers do not have, I ask you to add a routine in the BIOS,
so do ask for your password before you boot the system. In this way the boot
from USB or cdrom is not allowed without the password.
2) Come on you can disable "computtrace", although it has been activated by accident,
as happened to me.
3) Give the option to disable the BIOS to boot from cdrom, harddrive and stick.
Opure write another Bios With the suggested changes, and if not enough memory,
delete also the image of 'alien to boot, so that a user can choose
the most suitable for him.

After these changes are essential in the BIOS, the computer is truly exceptional.
Without these changes I will recommend it to anyone.

Describe the problem below:

Excuse my English.
I bought about a month "Alienware m17x-r3", and has a gap in security.
The Dell support would change my motherboard, but when the technician came, I
refused, I wanted him to see the problem. The problem is not hardware but
the programming that the bios.

The Hardwar would be a failure, only if after setting the password, do not ask,
even to enter the bios, but instead asks. If I enter the bios with that of "superuser" I
allows you to change all the options, but if I put the "user" I can
change only a few.

Ivece to show off a lot of choreography with the initial boot image, which occupies
much memory, they could create a more configurable bios, adding
password to boot the system by including the block below password
the hard disk, turning off the boot, internal or external devices, for
as DVD, USB stick, short iserendo more configurable options,
in order to make the BIOS more versatile. They could also insert a test
fast memory.

To violate the security of this system is very easy, just boot from a cd
LINUX-LIVE, any distribution, the harddisk install the windows and wallow in it.

Hopefully they update the BIOS in the future, to close this gap in security.

I tried it on a Dell desktop PC, and I entered the harddisk with windows
ease.
Hello.  
loris

loris

maggio 24, 2012

se ho capito bene la questione, il problema è la possibilità di bootare da una penna USB o da un CD
se il problema è questo e non ci sono altre sfaccettature che mi sono perso, allora non è un problema di Dell, è una cosa comune a tutti i PC  
Dgenie

Dgenie

maggio 25, 2012

Dgenie,
Ti assicuro che è proprio un problema di DELL, perchè tutti i 5 computer che ho in casa ho settato la password sul BIOS, e tutti me la chiedono prima di avviare un qualsiasi sistema, che sia un cd live oppure in chiavetta.
Otre ai miei computers, anche quelli dei miei amici si comportano nello stesso modo, cioè CHIEDONO SE STTTATA NEL BIOS, LA PASSWORD PRIMA DI AVVIARE UN QUALSIASI SISTEMA.
Tu che marca hai ? Forse hai un DELL...! smilies/cheesy.gif smilies/cheesy.gif  
loris

loris

maggio 25, 2012

no la password del BIOS viene chiesta quando si tenta di accedere al BIOS e non ad ogni avvio
per mettere una toppa al problema del boot da altri dispositivi basta andare nel BIOS alla linguetta boot, spostare l'hard disk in cima all'elenco dei dispositivi di boot e/o disabilitare l'avvio da USB e altro  
Dgenie

Dgenie

maggio 25, 2012

Senza Offesa, lascia perdere non ho voglia di polemizzare, non hai capito.  
loris

loris

maggio 25, 2012

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy