Home News Chromebook ASUS e Toshiba con CPU Intel al CES 2014

Chromebook ASUS e Toshiba con CPU Intel al CES 2014

Chromebook ASUS e Toshiba con Intel Haswell al CES 2014Al CES 2104, saranno lanciati i primi Chromebook ASUS e Toshiba con processori Intel (Haswell o Bay-Trail?). Avranno un display da 11.6 o 13.3 pollici ed un prezzo inferiore ai 300 euro.

Seguendo l'esempio di Acer e HP, anche ASUS e Toshiba sono ormai pronte a lanciare i propri Chromebook. Stando alle informazioni rivelate da Sascha di Mobilegeeks, i Chromebook delle due aziende saranno presentati il prossimo gennaio, al CES 2014, perché integreranno nuovi processori Intel (2014) attesi anch'essi alla fiera americana (saranno Haswell o Bay-Trail?). I Chromebook ASUS e Toshiba avranno display con diagonali da 11 e 13 pollici (forse touch?) ed un prezzo finale inferiore ai 300 euro.

Ma cosa sappiamo fino ad oggi di questi modelli? Stando ad alcune recenti dichiarazioni di Jerry Shen, CEO di ASUS, il Chromebook della società sarà prodotto in due versioni, ma la prima ondata di modelli avrà un display da 11.6 pollici e solo successivamente arriveranno le varianti da 13.3 pollici. Il prezzo di vendita, per ora, oscilla tra i 199 e 329 dollari/euro. Toshiba, invece, prevede di rilasciare i suoi Chromebook molto presto. Ha già iniziato la produzione, affidandola ad Inventec (come sempre).

Le vendite dei Chromebook (Pixel compreso) rappresentano il 5% delle vendite totali dei notebook a livello mondiale, ma un taglio di prezzi potrebbe spingere il settore aumentando le quote di mercato. L'azienda più audace attualmente è senza dubbio Acer che, dopo aver lanciato il Chromebook C720 a 199 dollari, allarga la sua offerta al Chromebook C720P a 299 dollari, il secondo Chromebook touch sul mercato.

Acer Chromebook C720P

 

Commenti (3) 

RSS dei commenti
Rimango molto dubbioso sui chromebook; avrei preferito che Google investisse molto nel preparare una normale release Linux con una semplicità di uso per inesperti stile Windows; avrebbe avuto un parco software molto amplio. So benissimo che i SO Google si allacciano con Linux, ma non mi pare che i software che funzionano con linux funzionino con chrome.
 
riky1979

riky1979

novembre 29, 2013

bisogna iniziare a pensare che Google non è un benefattore dell'umanità, un'iniziativa filantropica ma una macchina per far soldi
ovviamente in questa prospettiva è più quello che prende dall'opensource rispetto a quello che dà all'opensource  
Dgenie

Dgenie

novembre 29, 2013

Intendevo dire che non ha nessun mercato desktop come applicazioni, Linux poteva sfruttarlo come base e del resto a fatto ma sfruttare tutte le applicazioni native di linux invece ha creato un suo sistema. Poteva andare bene con i tablet e smartphone dato che non c'era mercato ma in ambito pc il mercato è già saturo. Al momento sono pari ai netbook se non meno come funzionalità; l'unico modo per penetrare il mercato è che vi siano applicazioni interessanti e competitive rispetto a mac e windows.  
riky1979

riky1979

novembre 29, 2013

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy