Home News Asus Eee PC 900 con Microsoft Windows 7?

Asus Eee PC 900 con Microsoft Windows 7?

ImageSembra ormai certo che anche il nuovo Eee PC da 8.9 pollici utilizzera' OS Microsoft. Ma quale? Windows XP, Windows 7 o Windows Vista?

Ora sappiamo che Intel vorrebbe chiamarli netbook, ma ignoriamo ancora quale possa essere il sistema operativo dei prossimi laptop low-cost Asus Eee PC 900, presentati in anteprima al CeBIT 2008. Dalle prime indiscrezioni emerse, sembrerebbe che Asus abbia deciso di installare anche sulla nuova versione da 9 pollici il sistema operativo Windows XP, ma a riguardo ci sono ancora molte domande insolute.

{multithumb}ImageAsus, infatti, ha annunciato la disponibilità di due nuovi modelli del piccolo laptop low-cost entro la prossima estate, ma, come ben sappiamo, Microsoft dovrebbe cessare la commercializzazione di Windows XP entro il prossimo mese di Giugno, nonostante petizioni e campagne dissuasive. Certamente, come confermato anche dall'azienda di Redmond, il vecchio OS continuerà ad essere disponibile per alcuni settori, anche oltre la data del suo pensionamento. Microsoft, dunque, accetterebbe di vendere un gran numero di licenze per Windows XP, dopo che ha duramente combattuto per spingere gli utenti a migrare al nuovo OS  Windows Vista?

Per quanto riguarda i futuri Eee PC, pur essendo Windows Ready, non potranno ospitare in maniera ottimale Windows Vista, che richiede una potenza ed una dotazione hardware di alto profilo. Alcune fonti, però, fanno emergere una nuova ipotesi: Microsoft ed Asus sarebbero impegnate in un'accesa discussione sulle date di lancio del futuro sistema operativo Windows 7. Il nuovo OS dovrebbe disporre di un sistema ridotto, che gli permetterebbe di funzionare anche su computer portatili meno performanti, come l'Asus Eee PC.

La notizia riporta in vita le voci che erano circolate alcune settimane fa circa un possibile lancio anticipato del successore di Windows vista. Ricordiamo che Microsoft era intervenuta ufficialmente sull'argomento, smentendo categoricamente le indiscrezioni. Allo stato attuale della roadmap Microsoft,  Windows 7 è atteso per la seconda metà del 2009, ma alcuni fissano il suo lancio addirittura nel 2011.
 
Cosa bolle in pentola? Un'uscita anticipata sarebbe difficile da credere, mentre sembra più probabile l'installazione di Windows XP sui prossimi Asus Eee PC in attesa del nuovo sistema operativo.
 

Commenti (4) 

RSS dei commenti
In effetti è difficile credere che windows 7 possa uscire l'anno prossimo, sebbene in versione ridotta.. è più probabile che uscirà fine 2010 e che ci sarà anche una versione ridotta per tali promettenti gioiellini (business).

Mentre secondo me le liti in corso, che sono poi delle prove di forza, tra la Microsoft ed Asus ed altri produttori sono più per motivi relativi al supporto hardware che richiede VISTA e che in qualche modo è stato fino ad ora boicottato o quanto meno rallentato dai produttori hardware rispetto alle previsioni della Microsoft.

Infatti, se uno ci pensa bene.. Asus, che ha avuto la grande intuizione ed il grande coraggio di aprire la strada con EEEPC (e che rappresenta un grande nuovo business) ha usato hardware e sistema operativo che non c'entrano nulla sistema operativo VISTA che impone harwdware più prestante...ma va in direzione esattamente opposta.. rendendo comunque soddisfatti l'utenza.

E' una gran brutta notizia, secondo me, il fatto che i prossimi EEEPC monteranno XP e non un sistema open.
Questo non perchè XP non sia gradito.. ma significa semplicemente che sia ASUS ed altri produttori NON hanno la forza di sganciarsi, anche in parte, dall'abbraccio monopolistico e se vogliamo mortale di Microsoft.

Peccato.. per il mercato (cioè per noi) .. perchè un sistema open, leggero e plasmabile dall'utente è un valore aggiunto a tale felice intuizione che è stata l'EEEPC...che ha tutte le potenzialità per iniziare ad intaccare il monopolio Microsoft.

Nulla contro la Microsoft.. però una maggiore e concreta concorrenza porterebbe senz'altro benefici a tutti.

Peccato. :cry:  
0

alfonso60

marzo 06, 2008

è verissimo, pero' non è solo questione di monopolio.
ormai la gente è abituata a Windows, usa applicazioni per Windows
cambiare le abitudini è una cosa difficile ed è già un mircaolo se Eee è riuscito ad avere un successo di vendite  
0

tesla

marzo 06, 2008

Concordo perfettamente con Alfonso60:
la novità dell'ASUS pc eee era proprio quella del sistema operativo!
Che senso può avere una manovra del genere se non la schiavitù di una ditta al monopolio Microsoft? Quanti hanno provato Linux e poi deciso di scegliere il loro sistema operativo?
Quanti computer si trovano con Linux preistallato?
Eppure Linux funziona (e come!) ed è molto facile (anche rispetto a XP e Vista)!
Eppure la logica dell'OpenSource è per me la rivoluzione informatica più importante e impattante del momento, e molto probabilmente il futuro inevitabile! Chi non ha avuto a che fare Firefox o Thunderbird o Gimp o Miro o Openoffice.org o .... Second Life ... o un database MySql o Postgree SQL addirittura un server apache o ...... questi sono i programmi che faranno la storia, Linux è uno di essi!
Quando aspettano le ditte a seguire questa corrente?
Oltre al fatto che windows vive solo per la diffusa illegalità infirmatica, ma questo è un altro discorso .......
Ernesto Pascotto  
0

epala

marzo 06, 2008

..ed è già un mircaolo se Eee è riuscito ad avere un successo di vendite

..e infatti è proprio questo il punto: il mercato ha reagito bene, gli EEEPC sono andati letteralmente a ruba.. dagli scaffali sono letteralmente spariti.. gli store sono già pieni di prenotazioni per i prossimi arrivi .. che sono già esauriti.. insomma è stato proprio un successo (non un miracolo isolato) perchè ha centrato una esigenza di molti utenti.

Chi ce lo ha ne è entusiasta.. chi non ce lo ha lo vorrebbe avere.

Quindi il cambio del sistema operativo non risponde ad una esigenza del mercato.. che invece ha reagito molto bene.. ecco perchè dico "abbraccio mortale".

PS: io scrivo a getto e rileggendo dopo i post che scrivo, vedo che ci sono diversi errori di battitura, a volta grammaticali ed anche di sintassi...
mi auguro che mi vogliate perdonare smilies/cheesy.gif (mica faccio il giornalista.. io!) :wink:  
0

alfonso60

marzo 06, 2008

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy