Home News ARM e Adobe insieme per Flash e AIR

ARM e Adobe insieme per Flash e AIR

ARM e Adobe insieme per Flash e AIRIl chipmaker ARM Holdings ha annunciato la nascita di una collaborazione con il produttore software americano Adobe per lo sviluppo si soluzioni ottimizzate per applicazioni in Flash ed Air.

Il produttore di chip e microprocessori per telefoni cellulari, smartphone ed altri dispositivi ultramobile ARM Holdings è spesso al centro dell'attenzione nelle ultime settimane per le sue innovative strategie di mercato. Qualche tempo fa l'azienda ha annunciato lo sviluppo della nuova architettura per microprocessori Cortex-A8 (nel 2010 verrà sostituita od affiancata dalla soluzione multicore Cortex-A9), che verrà implementata durante il prossimo anno all'interno di soluzioni netbook.

ARM Cortex A8

Pochi giorni dopo Canonical è stata chiamata dal chipmaker di Cambridge per una collaborazione sul rilascio di una versione ottimizzata di Ubuntu per i nuovi processori. ARM non si ferma qui e continua a pensare al futuro, annunciando insieme a Qualcomm il suo impegno all'interno del progetto "Open Screen" di Adobe, al quale già partecipano importanti produttori come Texas Instruments, Nvidia e Freescale; l'intento è quello di instaurare una stretta collaborazione per realizzare applicazioni Flash 10 ed Air ottimizzate per l'utilizzo su soluzioni ARM-based, che stando alle prime indiscrezioni dovrebbero vedere la luce per il terzo trimestre del 2009.

La scarsa potenza computazionale dei prodotti come telefoni cellulari, smartphone e PDA è infatti un pesante ostacolo per la riproduzione di contenuti che sfruttano le tecnologie Adobe, ma la richiesta dei consumatori per esperienze multimediali sempre migliori sul proprio dispositivo è in forte crescita. Si tratta dunque di una mossa quasi obbligata da parte di ARM, che come sappiamo già equipaggia gran parte dei prodotti dei maggiori colossi come Nokia, Apple, RIM ed Apple (compreso il noto iPhone 3G). Durante i prossimi eventi Adobe di San Francisco, Milano e Tokyo è probabile che la software house statunitense proponga al pubblico le prime demo dell'implementazione di Flash ed Air sulle piattaforme hardware delle aziende che partecipano al progetto.

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy