Home News Apple iPad: aggiornamenti e ritardi

Apple iPad: aggiornamenti e ritardi

Apple iPad: aggiornamenti e ritardiApple iPad arriva nei negozi americani il prossimo sabato, 3 aprile, ma i clienti che desiderano ricevere direttamente a casa il proprio tablet Apple con schermo touchscreen dovranno aspettare purtroppo una settimana in più.

L'azienda di Cupertino accetta prenotazioni per Apple iPad dal 12 marzo, con la promessa che il cliente riceverà il proprio dispositivo lo stesso giorno della data di lancio. Gli utenti che hanno ordinato il 27 marzo il proprio tablet, riceveranno il device entro i termini promessi (quindi 3 aprile 2010) ma Apple ha precisato con una nota ufficiale che le nuove ordinazioni non potranno essere soddisfatte prima del 12 aprile. Il gigante californiano non ha giustificato questo nuovo ritardo, ma ha sottolineato che i clienti interessati possono sempre prenotare iPad fino al 3 aprile o acquistarlo semplicemente nello stesso giorno in uno dei tanti negozi americani Apple.

Apple iPad

Gli Apple iPad attesi sabato in USA si collegheranno esclusivamente a reti WiFi e costeranno 499$, 599$ o 699$ a seconda della rispettiva capacità di immagazzinamento dati. Le versioni che saranno dotate di un modulo 3G integrato sono attese verso la fine di aprile al prezzo di 629$, 729$ o 829$. Intanto, l'azienda di Cupertino ha reso disponibile online undici video che permettono di scoprire qualche dettaglio in più sull'interfaccia e sulle funzionalità del tablet internet. Senza alcuna sorpresa, l'ergonomia di iPad è molto simile a quella offerta da iPhone o iPod Touch. Tuttavia, lo schermo da 10 pollici offre incontestabilmente la possibilità di avere sott'occhio più finestre e fogli di lavoro, in particolare con Safari o Mail.

La comodità e l'efficacia dovrebbero quindi essere superiori. In compenso, anche se semplificate, dai video proposti emerge che le applicazioni per l'ufficio (Keynote, Pages et Numbers) non sembrano particolarmente adatte ad un utilizzo prolungato. Questa prima impressione potrebbe essere confermata o negata nel corso dei primi test.

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy