Home News A Brescia, 640 OLPC XO per G1G1

A Brescia, 640 OLPC XO per G1G1

A Brescia, 640 OLPC XO per G1G1 Brescia è una delle prime province italiane ad aver aderito al programma Give One Get One (G1G1), con l'acquisto di 640 laptop, di cui 320 per le scuole bresciane e 320 da inviare in Etiopia.

Grazie alla segnalazione di Alessandro, riportiamo quest'oggi un'interessante iniziativa promossa dalla Provincia di Brescia e tesa ad una campagna di diffusione del primo pc adatto ai bambini di tutto il mondo. Dall'incontro tra l'Assessorato all'Innovazione e Giovani della Provincia di Brescia e Nicholas Negroponte, presidente della fondazione "One Laptop Per Child (OLPC)" e graduato del MIT di Boston, è nata una collaborazione che permetterà inizialmente agli studenti bresciani di accrescere le proprie competenze informatiche e, al contempo, favorire l'alfabetizzazione tecnologica di altrettanti loro coetanei dei paesi in via di sviluppo.

OLPC XO

Per chi non ricordasse, l’Associazione One Laptop Per Child (OLPC) è un’organizzazione no profit (501c4) il cui scopo è quello di sconfiggere la povertà nel mondo fornendo alle nuove generazioni dei paesi in via di sviluppo uno strumento per supportare l'attività didattica, diffondere la cultura informatica, partecipare alla comunità globale attraverso internete e emanciparsi. OLPC XO è un piccolo ultraportatile con sistema operativo open (libero da licenze) adatto ai bambini in età scolare per quanto riguarda i materiali, l’interfaccia grafica e per gli applicativi (sviluppati dal Media Lab dell’MIT) pensati per uso collaborativo (per citare il fondatore Nicholas Negroponte: “Il laptop XO, un portatile adatto per bambini e disegnato per imparare ad imparare”. L’ OLPC ha messo a punto il programma Give One Get One (G1G1), il quale prevede che per ogni laptop acquistato ne venga donato uno ai bambini dei paesi in via di sviluppo.


Dopo Firenze, anche Brescia aderisce al programma G1G1 acquistando 640 laptop, di cui 320 per le scuole bresciane e 320 da inviare in Etiopia. La Provincia intende così promuovere iniziative rivolte ad incrementare la consapevolezza e l'utilizzo delle tecnologie informatiche, sia come strumenti di supporto alla didattica, sia per incrementare le occasioni di incontro fra i giovani, cittadini del domani, e le istituzioni. Per chi fosse interessato a scoprire ulteriori informazioni sull'iniziativa, consigliamo di seguire questo questo indirizzo, mentre se volete conoscere da vicino il piccolo OLPC XO, potete leggere un nostro precedente articolo .

OLPC XO è stato progettato intorno al bambino: dall'interfaccia grafica che lo pone al centro delle attività, al software che punta sull'esperienza educativa che i bambini fanno mentre utilizzano il laptop, al materiale indistruttibile e al design flessibile con gli angoli che gli fa assumere altre sembianze da portatile standard a lettore di libri elettronici a console di gioco. Per facilitare l'ambiente collaborativo, i laptop utilizzano una rete Mesh che interconnette i laptop ad ogni distanza.

Fino al 31 dicembre 2008, anche gli utenti privati protranno acquistare l'OLPC XO attraverso la provincia di Brescia al prezzo di 370 euro, aderendo così alla formula G1G1.

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy