Home News Yashi aggiorna YPad A10. Display 10 pollici e Cortex A9

Yashi aggiorna YPad A10. Display 10 pollici e Cortex A9

Yashi aggiorna YPad A10 Pro. Display 10 pollici e Cortex A9Yashi aggiorna il suo tablet YPad A10 Pro, dotandolo di un display da 10.1 pollici (1280 x 800 pixel) più ampio e di una CPU più potente, Cortex A9 dual-core da 1.2GHz. Costa 299 euro.

Yashi ha presentato YPad A10 a marzo 2012, ma a distanza di qualche mese l'azienda italiana ha deciso di rinnovare la piattaforma hardware (e non solo) di questo tablet per poter meglio competere con altri modelli sul mercato. Sempre curato nel design e nei materiali, il nuovo tablet Yashi è ora dotato di un display più grande da 10.1 pollici (e non più da 9.7 pollici) con risoluzione di 1280 x 800 pixel, dotato di tecnologia IPS per ampi angoli di visione. Sotto la scocca un processore ARM Cortex A9 dual-core da 1.2GHz prende il posto del vecchio Cortex A8, affiancato 1GB di memoria DDR3 e 4GB di memoria interna (espandibile fino a 32GB).

Yashi YPad A10

Yashi YPad A10

Yashi YPad A10

Particolare attenzione è stata posta anche alla capacità di operare con altri dispositivi, tramite interfacce USB, HDMI e slot di espansione con card reader. La connettività 3G (con funzione di telefonia mobile) e le due webcam anteriore (0.3 megapixel) e posteriore (2 megapixel) trasformano Ypad A10 in un vero e proprio "Communicator", uno strumento per telecomunicazioni e video conferenze con tutte le potenzialità di un computer. Non manca un modulo GPS per la localizzazione satellitare, WiFi 802.11n, Bluetooth 3.0, G-sensor e batteria da 7500mAh. Il tutto è gestito da Android 4.0.4 con accesso alle migliaia di applicazioni certificate Google, nello store Google Play.

YPad A10/1001, questo il nome completo del nuovo tablet Yashi, è già disponibile sullo store online dell'azienda e in alcuni negozi partner al prezzo di 299 euro (IVA inclusa). Se volete avere un'idea del tablet prima dell'acquisto, date uno sguardo al nostro vecchio video sulla versione precedente. Esteticamente, almeno, non dovrebbe cambiare molto.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy