Toshiba Quad Core HD ProcessorI nuovi notebook Toshiba Qosmio G50 saranno i primi ad essere equipaggiati con la tecnologia Toshiba Quad Core HD Processor. In precedenza nota col nome di SpursEngine, deriva dall'architettura Cell. In questo articolo ne analizziamo caratteristiche e funzioni.

Come sa bene chi fa montaggio video NLE (Non-Linear Editing), le risorse di un notebook, anche di quelli più accessoriati e potenti, possono rivelarsi insufficienti. Lo stesso problema sorge con applicazioni meno esigenti, se eseguite contemporaneamente: nonostante la presenza di più core, anche le più moderne CPU possono essere messe alla frusta da un intenso impiego multimediale.

Per superare questo limite, Toshiba ha dotato la sua ultima generazione di notebook per il digital entertainment Qosmio di un coprocessore denominato Toshiba Quad Core HD Processor. E', cioè, un processore che si affianca alla CPU per affrancarla dalla elaborazione dei dati video provenienti dall’unità di elaborazione grafica (GPU) e per accelerare i task di elaborazione video.

In estrema sintesi è un secondo processore specializzato nell'elaborazione e nella conversione dei flussi video.

Toshiba SpursEngine PCIe Mini-Card

Rifacendoci alle informazioni emerse in precedenza, Toshiba Quad Core HD Processor dovrebbe corrispondere a SpursEngine SE1000, un derivato dell'architettura Cell, fabbricato con processo produttivo a 65nm CMOS e composto da quattro core SIMD Risc a 1,5GHz, denominati Synergistic Processing Elements, ma sprovvisto di PPE (Power Processor Element), il processore che svolge le funzioni di controller nei chip Cell.

Die del processore Toshiba Qaud Core HD

I quattro Synergistic Processing Elements da 1.5 GHz sono abbinati a 128MB di memoria XDR e hanno una potenza di calcolo di 48 gigaflops. Il collegamento al sistema avviene tramite un link PCI- Express, sotto forma di PCIe Mini-Card o direttamente on-board. Toshiba Quad Core HD Processor lavora in parallelo alla CPU: una volta che il processore è connesso, CPU e GPU sono responsabili della riproduzione video, attività grafiche, networking e/o storage, mentre Toshiba Quad Core HD Processor gestisce tutte le elaborazioni multimediali grazie alla propria architettura dedicata, focalizzata specificamente su quest’aspetto.

I primi notebook ad utilizzare Toshiba Quad Core HD Processor saranno i 18,4 pollici Toshiba Qosmio G50. Gli impieghi possono essere diversi: si va dall'ottimizzazione delle performance delle applicazioni multimediali esistenti ad applicazioni nuove che rendono possibile interagire con il portatile in un modo totalmente innovativo. Toshiba ha sviluppato da sola diverse di queste applicazioni, ma ha anche collaborato con numerose softwarehouse attive in ambito multimediale affinché le loro applicazioni supportassero questa nuova tecnologia.

Toshiba Qosmio G50 con SpursEngine

Il processore Toshiba Quad Core HD servirà innanzitutto alla conversione in tempo reale dei flussi video: sarà, ad esempio, possibile migliorare la luminosità e la nitidezza dei vecchi video come se fossero in alta definizione, convertendo i video a definizione standard (SD) in video ad alta definizione (HD) grazie ad un particolare algoritmo sviluppato da Toshiba.

Per elaborare con successo i numerosi processi è necessario aumentare la risoluzione dei video SD senza appesantire il sistema, grazie alla funzionalità high speed del nuovo Toshiba Quad Core HD Processor. Il processore consente di convertire i video realizzati con una videocamera consumer a definizione standard ma anche i programmi TV registrati tramite Microsoft Windows Media Center.

Analogamente, si potrà convertire un DVD in tempo reale per aumentare la risoluzione fino a 1080i, mentre gli utenti lo stanno guardando. E’ possibile attivare la conversione in modo semplice grazie ad un tasto presente nel menu Toshiba DVD Player, mentre è in corso la riproduzione del DVD.

Processore Toshiba Quad Core HDLa conversione è possibile grazie ad un algoritmo cubico, che consente una definizione superiore dell’immagine rispetto all’interpolazione bilineare utilizzata dalla GPU perl'ingrandimento.
E’ importante ricordare che i contenuti a 1080i richiedono schermi esterni con una risoluzione 1080i con HDCP o che sia illaptopstesso a disporre di un monitor 1080i.

Un altro possibile impiego di Toshiba Quad Core HD Processor è nel riconoscimento biometrico: si potrà, cioè,cercare un volto all'interno di un film o all'interno di una photogallery. Questa nuova funzionalità consente agli utenti di seguire le tracce dei propri attori preferiti all’interno di un film. Lavorando con Toshiba Quad Core HD Processor, l’applicazione di indicizzazione video identifica automaticamente i volti degli attori e crea un elenco di tutti gli interpreti. Questo indice può essere visualizzato sullo schermo ed essere utilizzato come modalità innovativa per navigare all’interno del film, scegliendo gli spezzoni che contengono un certo attore.

Oltre al riconoscimento del volto, sarà anche possibile individuare suoni, come gli applausi ma anche le pause, visualizzandoli su un grafico. Gli utenti possono utilizzare questo grafico per selezionare le parti più coinvolgenti. Grazie ad un solo click sull’istogramma audio si può accedere alle scene corrispondenti.

La feature che più ha attirato l'interesse del pubblico è, però, quella del controllo gestuale.
Con Toshiba Quad Core HD Processor la web cam integrata si trasforma in un eccezionale dispositivo di input che permette di navigare sul desktop e interagire con i programmi. Toshiba Gesture Controller, ad esempio, riconosce i gesti dell'utente e li trasforma in comandi per controllare le funzioni AV. Inoltre, elabora le immagini e riconosce i movimenti, continuando in parallelo le altre attività già in corso. Grazie a Toshiba Gesture Controller è possibile controllare da remoto Windows Media Center, Toshiba Graphical Video Library, Toshiba DVD player o Microsoft PowerPoint 2007 con il semplice movimento delle mani.

L'ultimo gruppo di applicazioni riguarda il video editing e la transcodifica ad alta velocità.
Oggi, un numero sempre maggiore di video è registrato o riprodotto in formato high definition anche da dispositivi di registrazione low-end. La mole di dati da processare per la CPU ècresciuta in maniera esponenziale, con la conseguenza che qualsiasi sitema perde fluidità quando gli utenti cercano di elaborare i video HD utilizzando nello stesso momento altre applicazioni, come l'audio playback. Da oggi, chi usa Ulead DVD MovieFactory potrà utilizzare Toshiba Quad Core HD Processor alleggerire la CPU dal compito dell'editing video. Anche questa attività potrà, quindi, essere svolta in modo semplice e veloce, senza interferire con le altre applicazioni che operano in parallelo.

Toshiba Quad Core HD Processor trasforma i video HD in SD, visualizzandoli in una speciale ‘modalità anteprima’. Quando l’utente ha finito di elaborare i propri ‘Director’s Cut’ in SD, il software rielabora i contenuti HD utilizzando SD come modello e senza sforzare la potenza di elaborazione della CPU.

Il potenziale della tecnologia Toshiba Quad Core HD è enorme e le applicazioni descritte sono solo una esemplificazione di quello che si potrà fare in futuro, unendo il processore di Toshiba ad un software multimediale specializzato. Gli utenti avranno a disposizione una potente piattaforma multimediale senza dover acquistare una workstation mobile professionale.

 

Google News
Le notizie e le recensioni di Notebook Italia sono anche su Google News. Seguici cliccando sulla stellina

Commenti